Yukon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Yukon (disambigua).
Yukon
territorio
Yukon – Stemma Yukon – Bandiera
Localizzazione
Stato Canada Canada
Amministrazione
Capoluogo Whitehorse
Luogotenente Governatore Doug Phillips dal 2010
Primo ministro Dennis Fentie (PDY) dal 4/11/2002
Lingue ufficiali Inglese, francese, inuktitut
Data di istituzione 13 giugno 1898
Territorio
Coordinate
del capoluogo
60°43′16.28″N 135°03′24.62″W / 60.72119°N 135.05684°W60.72119; -135.05684 (Yukon)Coordinate: 60°43′16.28″N 135°03′24.62″W / 60.72119°N 135.05684°W60.72119; -135.05684 (Yukon)
Superficie 482 443 km²
Abitanti 33 442[1] (2009)
Densità 0,07 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale Y (prefisso)
YT (codice)
Fuso orario UTC-8
ISO 3166-2 CA-YT
PIL (nominale) 1 903 mln C$[2] (2008)
Rappresentanza parlamentare Camera: 1
Senato: 1
Cartografia

Yukon – Localizzazione

Sito istituzionale
Simboli dello Yukon
Uccello Corvo imperiale
Albero Abete delle Montagne Rocciose
Fiore Camenèrio
Minerale Lazulite

Lo Yukon è uno dei tre territori del Canada, situato nel nord-ovest del paese, con capoluogo Whitehorse. Il nome deriva dal fiume Yukon, che nella lingua del popolo Gwich'in significa "grande fiume". Lo Yukon è entrato nella Federazione canadese il 13 giugno 1898 dopo aver fatto parte per tre anni dei Territori del Nord-Ovest.

Lo Yukon è anche chiamato Territorio dello Yukon (Yukon Territory); nel 2003, però, con un aggiornamento dello Yukon Act, il nome ufficiale è stato confermato essere Yukon.[3]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Molto prima dell'arrivo degli europei, lo Yukon settentrionale apparteneva alla Beringia (il ponte di terra dello stretto di Bering). Per questo motivo, i più antichi ritrovamenti di abitazioni umane in tutto il Nord America furono effettuati nello Yukon, vicino a Old Crow. Nell'800 a.C. circa, il vulcano Monte Churchill, vicino al confine con l'Alaska, eruttò coprendo di cenere lo Yukon meridionale con uno strato ancora oggi visibile lungo la Klondike Highway. Racconti delle First Nations dello Yukon, che abitavano la zona costiera ed interna, parlano degli effetti dell'eruzione e della morte di animali e del pesce.

La storia moderna dello Yukon ebbe inizio nel 1825, quando John Franklin ne visitò la costa settentrionale. La Compagnia della Baia di Hudson stabilì alcuni avamposti commerciali lungo il fiume Yukon intorno al 1840; seguirono l'arrivo di missionari e della spedizione telegrafica della Western Union. La regione rimase quasi priva di popolazione di origine europea fino al 1896, anno in cui nel Klondike ebbe inizio la Corsa all'oro, che provocò numerosi arrivi e una consistente crescita demografica.

La popolazione diminuì in maniera notevole in seguito al graduale esaurimento delle risorse minerarie: nel 1921 lo Yukon contava appena 4.914 abitanti. Grazie alla costruzione dell'Alaska Highway nel 1941 e, negli anni sessanta, alla ripresa dell'attività estrattiva, si verificò una nuova crescita demografica.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia dello Yukon.

Il Territorio dello Yukon è delimitato a nord dal mare di Beaufort, un braccio del Mar Glaciale Artico; a est dai Territori del Nord-Ovest; a sud dalla Columbia Britannica; a ovest e sud-ovest dallo stato americano dell'Alaska. I monti Mackenzie costituiscono la maggior parte del confine orientale. Il capoluogo è Whitehorse.

La regione ha una superficie di 482.443 km², con distanze massime di 1045 km da nord a sud e di 930 km da est a ovest. L'altitudine va dal livello del mare fino ai 5.959 m del monte Logan, la seconda vetta più alta dell'America settentrionale.

Gran parte dell'area meridionale e centrale del territorio è occupata da elevati altipiani interrotti da catene montuose che in alcuni punti superano i 2000 m; a sud-ovest di quest'area si innalzano i Monti Sant'Elia, con numerosi picchi che superano i 3000 m. A est si trovano le catene Mackenzie, Selwyn e Richardson, mentre i monti Ogilvie chiudono a sud il bacino del fiume Porcupine. La zona delle pianure settentrionali è formata dal bacino del fiume Peel, a nord-est, e dalla pianura costiera artica, all'estremo nord.

Il principale fiume della regione è lo Yukon, i cui maggiori affluenti sono il Pelly, il Macmillan, lo Stewart, il White, e il Klondike a sud, il Porcupine, che confluisce nello Yukon in Alaska, a nord. Altri fiumi importanti sono il Liard e il Peel che confluiscono nel Mackenzie. Tra i numerosi laghi del territorio si citano il Kluane, l'Aishihik, il Teslin, il Laberge, il Kusawa e il Wolf.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Il clima dello Yukon è di tipo subartico continentale, con inverni particolarmente rigidi ed estati calde ma molto brevi; le temperature medie annuali variano dai -11,1 °C a nord-ovest, ai -0,6 °C nell'estremo sud-ovest. La temperatura più bassa mai registrata fu di -63 °C nel 1947 (la più bassa mai registrata nell'America settentrionale; tuttavia un'altra località reclama -65 °C[senza fonte]) a Snag (media di gennaio: -25°/-36°), nel sud-ovest, la più alta di 36,1 °C nel 1949, a Mayo. Le medie di gennaio vanno dai -18° delle zone vicine la costa ai -32° di quelle interne a nord (-26,7/-35,7° le medie di gennaio a Old Crow 1971-2000), mentre a luglio sono sui 14°-17°. La media delle precipitazioni annue è compresa tra i 229 e i 330 mm.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006 lo Yukon aveva una popolazione di 30.372 abitanti, con una densità media di 0,06 abitanti per km². Secondo il censimento canadese del 2001[4], il gruppo etnico predominante è inglese (27,1%), seguito da First Nations (22,3%), scozzesi (21.9%), irlandesi (19,1%), tedeschi (14,3%) e francesi (13,4%).

Inglese e francese sono le due lingue ufficiali, ma vengono riconosciute anche le lingue aborigene. L'85,69% della popolazione è anglofono, il 3,69% è francofono, il 2,59% parla tedesco come lingua madre.

Popolazione[modifica | modifica sorgente]

Popolazione dello Yukon dal 1901:

Anno Popolazione Variazione %
in 5 anni
Variazione %
in 10 anni
Posto fra le province
e i territori
1901 27.219 n/d n/d 10
1911 8.512 n/d -68,7 10
1921 4.157 n/d -51,1 11
1931 4.230 n/d 1,8 11
1941 4.914 n/d 16,2 11
1951 9.096 n/d 85,1 12
1956 12.190 34,0 n/d 12
1961 14.628 20,0 60,8 12
1966 14.382 -1,7 18,0 12
1971 18.390 27,9 25,7 12
1976 21.835 18,7 51,8 12
1981 23.150 6,0 25,6 12
1986 23.505 1,5 7,6 12
1991 27.797 18,3 20,0 12
1996 30.766 10,7 30,9 12
2001 28.674 -6,8 3,2 12

Fonte: Statistics Canada[5]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Oltre all'attività estrattiva (oro, piombo, zinco, argento e rame) che, in seguito alla scoperta dell'oro nel 1896, è divenuta la principale fonte di ricchezza dello Yukon, si è assistito allo sviluppo del settore turistico, dei trasporti, del commercio e della pubblica amministrazione. L'agricoltura e la silvicoltura hanno scarsa importanza, mentre il commercio della pelliccia, un tempo principale voce dell'economia amerindia, è attualmente in declino. Il settore manifatturiero è scarsamente sviluppato.

Ordinamento politico[modifica | modifica sorgente]

Il territorio dello Yukon ha una forma di governo parlamentare. Il potere esecutivo è detenuto da un consiglio o Gabinetto (a capo del quale è posto un premier), i cui membri sono scelti tra i 17 componenti dell'Assemblea legislativa, eletti ogni quattro anni a suffragio universale. La supervisione per conto del governo federale è affidata a un commissario governativo.

Flora[modifica | modifica sorgente]

Le foreste coprono il 57% della superficie dello Yukon; la metà meridionale del territorio si trova nella zona della foresta subartica, o taiga, dove crescono soprattutto i pecci (Picea mariana e Picea glauca) e due specie di pioppi (Populus tremuloides e Populus balsamifera); diffusi nel sud del territorio sono inoltre l'abete (Abies lasiocarpa), la betulla (Betula neoalaskana) e il pino (Pinus contorta). Estese foreste sono presenti anche nella valle del fiume Liard, nell'estremità sudorientale della regione. A nord le foreste lasciano il posto alla tundra.

Fauna[modifica | modifica sorgente]

Tra i mammiferi di grandi dimensioni che popolano lo Yukon vi sono il caribù, l'alce, l'orso nero, il grizzly e la capra di montagna, mentre tra quelli più piccoli si citano lo scoiattolo di terra, la lince, la volpe, il topo muschiato, il castoro, il visone, la lontra e la martora. Le acque della regione sono ricche di salmoni, lucci, temoli, trote e lavarelli.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Canada's population estimates: Table 2 Quarterly demographic estimates, Statistics Canada, 26/03/2009. URL consultato il 02/06/2010.
  2. ^ (EN) Gross domestic product, expenditure-based, by province and territory, Statistics Canada, 10/11/2009. URL consultato il 02/06/2010.
  3. ^ CanLII - Yukon Act, S.C. 2002, c. 7
  4. ^ Popolazione per origini etniche, per provincia e territorio (Censimento del 2001) (Yukon)
  5. ^ Statistics Canada

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Canada Portale Canada: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Canada