Atmosfera di Marte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marte
Mars.jpg
Questo box:  v. · d. · m.

1leftarrow.pngVoce principale: Marte (astronomia).

Composizione atmosferica
Anidride carbonica 95%
Azoto 2,6%
Argon 1,6%
Ossigeno 0,13%
Monossido di carbonio 0,07%
Vapore acqueo 0,03%
Ossido di azoto 0,01%
Neon 2,5 ppm
Kripton 0,3 ppm
Xeno 0,08 ppm
Ozono 0,03 ppm
Metano 0,01 ppm

L'atmosfera di Marte, a causa della bassa gravità del pianeta, è estremamente rarefatta e completamente priva dei gas più leggeri; la pressione rilevata dalle sonde automatiche inviate sul pianeta è di circa 7-9 hPa nelle depressioni più profonde (la pressione media dell'atmosfera terrestre, a titolo di paragone, è di 1015 hPa). Precedenti osservazioni dei transiti di Marte davanti alle stelle, effettuate da Terra, già prima dell'era spaziale avevano suggerito una simile situazione.

L'atmosfera appare ricca di polveri, che le conferiscono una caratteristica colorazione arancione-marrone quando osservata dalla superficie del pianeta; i dati registrati dai Mars Exploration Rover indicano una dimensione media delle particelle sospese di circa 1,5 micrometri.[1]

L'estrema scarsità di ozono permette alle radiazioni ultraviolette solari, letali per ogni forma di vita conosciuta, di raggiungere la superficie.

Metano[modifica | modifica sorgente]

Alba marziana: i colori del cielo sono determinati da particelle in sospensione e dalla composizione atmosferica

Nel marzo del 2004 le misurazioni della sonda orbitante europea Mars Express hanno confermato ufficialmente la presenza di metano nell'atmosfera marziana, con una concentrazione volumetrica di circa 10 parti per miliardo [2]. La presenza di un simile gas, altamente instabile, rende necessario supporre l'esistenza di un processo di rigenerazione del metano tuttora in corso o comunque avvenuto nei secoli scorsi; sono state ipotizzate un'origine vulcanica, cometaria o biologica (con la presenza di microrganismi metanogeni), ma mancano conferme sperimentali a sostegno delle teorie. Gli scienziati stanno attualmente cercando di individuare alcune componenti secondarie che potrebbero rivelare l'origine del metano, come l'etano, che sulla Terra è generato dagli oceani contestualmente al metano di provenienza biologica, o l'anidride solforosa, associata all'attività vulcanica.

Variazioni stagionali[modifica | modifica sorgente]

L'aspetto dell'atmosfera marziana varia significativamente con il ciclo delle stagioni; nei mesi invernali, quando i poli sono costantemente al riparo dalla luce solare, la temperatura superficiale diminuisce a tal punto, che un quarto dell'atmosfera condensa e precipita sotto forma di anidride carbonica ghiacciata (ghiaccio secco); all'aumentare dell'insolazione, il CO2 sublima, generando forti venti, diretti verso le regioni tropicali del pianeta, che possono raggiungere i 400 chilometri orari. Un effetto secondario della circolazione atmosferica così indotta è il trasporto di una grande quantità di polveri e di vapor d'acqua, che portano alla formazione di cirri particolarmente numerosi ed imponenti, fotografati dal modulo di terra statunitense Opportunity. [3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) M.T. Lemmon, et al., Atmospheric Imaging Results from the Mars Exploration Rovers: Spirit and Opportunity in Science, vol. 306, n. 5702, 2004, pp. 1753-1756. DOI:10.1126/science.1104474. URL consultato il 17-11-2010.
  2. ^ (EN) "Mars Express confirms methane in the Martian atmosphere" - cartella stampa ESA, 30 marzo 2004.
  3. ^ (EN) "Mars Rovers Spot Water-Clue Mineral, Frost, Clouds" - cartella stampa NASA, 13 dicembre 2004.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Atmosfere Atmosfera terrestre
Atmosfera stellare: CromosferaZona di transizioneCorona
Atmosfere di pianeti e pianeti nani: VenereTerraMarteGioveSaturnoUranoNettunoPlutone
Atmosfere dei satelliti naturali: IoEuropaGanimedeCallistoTitanoTritone
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.