Nick D'Virgilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nick D'Virgilio

Nick D'Virgilio (Whittier, 12 novembre 1968) è un polistrumentista statunitense, fondatore del gruppo musicale rock progressivo Spock's Beard[1].

È stato anche uno dei due batteristi scelti per sostituire Phil Collins nell'incisione di Calling All Stations dei Genesis. Ha fatto anche da session man per molti artisti, tra cui Tears for Fears e Mystery, ed è membro fisso dei Big Big Train.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

D'Virgilio fu il batterista degli Spock's Beard sin dagli inizi, nel 1990. Dopo che Neal Morse lasciò il gruppo nel 2002, D'Virgilio prese il suo posto di cantante e registrò quattro album, Feel Euphoria, Octane, Spock's Beard, e X, fino ad abbandonare anche lui il gruppo nel 2011, e ritorna nel 2017.

Da fan di vecchia data dei Genesis, a D'Virgilio fu data un'occasione dalla band di sostituire Phil Collins alla batteria per il loro album Calling All Stations del 1997. D'Virgilio si alternò a Nir Zidkyahu, che però gli fu preferito per il tour

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Al momento, D'Virgilio vive a Roanoke in Indiana, con sua moglie Tiffany e i suoi due figli, Sophia and Anthony.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album solisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Karma (2001)
  • Pieces (EP) (2011)

Con gli Spock's Beard[modifica | modifica wikitesto]

Con i Big Big Train[modifica | modifica wikitesto]

  • The Difference Machine (2007)
  • The Underfall Yard (2009)
  • Far Skies Deep Time (2010)
  • English Electric Part One (2012)
  • English Electric Part Two (2013)
  • Wassail (2015)

Altre collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Calling All Stations (1997) (con i Genesis)
  • A Fair Forgery of Pink Floyd (2003) (Astronomy Domine) (con la Mike Keneally Band)
  • Dog (2004) (con la Mike Keneally Band)
  • Live in Athens (2005) (con i Fates Warning)
  • Voice in The Light (2007) (con i Amaran's Plight)
  • A Tribute to the Lamb Lies Down on Broadway (2008)
  • The World Is a Game (2012) (con i Mystery)
  • The Man Left in Space (2013) (con i Cosmograf)
  • Capacitor (2014) (con i Cosmograf)
  • The Lie of the Beholder (2014) (con gli Strattman)
  • New World (2014) (con Dave Kerzner)
  • The Old Road (con Martin Orford)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nick D'Virgilio leaves Spock's Beard, November 18, 2011 Archiviato il novembre 21, 2011 Data nell'URL non combaciante: 21 novembre 2011 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71594549 · ISNI (EN0000 0000 5519 4632 · GND (DE135242614 · BNF (FRcb14045072m (data)