Vilayet di Bosnia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vilayet di Bosnia
Vilayet di Bosnia – Bandiera
Vilayet di Bosnia - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Vilâyet-i Bosna
Lingue ufficiali turco ottomano
Lingue parlate turco, serbo-croato
Capitale Sarajevo
Dipendente da Impero ottomano
Politica
Forma di Stato Vilayet
Forma di governo Vilayet elettivo dell'Impero ottomano
Capo di Stato Sultani ottomani
Nascita 1864
Fine 1908
Territorio e popolazione
Bacino geografico Bosnia
Massima estensione 46.000 km2 nel XX secolo
Popolazione 1.232.000 nel 1871
Economia
Commerci con Impero ottomano
Religione e società
Religioni preminenti cristianesimo
Religione di Stato islam
Religioni minoritarie islam
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of the Ottoman Empire (1453-1517).svg Eyalet di Bosnia
Succeduto da Flag of Bosnia (1908-1918).svg Provincia imperiale di Bosnia ed Erzegovina

Il Vilayet di Bosnia (in turco: Vilâyet-i Bosna), fu un vilayet dell'Impero ottomano, nell'area dell'attuale Bosnia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Vilayet di Bosnia confinava a sud col Vilayet del Kosovo e prima delle riforme amministrative del 1864, era chiamato Eyalet di Bosnia. La provincia ottomana effettivamente di esistere quando l'Impero austro-ungarico occupò l'area della Bosnia e dell'Erzegovina nel 1878. Ad ogni modo, pur sotto sovranità straniera, l'area del vilayet cessò di esistee formalmente nel 1908 quando l'Austria-Ungheria decise di annettere direttamente il territorio ai propri domini.

Divisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

I sangiaccati del Vilayet di Bosnia nel XIX secolo erano:[1]

  1. Sangiaccato di Bosnia
  2. Sangiaccato di Izvornik
  3. Sangiaccato di Hersek
  4. Sangiaccato di Travnik
  5. Sangiaccato di Bihke

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bosna Vilayeti | Tarih ve Medeniyet