Vilayet di Bitlis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vilayet di Bitlis
Vilayet di Bitlis – Bandiera
Vilayet di Bitlis - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Vilâyet-i Bitlis
Lingue ufficiali turco ottomano
Lingue parlate turco, curdo, armeno
Capitale Bitlis
Dipendente da Impero ottomano
Politica
Forma di Stato Vilayet
Forma di governo Vilayet elettivo dell'Impero ottomano
Capo di Stato Sultani ottomani
Nascita 1875
Fine 1912
Territorio e popolazione
Bacino geografico Turchia
Massima estensione 29.840 km2 nel XX secolo
Popolazione 388.625 nel 1885
Economia
Commerci con Impero ottomano
Religione e società
Religioni preminenti islam
Religione di Stato islam
Religioni minoritarie cristianesimo
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of the Ottoman Empire (1453-1517).svg Eyalet di Erzurum
Succeduto da Flag of Turkey.svg Repubblica di Turchia

Il Vilayet di Bitlis (in turco: Vilâyet-i Bitlis), fu un vilayet dell'Impero ottomano nell'area corrispondente all'attuale Turchia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dopo le riforme amministrative del 1864, per oltre un decennio, l'area che sarebbe poi divenuta il vilayet di Bitlis venne compresa nell'Eyalet di Erzurum. Con la Guerra russo-turca nel 1875 l'area venne suddivisa e ne venne derivato un vilayet a parte. Il sanjak di Siirt venne aggiunto al vilayet di Bitlis nel 1883-84.

Divisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

I sanjak del Vilayet di Bitlis nel XIX secolo erano:

  1. Sanjak di Bitlis
  2. Sanjak di Mush
  3. Sanjak di Siird
  4. Sanjak di Genç

Composizione della popolazione[modifica | modifica sorgente]

Provenienza della popolazione residente
(dati del 1914)[1])
Musulmani 309.999
Armeni 117.492

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ vedi qui