Eyalet di Rakka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eyalet di ­Rakka
Eyalet di ­Rakka – Bandiera
Eyalet di ­Rakka - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Eyalet-i ­Rakka
Lingue ufficiali turco ottomano
Lingue parlate turco ottomano, arabo
Capitale Rakka
Dipendente da Impero ottomano
Politica
Forma di Stato Eyalet
Forma di governo Eyalet elettivo dell'Impero ottomano
Capo di Stato Sultani ottomani
Nascita 1586
Fine 1864
Territorio e popolazione
Bacino geografico Siria
Massima estensione 62.320 km2 nel XIX secolo
Economia
Commerci con Impero ottomano
Religione e società
Religioni preminenti Islam
Religione di Stato Islam
Religioni minoritarie Cristianesimo, Ebraismo
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of the Ottoman Empire (1453-1517).svg Eyalet di Diyarbekir
Succeduto da Ottoman flag.svg Vilayet di Aleppo

L'Eyalet di Rakka (in turco: Eyalet-i Rakka) o Eyalet di Urfa, fu un eyalet dell'Impero ottomano nell'area corrispondente all'attuale Siria.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'eyalet venne creato nel 1586 sul territorio precedentemente sotto la giurisdizione dell'Eyalet di Diyarbekir[1] e resistette come stato costituito sino alle riforme di metà Ottocento che inclusero l'Eyalet di Rakka nel Vilayet di Aleppo.

Divisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

I sanjak dell'Eyalet di Rakka nel XIX secolo erano:[2]

  1. Sanjak di Jemasa
  2. Sanjak di Kharpud
  3. Sanjak di Deir rahba
  4. Sanjak di Beni Rebia (Rabi`ah?)
  5. Sanjak di Saruj
  6. Sanjak di Harran
  7. Sanjak di Rika (Rakka)
  8. Sanjak di Roha o Urfa, sede del pascià

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Stefan Winter, The Shiites of Lebanon under Ottoman Rule, 1516–1788, Cambridge University Press, 2010, p. 38, ISBN 978-1-139-48681-1.
  2. ^ (EN) Evliya Çelebi e Joseph von Hammer-Purgstall, Narrative of Travels in Europe, Asia, and Africa in the Seventeenth Century, Oriental Translation Fund, 1834, p. 90.