Calling All Stations

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Calling All Stations
Artista Genesis
Tipo album Studio
Pubblicazione 1º settembre 1997
Durata 67 min : 42 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Pop rock
Rock progressivo
Etichetta Virgin Records (Regno Unito)
Atlantic Records (USA)
Produttore Nick Davis, Tony Banks e Mike Rutherford
Certificazioni
Dischi d'oro 3
Genesis - cronologia
Album successivo
(1998)

Calling All Stations (1997) è il quindicesimo album in studio dei Genesis con la voce del cantante Ray Wilson che lascerà il gruppo nel 2000.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Disco con il nuovo arrivato Ray Wilson come cantante. L'assenza di Phil Collins si fa sentire soprattutto nella fase live del progetto e quindi il successo del disco resta arginato alla sola Europa, con circa tre milioni di copie vendute. Il nuovo cantante viene scelto quando la maggior parte dei brani erano stati già scritti a cavallo tra il 1992 e il 1995 quando era ancora presente Collins: di ispirazione banksiana sono sicuramente Congo (primo singolo), Alien Afternoon, The Dividing Line e There Must Be Some Other Way mentre la title-track, Shipwrecked (secondo singolo) e Not About Us nascono da idee di Mike Rutherford.

L'album raggiunge la seconda posizione nel Regno Unito, in Germania e Norvegia, la terza in Svizzera, la quinta in Francia, la sesta in Austria e la nona in Olanda.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Calling All Stations (Banks/Rutherford) - 5:43
  2. Congo (Banks/Rutherford) - 4:51
  3. Shipwrecked (Banks/Rutherford) - 4:23
  4. Alien Afternoon (Banks/Rutherford) - 7:51
  5. Not About Us (Banks/Rutherford/Wilson) - 4:38
  6. If That's What You Need (Banks/Rutherford) - 5:12
  7. The Dividing Line (Banks/Rutherford) - 7:45
  8. Uncertain Weather (Banks/Rutherford) - 5:29
  9. Small Talk (Banks/Rutherford/Wilson) - 5:02
  10. There Must Be Some Other Way (Banks/Rutherford/Wilson) - 7:54
  11. One Man's Fool (Banks/Rutherford) - 8:46

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Tour promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Concerti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • I concerti in Italia relativi al tour di Calling all stations nel 1998 furono i seguenti[1]:
  • 17 febbraio - Casalecchio (Bologna) - Palasport
  • 18 febbraio - Roma - Palasport
  • 19 febbraio - Milano - Filaforum

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://sites.google.com/site/dallamaratonaaigenesisilsito/our-company/calling-all-stations---1997-1998.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo