Jugoslavismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo jugoslavismo è una corrente politico-ideologica mirante all'unificazione di tutti i popoli slavi meridionali, ossia quelli stanziati nella Penisola Balcanica. Variante del panslavismo e a esso strettamente legata nella genesi e nello sviluppo, approdò, nel 1918, alla formazione dello Stato degli Sloveni, dei Croati e dei Serbi, più tardi rinominato Regno di Jugoslavia (1929). Dopo la Seconda guerra mondiale lo Stato divenne una repubblica federale di ordinamento socialista (Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia) fino alla sua dissoluzione negli anni novanta del XX secolo; nonostante l'attuale frammentazione politica, tuttavia, lo jugoslavismo conta ancora numerosi sostenitori - tra i più noti, lo scrittore Predrag Matvejević e il poeta e sceneggiatore Abdulah Sidran.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica