Gennaro Sardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gennaro Sardo
Sardo20.JPG
Sardo nel 2014.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Chievo
Carriera
Giovanili
Palmese
Squadre di club1
1998 Giugliano 16 (0)
1998-1999 Palmese 25 (3)
1999-2001 Sant'Anastasia 30 (3)
2001-2002 Terzigno 26 (3)
2002-2003 Salernitana 17 (0)
2003-2004 Avellino 41 (1)
2004-2006 Piacenza 64 (2)
2006-2009 Catania 53 (1)
2009 Chievo 7 (0)
2009 Catania 1 (0)
2009- Chievo 140 (8)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 giugno 2015

Gennaro Sardo (Pozzuoli, 8 maggio 1979) è un calciatore italiano, difensore del Chievo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore fisicamente imponente[1], gioca come terzino destro, con attitudini offensive[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver indossato le maglie di Giugliano, Palmese e Sant'Anastasia (in Serie C2 e Serie D), viene ingaggiato dal Savoia, ma il trasferimento non si concretizza per i problemi economici della società campana[3]; passa quindi al Terzigno, dove gioca una stagione in Serie D. Nel 2002 viene ingaggiato dalla Salernitana di Zdeněk Zeman, insieme a diversi altri giocatori delle serie minori[3]: esordisce in Serie B collezionando 17 presenze, ma a fine stagione la squadra retrocede. Sardo segue Zeman all'Avellino[4], dove trova posto da difensore fisso anche se il campionato si risolve in un'ennesima retrocessione.

Del 2004 è il primo trasferimento fuori dai confini regionali, al Piacenza[5]. In Emilia disputa due campionati, prima in alternanza a Filippo Cristante e poi come titolare fisso nel ruolo di terzino destro. Acquistato in comproprietà dal Catania per la stagione 2006-07, con cui esordisce in serie A il 10 settembre 2006 contro il Cagliari, è riscattato alle buste nella stagione successiva[6], e nella stagione 2007-08 segna anche il suo primo gol in serie A contro il Livorno il 7 ottobre successivo. Rimane in Sicilia fino a gennaio 2009.

Chievo[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2009 passa in prestito al Chievo[7] fino alla fine del campionato 2008-2009. A fine stagione rientra a Catania, dove gioca la prima giornata del campionato 2009-2010 prima di ritornare ancora in prestito al Chievo[8]. Mette a segno tre reti, alla Fiorentina (sia all'andata che al ritorno) e alla Juventus, in tre gare poi vinte dalla formazione clivense[9], e si alterna sulla fascia destra a Nicholas Frey[2].

Il 28 giugno 2010 il Chievo lo riscatta dal Catania in cambio di Giovanni Marchese[9]. L'anno successivo realizza due reti in campionato, in casa contro il Napoli e l'altro a Torino contro la Juventus, che regala la salvezza aritmetica al Chievo. Il 27 maggio 2011, dopo aver disputato una stagione da titolare, prolunga il contratto con i clivensi fino al 30 giugno 2013[10], poi ulteriormente prolungato nel giugno 2014 ancora per un altro anno. Il 24 settembre contro la Sampdoria indossa la fascia di capitano[senza fonte]. Conclude la sua settima stagione con la maglia gialloblu con sole 9 presenze.

Il 5 giugno 2015 rinnova fino al 2016 con il club veronese[11]. Il 20 aprile 2016, all'età di quasi 37 anni, torna al gol nella vittoria per 5-1 contro il Frosinone dopo più di due anni, dedicando il gol a sua moglie e a sua figlia[12] Il 7 giugno seguente prolunga per un'altra stagione, la nona, con la squadra gialloblu.[13]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
gen.-giu. 1998 Italia Giugliano CND 16 0 - - - - - - - - - 16 0
1998-1999 Italia Palmese CND 25 3 - - - - - - - - - 25 3
1999-2000 Italia Sant'Anastasia C2 23 2 CI-C 0 0 - - - - - - 23 2
2000-2001 C2 7 1 CI-C 0 0 - - - - - - 7 1
Totale Sant'Anastasia 30 3 0 0 - - - - 30 3
2001-2002 Italia Terzigno D 26 3 - - - - - - - - - 26 3
2002-2003 Italia Salernitana B 17 0 CI 3 0 - - - - - - 20 0
2003-2004 Italia Avellino B 41 1 CI 0 0 - - - - - - 41 1
2004-2005 Italia Piacenza B 33 1 CI 2 1 - - - - - - 35 2
2005-2006 B 31 1 CI 3 0 - - - - - - 34 1
Totale Piacenza 64 2 5 1 - - - - 69 3
2006-2007 Italia Catania A 17 0 CI 1 0 - - - - - - 18 0
2007-2008 A 22 1 CI 3 0 - - - - - - 25 1
2008-gen. 2009 A 14 0 CI 2 0 - - - - - - 16 0
gen.-giu. 2009 Italia Chievo A 7 0 CI - - - - - - - - 7 0
ago. 2009 Italia Catania A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale Catania 54 1 7 0 - - - - 61 1
ago. 2009-2010 Italia Chievo A 22 3 CI 2 0 - - - - - - 24 3
2010-2011 A 27 2 CI 3 0 - - - - - - 30 2
2011-2012 A 21 1 CI 2 0 - - - - - - 23 1
2012-2013 A 23 0 CI 2 0 - - - - - - 25 0
2013-2014 A 30 1 CI 3 0 - - - - - - 33 1
2014-2015 A 9 0 CI 0 0 - - - - - - 9 0
2015-2016 A 4 1 CI 0 0 - - - - - - 4 1
2016-2017 A - - CI 0 0 - - - - - - - -
Totale Chievo 143 8 12 0 - - - - 152 8
Totale carriera 450 20 27 1 - - - - 434 21

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giugliano: 1997-1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Luca Palmieri, Samp, freccia a destra: in ballo Sardo e Angelo, in La Repubblica, 9 giugno 2010. URL consultato il 16 novembre 2015.
  2. ^ a b Simone Antolini, Sardo: «Mi lanciò Zeman. Se sono in serie A è per merito suo», in L'Arena, 11 agosto 2012. URL consultato il 16 novembre 2015.
  3. ^ a b Franco Esposito, Salerno, la carica degli sconosciuti, in la Repubblica, 2 luglio 2002. URL consultato il 16 novembre 2015.
  4. ^ Fabrizio Cappella, Zeman ritrova gli ex Stroppa e Baccin, in la Repubblica, 25 luglio 2003. URL consultato il 16 novembre 2015.
  5. ^ Calcio, Catania: dal Piacenza arriva Miceli, in la Repubblica, 9 luglio 2004. URL consultato il 16 novembre 2015.
  6. ^ L'elenco completo delle comproprietà, in la Gazzetta dello Sport, 18 giugno 2006. URL consultato il 16 novembre 2015.
  7. ^ Chievo, dopo Colucci ecco Sardo Sampdorianews.net
  8. ^ Scambio tra Chievo e Catania: Marchese per Sardo Tuttosport.com
  9. ^ a b Ufficiale: Gennaro Sardo a titolo definitivo al Chievo. Marchese al Catania Chievoverona.it
  10. ^ UFFICIALE: Chievo, Sardo prolunga di un anno Tuttomercatoweb.com
  11. ^ UFFICIALE: Chievo, rinnovano Sardo, Dainelli e Frey Tuttomercatoweb.com
  12. ^ TMW Radio - L'altra metà di... Gennaro Sardo - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 22 aprile 2016.
  13. ^ Ufficiale: Sardo ancora in gialloblù! chievoverona.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]