Charisma Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charisma Records
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1969
Fondata da Tony Stratton-Smith
Sede principale Inghilterra
Settore Musicale
Prodotti progressive rock
Sito web

La Charisma Records è una casa discografica fondata nel 1969 dall'ex-giornalista e manager artistico Tony Stratton-Smith, e da lui diretta fino alla sua prematura scomparsa, avvenuta nel marzo del 1987.
Oltre a consentire, proprio nel 1969, il debutto dei Rare Bird, autori subito dopo di singoli di successo come la celebre Sympathy, nel 1970 la Charisma si assicurò subito due gruppi di grande successo, i Genesis e i Van der Graaf Generator, che vi rimasero sino al dissolvimento dell'etichetta; lo stesso vale per i loro membri Peter Gabriel e Peter Hammill nelle rispettive carriere soliste; sempre nei primi anni '70 uscirono su Charisma anche gli ultimi due album dei Nice di Keith Emerson.

Tony Banks e Mike Rutherford, già membri stabili dei Genesis, pubblicarono su Charisma i loro rispettivi album d'esordio come solisti: A Curious Feeling (ottobre 1979) e Smallcreep's Day (gennaio 1980). L'ex chitarrista dei Genesis Steve Hackett, dopo il suo debutto solista Voyage of the Acolyte uscito nel 1975 quando faceva ancora parte nel gruppo, continuò ad incidere per la Charisma sino al 1982.

Altri artisti che - episodicamente o stabilmente - hanno inciso per la Charisma sono The Alan Parsons Project (l'album di debutto del 1976), Hawkwind, Patrick Moraz, Brand X, Rick Wakeman, Lindisfarne, Clifford T. Ward, String Driven Thing, Jack The Lad, Audience, Vivian Stanshall, Julian Lennon e il gruppo cine-teatrale dei Monty Python, di cui Stratton-Smith co-produsse anche due film.

Il gruppo italiano Le Orme pubblicò per la Charisma la versione cantata in inglese del loro album Felona e Sorona del 1973, con testi di Peter Hammill.

Nel 1983, la Charisma fu acquisita da Virgin e continuò a pubblicare fino al 1986. Fra le ultime uscite in assoluto, proprio in quell'anno, figurano gli album So di Peter Gabriel e Invisible Touch dei Genesis, entrambi certificati fra i maggiori successi di vendita dei rispettivi artisti e dell'etichetta stessa.

Un'etichetta denominata anch'essa Charisma operò tra il 1990 e il 1992 ma, a eccezione del nome, non aveva alcuna relazione col marchio di Stratton-Smith.

L'etichetta del vinile[modifica | modifica wikitesto]

La prima etichetta della Charisma è nota in inglese anche come pink scroll label, poiché raffigurava su fondo rosa un rotolo dispiegato di pergamena con la scritta The Famous Charisma Label. L'etichetta rosa fu usata in Europa fino a metà del 1972, e negli Stati Uniti fino all'inizio del 1974. Dopo tali date, la grafica fu sostituita da un montaggio di tre illustrazioni di John Tenniel del 1866 per Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll raffiguranti i personaggi del Cappellaio Matto, del Bianconiglio e del Gatto del Cheshire, rielaborate a colori e sormontate dalla scritta The Famous Charisma Label. Di questa seconda etichetta esistono a loro volta due versioni leggermente differenti nelle proporzioni fra i personaggi. La nuova etichetta fu in seguito utilizzata anche per le ristampe di album anteriori al 1972; le versioni pink scroll di tali album sono perciò divenute nel tempo oggetto di collezione. Sempre a partire dal 1972, il personaggio del Cappellaio Matto divenne anche il logo della casa discografica stessa.

Un'ultima variante dell'etichetta fece infine la sua comparsa su ristampe prodotte negli anni '80: su uno sfondo celeste uniforme campeggiavano il Cappellaio (con l'aggiunta di un microfono), l'ormai consueta dicitura The Famous Charisma Label e, sotto, nuovamente la scritta CHARISMA in blu, molto più grande e con un carattere tipografico differente.

Gli album dei Genesis Seconds Out (1977), Duke (1980), Abacab (1981), Three Sides Live (1982), Genesis (1983) e Invisible Touch (1986) uscirono con etichette ad hoc che richiamavano le immagini di copertina. Il doppio album The Lamb Lies Down on Broadway (1974), sempre dei Genesis, fu l'unico vinile a riportare i titoli di entrambe le facciate su un solo lato, con la consueta grafica del Cappellaio, mentre l'etichetta sul retro consisteva in una fotografia tratta dalla copertina, senza alcuna scritta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN161842912 · BNF: (FRcb13887725k (data)
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo