Caratteristiche di albedo di Marte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Marte (astronomia).

Segue una lista delle albedo presenti sulla superficie di Marte. La nomenclatura di Marte è regolata dall'Unione Astronomica Internazionale; la lista contiene solo caratteristiche ufficialmente riconosciute da tale istituzione.

Le caratteristiche di albedo di Marte riprendono i nomi di alcune già presenti sulle mappe marziane di Eugène Michel Antoniadi e Giovanni Virginio Schiaparelli, che a loro volta si rifacevano a termini della cultura classica greca, romana ed egizia.[1] Unica eccezione Yaonis Regio che è ispirato alla cultura cinese.

Si conta anche una caratteristica inizialmente battezzata dall'IAU e la cui denominazione è stata poi abrogata.

Prospetto[modifica | modifica wikitesto]

Albedo Eponimo Latitudine Longitudine Diametro
Aeolis Isole Eolie - Le isole dove erano custoditi i venti. 4,94° S 145° E n.d.
Aeria Aeria - Antico nome dell'Egitto.[2] 9,88° N 50° E n.d.
Aetheria Etere - L'elemento in cui nella visione aristotelica si muovevano gli astri. 39,67° N 130° E n.d.
Aethiopis Etiopia - La terra che segnava il limite meridionale del mondo classico. 9,88° N 130° E n.d.
Amazonis Amazzoni - Popolo di donne guerriere della mitologia greca. 0° N 220° E n.d.
Amenthes Amenthes - L'oltretomba degli egizi.[3] 4,94° N 110° E n.d.
Aonium Sinus Baia di Aonia - La regione con i monti dove risiedevano le Muse. 44,66° S 255° E n.d.
Arabia Arabia - Nella cultura classica il nome indicava un'area più vasta di quella attuale comprendente anche le odierne Giordania, Siria meridionale e penisola del Sinai. 19,78° N 30° E n.d.
Arcadia Arcadia - Regione centrale del Peloponneso. 44,66° N 260° E n.d.
Argyre Argira - Isola d'argento nell'Oceano Indiano.[4] 44,66° S 335° E n.d.
Arnon Arnon - Antico nome dell'odierno fiume Wadi Mujib in Giordania. 47,66° N 25° E n.d.
Aurorae Sinus Baia dell'aurora. 14,83° S 310° E n.d.
Ausonia Ausonia - La terra abitata dagli Ausoni. Originariamente indicante un territorio corrispondente all'incirca all'attuale provincia di Reggio Calabria, il concetto venne man mano esteso fino ad indicare in epoca romana l'intera penisola italiana. 39,67° S 110° E n.d.
Baltia Baltia - Mitica isola del nord europa ricca di ambra. 59,71° N 310° E n.d.
Boreosyrtis Boreosyrtis - Letteralmente Syrtis settentrionale. Nome composito per quella che sembra essere la continuazione settentrionale di Nilosyrtis. 54,68° N 70° E n.d.
Candor Candor - Parola latina che significa sia splendore che bianchezza. 2,96° N 285° E n.d.
Casius Casio - Epiteto di Zeus nella forma in cui era adorato in Siria. 39,67° N 100° E n.d.
Cebrenia Cebrenia - Provincia nord-orientale della piana di Troia.[5] 49,67° N 150° E n.d.
Cecropia Cecropia - Antica città della Grecia da cui sarebbe nata Atene. 59,71° N 40° E n.d.
Ceraunius Cerauni - Monti che segnano il confine dell'Epiro. 19,78° N 267° E n.d.
Cerberus Cerbero - Cane a tre teste, guardiano dell'oltretomba. 14,83° N 155° E n.d.
Chalce Calchi - Isola ad ovest di Rodi. 49,67° S 360° E n.d.
Chersonesus Chersoneso - Antico nome della penisola di Gallipoli sul lato europeo dei Dardanelli. 49,67° S 100° E n.d.
Chryse Crisa - Isola d'oro nell'Oceano Indiano.[4] 9,88° N 330° E n.d.
Chrysokeras Corno d'Oro - Insenatura sulla costa europea dell'odierna Istanbul. 49,67° S 250° E n.d.
Claritas Claritas - Parola latina che significa lucentezza. 34,68° S 250° E n.d.
Copais Palus Palude Copaide - Antico lago carsico, ora prosciugato, della Beozia in Grecia. 54,68° N 80° E n.d.
Coprates Coprates - Antico nome dell'odierno fiume Dez in Iran. 14,83° S 295° E n.d.
Cyclopia Cyclopia - Terra abitata dai Ciclopi. 4,94° S 130° E n.d.
Cydonia Cidonia - Antica città sull'isola di Creta. 39,67° N 360° E n.d.
Deltoton Sinus Baia del triangolo - Forma un triangolo con Iapygia e Oenotria. 3,95° S 55° E n.d.
Depressio Hellespontica Depressione dell'Ellesponto - Nome connesso a Hellespontus. 59,71° S 20° E n.d.
Deucalionis Regio Regione di Deucalione - Personaggio della mitologia greca sopravvissuto al diluvio inviato da Zeus. 14,83° S 20° E n.d.
Deuteronilus Il secondo Nilo - Parte del canale Nilus.[6] 34,68° N 360° E n.d.
Diacria Diacria - Regione dell'Attica. 49,67° N 180° E n.d.
Dioscuria Dioscuria - Terra dei Dioscuri, i gemelli Castore e Polluce. 49,67° N 40° E n.d.
Edom Edom - Antico territorio a sud del Mar Morto. 0° N 15° E n.d.
Electris Electris - Nella mitologia greca, isola d'ambra (in greco electron) lungo l'Eridano, l'odierno Po, formata dalle lacrime delle sorelle di Fetonte. 44,66° S 170° E n.d.
Elysium Eliseo - Nella mitologia greca e romana, il luogo destinato alle anime di coloro che erano benvoluti dagli dei. 24,74° N 150° E n.d.
Eridania Eridania - Regione dell'Eridano, l'odierno Po. 44,66° S 140° E n.d.
Eunostos Eunostos - Nella mitologia greca, zona limitrofa ai Campi Elisi.[7] 21,77° N 240° E n.d.
Euphrates Eufrate - Fiume che nella Bibbia demarcava l'Oriente e che si diceva avesse origine nell'Eden. 19,78° N 25° E n.d.
Gehon Gihon - Fiume che nella Bibbia si dice avesse origine nell'Eden. Non vi è un'interpretazione condivisa della corrispondenza con un fiume reale. 14,83° N 360° E n.d.
Hellas Ellade - Antico nome della Grecia. 39,67° S 70° E n.d.
Hellespontus Ellesponto - Antico nome dei Dardanelli. 49,67° S 35° E n.d.
Hesperia Esperia - L'Occidente dove tramonta il sole: per i greci indicava l'Italia, per i romani la penisola iberica. 19,78° S 120° E n.d.
Hiddekel Hiddekel - Fiume che nella Bibbia si dice avesse origine nell'Eden. Si ritiene corrisponda al Tigri. 14,83° N 15° E n.d.
Hyperboreus Lacus Lago dell'estremo nord - Nome ispirato dalla posizione. 74,83° N 300° E n.d.
Iapygia Japigia - Antico nome della Puglia. 19,78° S 65° E n.d.
Icaria Icaria - Isola del Mar Egeo presso cui si inabissò Icaro. 39,67° S 230° E n.d.
Ismenius Lacus Lago dell'Ismeno - Fiume della Beozia. 39,67° N 30° E n.d.
Jamuna Yamuna - Fiume confluente del Gange. 9,88° N 320° E n.d.
Juventae Fons Fonte della giovinezza - Una mitologica fonte che in epoca classica si riteneva fosse in India. 4,94° S 297° E n.d.
Laestrygon Lestrigoni - Leggendario popolo di giganti antropofagi. 0° N 160° E n.d.
Lemuria Lemuria - Leggendario continente posto nell'Oceano Indiano. 69,78° N 160° E n.d.
Libya Libia - In epoca classica indicava un'area più estesa dell'attuale stato libico corrispondente all'incirca all'odierno Maghreb. 0° N 90° E n.d.
Lunae Palus Palude della Luna - Con possibile riferimento alla divinità romana o ai Monti della Luna dove si immaginava ci fossero le sorgenti del Nilo. 14,83° N 295° E n.d.
Mare Acidalium Mare di Acidalia - Fonte della Beozia dove si lavavano le Grazie. 44,66° N 330° E n.d.
Mare Australe Mare del Sud - Nome ispirato dalla posizione. 59,71° S 350° E n.d.
Mare Boreum Mare del Nord - Nome ispirato dalla posizione. 59,71° N 180° E n.d.
Mare Chronium Mare Cronio - Mare ghiacciato dell'estremo nord.[8] 57,7° S 150° E n.d.
Mare Cimmerium Mare dei Cimmeri - Antica popolazione indoeuropea presente nei miti greci. 19,78° S 140° E n.d.
Mare Erythraeum Mare Eritreo - Antico nome greco del Mar Rosso.[9] 24,74° S 320° E n.d.
Mare Hadriacum Mare Adriatico - Parte del mar Mediterraneo compresa tra la penisola italiana e la penisola balcanica. 39,67° S 90° E n.d.
Mare Serpentis Mare del Serpente - Nome derivato dalla costellazione del Serpente. 29,71° S 40° E n.d.
Mare Sirenum Mare delle Sirene - Figure della mitologia greca. 29,71° S 205° E n.d.
Mare Tyrrhenum Mar Tirreno - Parte del mar Mediterraneo compresa tra la penisola italiana, la Sicilia, la Sardegna e la Corsica. 19,78° S 105° E n.d.
Margaritifer Sinus Baia delle Perle - Nome ripreso dalla Coste delle Perle sull'Oceano Indiano. 9,88° S 335° E n.d.
Memnonia Terra di Memnone - Re di Persia e Etiopia, alleato di Troia. 19,78° S 210° E n.d.
Meroe Meroe - Città dell'antico Egitto e isola del Nilo, corrisponde all'odierna Atbar. 34,68° N 75° E n.d.
Moab Moab - Regione montuosa citata nella Bibbia. 19,78° N 10° E n.d.
Moeris Lacus Lago Moeris - Antico nome del lago Qarun. 7,91° N 90° E n.d.
Nectar Nettare - La bevanda degli dei, detta anche Ambrosia. 27,72° S 288° E n.d.
Neith Regio Regione di Neith - Dea della morte nella mitologia egizia. Per estensione il termine indicava anche l'oltretomba. 37,67° N 88° E n.d.
Nepenthes Nepente - Nell'Odissea, farmaco di origine egiziana che leniva ogni dolore. 19,78° N 100° E n.d.
Nereidum Fretum Stretto delle Nereidi - Ninfe marine della mitologia greca. 44,66° S 305° E n.d.
Niliacus Lacus Lago del Nilo - Il fiume lungo il quale si sviluppò la civiltà egizia. 29,71° N 330° E n.d.
Nilokeras Il corno del Nilo - Parte del canale Nilus.[6] 29,71° N 305° E n.d.
Nilosyrtis Nilosyrtis - Nome composito del tratto del canale Nilus tra Protonilus e Syrtis Major.[10] 41,66° N 70° E n.d.
Nix Olympica Neve dell'Olimpo - La montagna sede degli dei. 19,78° N 230° E n.d.
Noachis Terra di Noè - Patriarca biblico. 44,66° S 30° E n.d.
Ogygis Regio Regione di Ogigo - Primo re di Tebe. 44,66° S 295° E n.d.
Olympia Olimpia - Città dell'antica Grecia. 79,88° N 160° E n.d.
Ophir Ofir - Terra verso cui Salomone inviò una spedizione. 9,88° S 295° E n.d.
Ortygia Ortigia - Antico nome dell'isola di Delo. 59,71° N 360° E n.d.
Oxia Palus Paludi dell'Oxus - Lago formato dall'Oxus, corrispondente all'odierno lago d'Aral. 7,91° N 342° E n.d.
Oxus Oxus - Antico nome del fiume Amu Darya. 19,78° N 348° E n.d.
Panchaia Pancaia - Mitica isola del mar Rosso ricca di franchincenso, oro e argento. 59,71° N 160° E n.d.
Pandorae Fretum Stretto di Pandora - La figura mitologica legata al mito della nascita dei mali del mondo. 24,74° S 44° E n.d.
Phaethontis Terra di Fetonte - Figura mitologica greca che rubò il carro del sole. 49,67° S 205° E n.d.
Phison Pison - Fiume che nella Bibbia si dice avesse origine nell'Eden. Non vi è un'interpretazione condivisa della corrispondenza con un fiume reale. 19,78° N 40° E n.d.
Phlegra Flegra - Regione della penisola Calcidica in cui Zeus colpì i Titani con i fulmini. 31° N 172,2° E 134 km
Phoenicis Lacus Lago della Fenice - Uccello mitologico che risorgeva dalla proprie ceneri. 11,86° S 250° E n.d.
Phrixi Regio Regione di Frisso - Personaggio della mitologia greca che fuggì a cavallo del montone dal vello d'oro. 39,67° S 290° E n.d.
Promethei Sinus Baia di Prometeo - Personaggio della mitologia greca che donò agli uomini il fuoco. 64,74° S 80° E n.d.
Propontis Propontide - Antico nome del mar di Marmara. 44,66° N 175° E n.d.
Protei Regio Regione di Proteo - Nella mitologia greca, divinità marina con il dono della profezia. 22,76° S 310° E n.d.
Protonilus Il primo Nilo - Parte del canale Nilus.[6] 41,66° N 45° E n.d.
Pyrrhae Regio Regione di Pirra - Personaggio della mitologia greca sopravvissuta al diluvio inviato da Zeus. 14,83° S 322° E n.d.
Scandia Scandia - Antico nome della Scandinavia. 60,21° N 212,1° E n.d.
Sinai Sinai - Penisola che separa il mar Mediterraneo dal mar Rosso dove forma i golfi di Suez e di Aqaba. 19,78° S 290° E n.d.
Sinus Meridiani Baia del Meridiano - Nome ispirato dalla posizione. 4,94° S 360° E n.d.
Sinus Sabaeus Golfo sabeo - Mitica popolazione etiope. 7,91° S 20° E n.d.
Sithonius Lacus Lago sitone - Dal nome della penisola centrale delle tre penisole minori della penisola Calcidica. 44,66° N 115° E n.d.
Solis Lacus Lago del Sole - La stella del nostro sistema solare. 27,72° S 270° E n.d.
Styx Stige - Uno dei cinque fiumi dell'oltretomba greco-romano. 29,71° N 160° E n.d.
Syria Siria - Nella cultura classica il nome indicava un'area più vasta di quella attuale comprendente anche il Libano e parte dell'Iraq.[11] 19,78° S 260° E n.d.
Syrtis Major Grande Sirte - Antico nome del golfo della Sirte. 9,88° N 70° E n.d.
Tanais Tanais - Antico nome del Don. 49,67° N 290° E n.d.
Tempe Tempe - Valle a sud del monte Olimpo. 39,67° N 290° E n.d.
Tharsis Tartesso - Antica città della penisola iberica. 0° N 260° E n.d.
Thaumasia Terra di Taumante - Taumante era una divinità marina della mitologia greca. Poiché Thaumas significa anche meraviglia, il nome può essere interpretato anche come Terra meravigliosa; in questa forma può fare riferimento all'Arabia. 34,68° S 275° E n.d.
Thoth Thot - Il messaggero degli dei nella mitologia egizia. 29,71° N 105° E n.d.
Thyle Thule - Terra del lontano nord, probabilmente corrispondente all'attuale Norvegia.[12] 69,78° S 180° E n.d.
Thymiamata Terra degli incensi - Probabilmente lo Yemen o l'India. 9,88° N 350° E n.d.
Tithonius Lacus Lago di Titone - Personaggio della mitologia greca che ebbe in dono la vita eterna ma non l'eterna giovinezza. 4,94° S 275° E n.d.
Tractus Albus Zona bianca. 29,71° N 280° E n.d.
Trinacria Trinacria - Antico nome della Sicilia. 24,74° S 92° E n.d.
Trivium Charontis Incrocio di Caronte - Zona dove si incrociano vari canali cui furono dati nomi ispirati all'oltretomba. 19,78° N 162° E n.d.
Uchronia Terra senza tempo. 69,78° N 100° E n.d.
Umbra Ombra. 49,67° N 70° E n.d.
Utopia Terra senza luogo - In quanto non luogo ha assunto anche il significato politico del termine omonimo. 49,67° N 110° E n.d.
Vulcani Pelagus Mare di Vulcano - Divinità romana del fuoco. 34,68° S 345° E n.d.
Xanthe Giallastro - Parola greca indicante il giallo che vira verso il rosso. 9,88° N 310° E n.d.
Yaonis Regio Regione di Yao - Imperatore cinese. 39,67° S 40° E n.d.
Zephyria Terra dello Zefiro - Il vento che spira da ponente. 0° N 165° E n.d.

Prospetto della nomenclatura abolita[modifica | modifica wikitesto]

Albedo Eponimo Latitudine Longitudine Diametro Motivazione
Isidis Regio Regione di Iside - Dea egizia della fertilità. 19,78° N 85° E n.d. Abolita.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Le regole di nomenclatura dal sito dell'UAI., su planetarynames.wr.usgs.gov. URL consultato il 17 marzo 2012.
  2. ^ Francesco Bianchini, Indice delle cose più notabile e delle persone, in La istoria universale, 1747, p. 573.
  3. ^ Ippolito Rosellini, §12 Dell'Amenti, inferno degli Egiziani, in I monumenti dell'Egitto e della Nubia, 3, parte 2, 1836, p. 476.
  4. ^ a b Plinio il Vecchio, Libro XXXVII, in Della storia naturale, traduzione di Lodovico Domenichi, vol. 1, Antonelli, 1844, p. 569.
  5. ^ F. C. Marmocchi, Corso di geografia universale, vol. 6, V. Batelli e Figle, 1843, p. 231.
  6. ^ a b c (EN) T.L. MacDonald, The origins of Martian nomenclature, in Icarus, vol. 15, nº 2, 1971, pp. 233-240.
  7. ^ (EN) T.L. MacDonald, The origins of Martian nomenclature, in Icarus, vol. 15, nº 2, 1971, pp. 233-240.
  8. ^ Plinio il Vecchio, Del golfo persico e arabico, in Della storia naturale, traduzione di Lodovico Domenichi, vol. 1, Antonelli, 1844, p. 569.
  9. ^ Plinio il Vecchio, Della Bretagna, in Della storia naturale, traduzione di Lodovico Domenichi, vol. 1, Antonelli, 1844, p. 569.
  10. ^ (EN) T.L. MacDonald, The origins of Martian nomenclature, in Icarus, vol. 15, nº 2, 1971, pp. 233-240.
  11. ^ Plinio il Vecchio, Della Siria, in Della storia naturale, traduzione di Lodovico Domenichi, vol. 1, Antonelli, 1844, p. 492.
  12. ^ Plinio il Vecchio, Dove il giorno è lunghissimo, e brevissimo, in Della storia naturale, traduzione di Lodovico Domenichi, vol. 1, Antonelli, 1844, p. 288.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare