Calling All Stations

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Calling All Stations
ArtistaGenesis
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º settembre 1997
Durata67:42
Dischi1
Tracce11
GenerePop rock
Rock alternativo
EtichettaVirgin Records (Regno Unito)
Atlantic Records (USA)
ProduttoreNick Davis, Tony Banks e Mike Rutherford
Certificazioni
Dischi d'oro3
Genesis - cronologia
Album successivo
(1998)
Singoli
  1. Congo
    Pubblicato: 15 settembre 1997
  2. Shipwrecked
    Pubblicato: 1º dicembre 1997
  3. Not About Us
    Pubblicato: 23 febbraio 1998

Calling All Stations è il quindicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Genesis, pubblicato il 1º settembre 1997.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Calling All Stations è l'unico album pubblicato dai Genesis dopo l'uscita dal gruppo del cantante e batterista Phil Collins – avvenuta nel 1996 – e prima che il gruppo si sciogliesse temporaneamente, nel 1999. Voce solista è Ray Wilson il quale cofirma anche tre brani, mentre la batteria è affidata ai turnisti Nick D'Virgilio e Nir Zidkyahu. Wilson venne scelto quando la maggior parte dei brani erano stati già scritti, a cavallo tra il 1992 e il 1995, come Congo (il primo singolo), Alien Afternoon, The Dividing Line e There Must Be Some Other Way mentre la title-track, Shipwrecked (secondo singolo) e Not About Us nascono da idee di Mike Rutherford.

L'album raggiunge la seconda posizione nel Regno Unito, in Germania e Norvegia, la terza in Svizzera, la quinta in Francia, la sesta in Austria e la nona in Olanda; il successo del disco resta confinato alla sola Europa, con circa tre milioni di copie vendute.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Tony Banks e Mike Rutherford, eccetto dove indicato.

  1. Calling All Stations – 5:43
  2. Congo – 4:51
  3. Shipwrecked – 4:23
  4. Alien Afternoon – 7:51
  5. Not About Us – 4:38 (Banks, Rutherford, Ray Wilson)
  6. If That's What You Need – 5:12
  7. The Dividing Line – 7:45
  8. Uncertain Weather – 5:29
  9. Small Talk – 5:02 (Banks, Rutherford, Wilson)
  10. There Must Be Some Other Way – 7:54 (Banks, Rutherford, Wilson)
  11. One Man's Fool – 8:46

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Tour promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Concerti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • I concerti in Italia relativi al tour di Calling all stations nel 1998 furono i seguenti[1]:
  • 17 febbraio - Casalecchio (Bologna) - Palasport
  • 18 febbraio - Roma - Palasport
  • 19 febbraio - Milano - Filaforum

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su sites.google.com. URL consultato il 13 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2014)..

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo