Vicari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Vicari (disambigua).
Vicari
comune
Vicari – Stemma
Vicari – Veduta
La cuba "araba" di Vicari
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitana Provincia di Palermo-Stemma.png Palermo
Amministrazione
Sindaco Gaetano Calato (lista civica Insieme per Vicari - Calato Sindaco) dal 17/06/2008
Territorio
Coordinate 37°50′N 13°34′E / 37.833333°N 13.566667°E37.833333; 13.566667 (Vicari)Coordinate: 37°50′N 13°34′E / 37.833333°N 13.566667°E37.833333; 13.566667 (Vicari)
Altitudine 640 m s.l.m.
Superficie 86,01 km²
Abitanti 2 697[1] (30-11-2016)
Densità 31,36 ab./km²
Comuni confinanti Caccamo, Campofelice di Fitalia, Ciminna, Lercara Friddi, Prizzi, Roccapalumba
Altre informazioni
Cod. postale 90020
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 082078
Cod. catastale L837
Targa PA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti Vicaresi
Patrono San Giorgio martire e Santa Rosalia
Giorno festivo 23 maggio e 24 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vicari
Vicari
Vicari – Mappa
Posizione del comune di Vicari all'interno della città metropolitana di Palermo
Sito istituzionale

Vicari è un comune italiano di 2.697 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'origine di Vicari si fa risalire tra il VII ed il IX secolo, durante la dominazione musulmana. Tommaso Fazello attribuisce la fondazione della città e del castello a Chiaramonte III o a Chiaramonte II. Non è da escludere che la stessa area sia stata antropizzata molti secoli prima: lo dimostrano alcuni reperti che sono stati trovati durante gli scavi eseguiti all'interno del castello. Dopo i Chiaramonte la città fu venduta ai Valguarnera, che nel 1408 la vendette a Gilberto Talamanca, che due anni dopo la alienò a Federico Ventimiglia. E poi ancora fu posseduta dagli Alliata, Squillaci. Con i primi dell'800, si conclude la dinastia dei Bosco–Bonanno, che per quasi due secoli avevano retto l'abitato di Vicari elevandolo a Contea.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Monumenti d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
28 maggio 1985 26 maggio 1990 Antonio Genco Democrazia Cristiana Sindaco [3]
26 maggio 1990 20 novembre 1991 Antonino Dina Democrazia Cristiana Sindaco [3]
15 gennaio 1992 26 ottobre 1992 Antonino La Monica Democrazia Cristiana Sindaco [3]
15 dicembre 1992 22 novembre 1993 Italo Runfola Comm. straordinario [3]
22 novembre 1993 1º dicembre 1997 Gaetano Calato lista civica Sindaco [3]
1º dicembre 1997 28 maggio 2002 Filippo La Spisa Partito Democratico della Sinistra Sindaco [3]
28 maggio 2002 25 ottobre 2005 Biagio Todaro lista civica Sindaco [3]
25 ottobre 2005 17 giugno 2008 Mario Di Vito Comm. straordinario [3]
25 ottobre 2005 17 giugno 2008 Maria Guglielmino Comm. straordinario [3]
25 ottobre 2005 17 giugno 2008 Enzo Floridia Comm. straordinario [3]
17 giugno 2008 11 giugno 2013 Gaetano Calato lista civica Sindaco [3]
11 giugno 2013 in carica Gaetano Calato lista civica Sindaco [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l http://amministratori.interno.it/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vicari. Dalle origini all'alba del XX secolo, Sara Favarò, Ed. Siciliano (2003)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN246325327 · GND: (DE7628607-1
Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia