Casteldaccia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casteldaccia
comune
Casteldaccia – Stemma Casteldaccia – Bandiera
Casteldaccia – Veduta
Emanuele De Stefano: Litorale di Casteldaccia (1857)
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitana Provincia di Palermo-Stemma.png Palermo
Amministrazione
Sindaco Fabio Spatafora (Il bene in comune, per Casteldaccia) dal 9-6-2013
Territorio
Coordinate 38°03′N 13°32′E / 38.05°N 13.533333°E38.05; 13.533333 (Casteldaccia)Coordinate: 38°03′N 13°32′E / 38.05°N 13.533333°E38.05; 13.533333 (Casteldaccia)
Altitudine 79 m s.l.m.
Superficie 33,92 km²
Abitanti 11 628[1] (30-6-2017)
Densità 342,81 ab./km²
Comuni confinanti Altavilla Milicia, Baucina, Bolognetta, Caccamo, Misilmeri, Santa Flavia, Trabia, Ventimiglia di Sicilia
Altre informazioni
Cod. postale 90014
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 082023
Cod. catastale C074
Targa PA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti casteldaccesi
Patrono san Giuseppe
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casteldaccia
Casteldaccia
Casteldaccia – Mappa
Posizione del comune di Casteldaccia nella città metropolitana di Palermo
Sito istituzionale

Casteldaccia (Castiddaccia o Castiddazza in siciliano[2]) è un comune italiano di 11 628 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente denominata Castel d'Accia, è ubicata sulla costa tirrenica dell'isola siciliana a circa 18 km da Palermo, capoluogo della Provincia omonima e della Regione Siciliana. Il centro è costituito dalla Piazza Matrice su cui volgono le facciate dell'edificio della chiesa cittadina e il Castello del Duca di Salaparuta, nonché una piccola cappella denominata Chiesetta. Sul litorale antistante si trovava la Torre di Gallo, risalente al XVI secolo e demolita agli inizi del XX secolo. Nei pressi si trovano i cosiddetti Villini, edifici privati realizzati nei primi anni del Novecento in stile Liberty, Neogotico ed Eclettico. L'urbanistica del paese si presenta irregolare, caratterizzata da strade strette ed abitazioni tipiche della tradizione siciliana. Negli ultimi anni è stata comunque - come la maggior parte dei centri siciliani - soggetta ad una progressiva riqualificazione urbanistica. È sede dell'antica e internazionalmente apprezzata casa vinicola Vini Corvo, nonché produttrice rinomata di pasticceria siciliana (particolarmente apprezzata la lavorazione della crema di ricotta) e di buccellati.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Persone legate a Casteldaccia[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 maggio 1989 12 gennaio 1990 Gaetano Ingenio Partito Socialista Italiano, Partito Repubblicano Italiano Sindaco [4]
23 maggio 1990 15 gennaio 1991 Salvatore Fricano Democrazia Cristiana Sindaco [4]
15 gennaio 1991 9 marzo 1992 Michele Virruso Democrazia Cristiana Sindaco [4]
9 marzo 1992 10 febbraio 1994 Giuseppe Pinello Partito Socialista Italiano Sindaco [4]
26 giugno 1994 25 maggio 1998 Giuseppe Schembri lista civica Sindaco [4]
25 maggio 1998 27 maggio 2003 Bertolo Di Matteo lista civica Sindaco [4]
27 maggio 2003 17 giugno 2008 Giovanni Di Giacinto lista civica Sindaco [4]
17 giugno 2008 11 giugno 2013 Giovanni Di Giacinto lista civica Sindaco [4]
11 giugno 2013 in carica Fabio Spatafora Sindaco [4]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio è l'A.C.D. Città di Casteldaccia che milita nel girone A siciliano di Eccellenza. I colori sociali sono il granata ed amaranto. È nata nel 1980.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 162.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia