Bob Fitzsimmons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert James Fitzsimmons
Robert Fitzsimmons.jpg
Dati biografici
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 182 cm
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi massimi
Ritirato 20 febbraio 1914
Carriera
Incontri disputati
Totali 84
Vinti (KO) 51 (45)
Persi (KO) 8 (7)
Pareggiati 6
 

Robert James "Bob" Fitzsimmons (Helston, 26 maggio 1863Chicago, 22 ottobre 1917) è stato un pugile inglese.

Campione del mondo dei pesi massimi dal 1897 al 1899, fu anche campione del mondo dei medi e dei mediomassimi, divenendo così il primo campione a conquistare titoli in tre diverse categorie di peso.

La International Boxing Hall of Fame lo ha riconosciuto fra i più grandi pugili di ogni tempo.

È considerato uno dei più grandi picchiatori della storia del pugilato: la rivista Ring Magazine lo elenca all'8º posto nella propria classifica del 100 più grandi puncher di ogni epoca.

La carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fitzsimmons era il più giovane di 12 figli di una famiglia di Helston, in Cornovaglia, che emigrò in Nuova Zelanda quando aveva l'età di 9 anni.

Nel 1880 era già un campione locale, avendo vinto il torneo che in Nuova Zelanda era stato intitolato al campione inglese Jem Mace.

Combatté dal 1883 fino al 1890 nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, dove si era trasferito.

Nell'aprile del 1890 si trasferì negli Stati Uniti dove, il 14 gennaio 1891, a New Orleans, conquistò il titolo mondiale dei pesi medi battendo Jack (Nonpareil) Dempsey per KOT al 13º round.

Nel 1894 incontrò Joe Choynski, che si salvò da un incontro difficilissimo, in cui Fitzsimmons lo avrebbe probabilmente messo KO, grazie all'intervento della polizia, che irruppe sul luogo dell'incontro, come accadeva frequentemente in quegli anni, interrompendolo.

Nel 1896 sfidò Tom Sharkey, perdendo l'incontro per squalifica.

Il 17 marzo del 1897, a Carson City, Fitzsimmons sfidò il campione del mondo dei pesi massimi James J. Corbett e lo batté per KO al 14º round, recuperando le sorti di un incontro in gran parte dominato da Corbett, famoso per il suo stile da outfighter, che utilizzava per colpire l'avversario rimanendo alla distanza.

Nel 6º round Fitzsimmons finì anche al tappeto, atterrato da una serie di colpi corti di Corbett, ma superò la circostanza. Dopo alcuni round iniziò a colpire Corbett al tronco. Corbett accusò il cambiamento di tattica di Fitzsimmons, che al 14º round lo stroncò con un pesante sinistro al plesso solare.

Fitzsimmons rimase campione del mondo dei massimi fino al 1899, quando incontrò a New York James J. Jeffries, ben più massiccio e di 12 anni più giovane di Fitzsimmons. Fitzsimmons era considerato favorito, anche se Jeffries era molto più pesante, ma l'incontro terminò con un KO all'11º round a favore di quest'ultimo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 78297184 LCCN: n89650566