Abdulah Sidran

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Abdulah Sidran (Sarajevo, 2 ottobre 1944) è un poeta e sceneggiatore bosniaco, figura emblematica della letteratura bosniaca[1]. Collaboratore per alcuni anni di Emir Kusturica, è intervenuto poeticamente nel testo de “Il cerchio perfetto” (1997) di Ademir Kenovic.
Tema dominante di alcuni suoi versi è stato il travaglio della sua città durante l'assedio.

« Quante volte piangendo abbiamo detto
le nostre ardenti preghiere per la pace?
Se ne infischia la Morte della lacrima della ragazza,
se ne infischia la Morte delle preghiere dell’uomo »
(Abdulah Sidran, Pianeta Sarajevo[2])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harold B. Segel, The Columbia literary history of Eastern Europe: since 1945, Columbia University Press, 2008, p.268
  2. ^ Pianeta Sarajevo su casadellapoesia.org

Controllo di autorità VIAF: 117661917