Wyatt Earp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo film, vedi Wyatt Earp (film).
Wyatt Earp

Wyatt Berry Stapp Earp (Monmouth, 19 marzo 1848Colma, 13 gennaio 1929) è stato un celebre sceriffo, cacciatore di bisonti, giocatore d'azzardo, ladro di cavalli e gestore di saloon nel Selvaggio West americano e delle frontiere minerarie della California e dell'Alaska.

È soprattutto noto per aver partecipato alla sparatoria all'O.K. Corral con i fratelli Virgil e Morgan e con Doc Holliday. La sua leggendaria figura ha ispirato numerosi film western.

Giovinezza[modifica | modifica sorgente]

Wyatt Earp nacque da Nicholas Porter Earp, un bottaio e agricoltore, e dalla sua seconda moglie Virginia Ann Cooksey. Ricevette il nome di Wyatt in onore di Wyatt Berry Stapp, ufficiale comandante di suo padre durante la guerra messicano-americana. Nel marzo del 1849 la famiglia Earp lasciò Monmouth per la California che però non raggiunsero mai, stabilendosi nello Iowa dove vissero in una fattoria nei pressi di Pella. Il 4 marzo 1856 il padre di Wyatt vendette la sua fattoria per fare ritorno a Monmouth, ma una volta lì non riuscì a trovare lavoro né come bottaio né come bracciante agricolo. Senza lavoro scelse di diventare guardia municipale e restò in servizio per circa tre anni. L'uomo tuttavia creò una seconda fonte di guadagno grazie al commercio di alcolici scatenando su di sé le ire del locale movimento proibizionista. Proprio a causa di queste inimicizie nel 1859 venne processato ed accusato di traffico illegale di alcolici, e, incapace di pagare la multa impostagli dalla sentenza del tribunale, fu costretto a vendere all'asta la sua proprietà l'11 novembre 1859. Due giorni dopo la famiglia Earp lasciò Mommouth per fare ritorno a Pella. Durante il secondo soggiorno degli Earp a Pella, scoppiò la guerra di secessione e i tre fratelli Earp, Newton, James e Virgil, si arruolarono nell'esercito unionista l'11 novembre 1861. Poiché aveva solo tredici anni, il giovane Wyatt non venne accettato nell'esercito per unirsi ai suoi fratelli, nonostante i suoi numerosi tentativi che lo videro però costantemente ripreso dal padre e riportato a casa. Dopo essere stato gravemente ferito a Fredericktown, suo fratello James fece ritorno a casa nell'estate del 1863, mentre Newton e Virgil combatterono al fronte diverse battaglie prima di fare ritorno a casa sani e salvi.

Il soggiorno in California[modifica | modifica sorgente]

Il 12 maggio 1864 la famiglia Earp si unì ad una carovana diretta in California. Alla fine dell'estate del 1865 Wyatt e suo fratello Virgil trovarono lavoro nella compagnia di trasporti del noto finanziere Phineas Banning, e presero servizio lungo la linea di trasporti nella Imperial Valley. Nella primavera del 1866 Wyatt iniziò a lavorare come capo carovana lungo la rotta Wilimngton-Prescott in Arizona. Nel 1868 venne assunto per fare la stessa attività per conto di una compagnia che trasportava materiali e rifornimenti per conto della compagnia ferroviaria Union Pacific Railroad. Diversi biografi sostengono che fu durante questo periodo che il giovane Earp venisse iniziato al gioco d'azzardo e iniziasse la sua attività di pugile, incontrandosi tra gli altri con pugili del calibro di John Shanssey e Mike Donovan.

La carriera di sceriffo[modifica | modifica sorgente]

Nella primavera del 1868 la famiglia Earp si trasferì a Lamar, una cittadina del Missouri, dove il padre di Wyatt divenne lo sceriffo locale. Quando Nicholas Earp rassegnò le dimissioni per diventare giudice di pace il 17 novembre 1869, Wyatt venne eletto sceriffo al suo posto. Il 10 gennaio 1870 Wyatt sposò la sua prima moglie Urilla Sutherland (1849 - c.1870), proveniente da una famiglia di origini newyorchesi. Tuttavia il loro matrimonio fu relativamente breve a causa della morte della donna, le cui cause di decesso sono ancora incerte (forse per un attacco di tifo). In seconde nozze, Wyatt Earp sposò la ballerina Josephine Sarah Marcus (1861-1944), accanto alla quale oggi i suoi resti giacciono.

Wyatt Earp nel cinema[modifica | modifica sorgente]

La figura di Wyatt Earp ha ispirato numerosi registi che hanno girato film western (e non) incentrati sulla sua figura:

In tv è interpretato nel 1968 da Ron Soble nell'episodio "Lo spettro di una pistola" della serie Star Trek

Wyatt Earp inoltre appare in un fumetto dell'albo di Disney: Saga di Paperon de' Paperoni.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Breakenridge, Billy (1928), Helldorado: Bringing the Law to the Mesquite, Boston, ed. Richard M. Brown, University of Nebraska Press, 1992, ISBN 0-8032-6100-4. Nel volume del ex-aiutante di Behan, la figura di Wyatt Earp viene presentata in chiave apertamente negativa. Il punto di vista di Breakenridge aiuta però notevolmente a stemperare i toni aulici di Lake.
  • Burns, Walter Noble (1927), Tombstone, an Iliad of the West, ed. Casey Tefertiller, University of New Mexico Press, 1999, ISBN 0-8263-2154-2.
  • Lake, Stuart (1931), Wyatt Earp, frontier marshal. Prima biografia autorizzata di Wyatt Earp, basata su di un’intervista concessa a Lake da Earp nel 1928. Il volume raccoglie anche i testi dell'autobiografia che Earp dettò nel 1926 a John H. Flood.
  • (Marcus, Josephine) (1998), I Married Wyatt Earp: The Recollections of Josephine Sarah Marcus Earp, ed. Glenn G. Boyer, University of Arizona Press, ISBN 0-8165-0583-7. Le memorie della moglie di Wyatt Earp, Josephine Marcus.
  • Turner, Alford E. (1981), The O.K. Corral inquest, College Station (Texas), ISBN 0-932702-16-3. Il volume raccoglie i documenti originali del processo condotto dal giudice di pace Spicer, analizzati ed annotati dell'autore Turner. Viene considerata la più autorevole fonte di informazioni sugli Earp.

Studi[modifica | modifica sorgente]

  • Gatto, Steve (2002), Johnny Ringo, Lansing, ISBN 0-9720910-1-7.
  • Gatto, Steve (2000), The Real Wyatt Earp: A Documentary Biography, Silver City, ISBN 0-944383-50-5.
  • Barra, Allen (1998), Inventing Wyatt Earp: His Life and Many Legends, New York, ISBN 0-7867-0685-6.
  • Tefertiller, Casey (1997), Wyatt Earp: The Life Behind the Legend, New York, ISBN 0-471-18967-7.
  • McCool, Grace (1990), GUNSMOKE: The True Story of Old Tombstone, Tucson, ISBN 0-918080-52-5.
  • Marks, Paula Mitchell (1989), And Die in the West: the story of the O.K. Corral gunfight, New York, ISBN 0-671-70614-4.
  • Burrows, Jack (1987), John Ringo: The Gunfighter Who Never Was, Tucson, ISBN 0-8165-0975-1.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 57415640 LCCN: n/80/15551

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie