Pistolero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'album di Frank Black, vedi Pistolero (album).
Un pistolero dal film La grande rapina al treno del 1903

Il termine pistolero, nel gergo del Far West, indicava un criminale un - fuorilegge - particolarmente abile nell'uso della pistola, operante in solitario o parte di una banda criminale.

Accezione ed utilizzo del termine[modifica | modifica wikitesto]

Il termine ha spesso connotazioni negative più specifiche; per esempio, alcuni usi implicano l'idea che il pistolero sia un sicario di professione. Nell'inglese moderno, alla figura del pistolero ci si riferisce più comunemente con la locuzione gunslinger, che però non implica necessariamente l'idea di criminale (anche tutori della legge come Pat Garrett e Wyatt Earp vengono definiti gunslinger). Un tipo particolare di pistolero "legalizzato" era il bounty killer, che cacciava (e spesso uccideva) i ricercati per incassare la taglia.

Nella letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Il pistolero è uno dei personaggi tipo della cinematografia e della narrativa di genere western, l'antagonista per eccellenza dello sceriffo o dell'eroe della storia. Il duello dell'eroe con il pistolero è uno dei topoi più ricorrenti del genere.

L'elemento più caratterizzante del pistolero nella finzione è il cinturone con la fondina della pistola legata alla coscia. Questo tipo di fondina era effettivamente in uso nel West, e aveva lo scopo di consentire una più rapida estrazione dell'arma.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia