Moonwalker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il gioco, vedi Michael Jackson's Moonwalker.
Moonwalker
Moonwalkerspike.jpg
Michael mentre balla con Spike
Titolo originale Moonwalker
Paese di produzione USA
Anno 1988
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantastico, drammatico, musicale
Regia Jerry Kramer, Colin Chilvers, Jim Blashfield
Soggetto Michael Jackson
Sceneggiatura David Newman
Fotografia Thomas E. Ackerman, Robert E. Collins, Frederick Elmes, John Hora, Crescenzo Notarile
Montaggio Dale Beldin, David E. Blewitt, Mitchell Sinoway
Effetti speciali Dream Quest Images
Musiche Michael Jackson, Bruce Broughton
Scenografia Bryan Jones, Michael G. Ploog
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Moonwalker (noto anche come Michael Jackson: Moonwalker) è un film del 1988 di Michael Jackson, diretto da Jerry Kramer.

Piuttosto che con un continuo narrativo, il film è una raccolta di brevi filmati, molti dei quali sono video musicali dell'album Bad di Jackson.

Il titolo del film deriva ovviamente da Moonwalk, passo di danza marchio di fabbrica dallo stesso Michael.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Michael Jackson, che impersona sé stesso, deve proteggere tre suoi piccoli fan e amici - interpretati da Kellie Parker nella parte di Katie, Sean Lennon in quella di Sean e Brandon Adams nella parte di Zeke - da Mr. Big, perfido e malvagio spacciatore (Joe Pesci) e dal suo esercito di sgherri.

Nonostante l'argomento socialmente impegnativo (la diffusione delle droghe nel mondo e soprattutto tra dei bambini), il film ha momenti di grande comicità. Ad esempio il rifacimento "formato bambino" del mitico video di Bad, dove Michael Jackson è interpretato dal piccolo Zeke-Brandon Adams. Il film ha anche alti momenti di coreografia e scenografia come in Smooth Criminal la cui ambientazione da gangster anni trenta è rimasta nella storia della musica.

All'interno del lungometraggio ci sono continui cambi di tecniche cinematografiche, dallo stop motion utilizzato per il videoclip di Speed Demon all'inizio del film (dove Michael per sfuggire a fan e paparazzi si traveste da coniglio, con evidenti riferimenti ai personaggi ed alle scenografie dei cartoni animati Warner Bros), alle riprese in esterno, le riprese in scenografie all'aperto negli studios e le riprese negli studios.
La lotta tra il bene (Michael) e il male (Mr.Big) ha la sua apoteosi quando la star si trasforma in un'astronave-androide e sconfigge il nemico ristabilendo la serenità e la pace.

Il messaggio del film è uno slogan contro le droghe in generale, e contro lo sfruttamento dei bambini-spacciatori in particolare.

Struttura del film[modifica | modifica sorgente]

Il film è costituito da una serie di spezzoni, per lo più musicali e non necessariamente in continuo narrativo tra di loro, riuniti insieme a formare un lungometraggio. Si possono distinguere sette diversi episodi:

Man In The Mirror[modifica | modifica sorgente]

Il primo segmento del film è un'esecuzione live del brano Man in the Mirror. Vi si accavallano inoltre scene di bambini in Africa, e di personaggi storici quali Martin Luther King Jr., [[i| Mahatma Ghandi]], John Lennon e altri.

Retrospective[modifica | modifica sorgente]

Nel film Michael Jackson viene presentato, inizialmente, in un collage dei propri vecchi video e altri clip comprendenti:

e in esclusiva alcune clip delle canzoni dell'album Bad:

Nel film Jackson, come in altre occasioni, non rinuncia ad avere i migliori effetti speciali disponibili all'epoca (come ad esempio le animazioni per trasformarlo in robot).

Bad[modifica | modifica sorgente]

Il film ha una parodia del video musicale di "Bad", reintitolato "Badder", con i bambini che rappresentano i ruoli di varie personaggi dal clip originale.

Questo video si caratterizza per una giovane Nikki Cox, che avrebbe recitato nelle serie tv E vissero infelici per sempre e Las Vegas. Il gruppo di canto "Boys" appare come sfondo di ballerini. Nel video sono presenti anche Jermaine Jackson, Jr, e Brandon Quintin Adams.

Speed Demon[modifica | modifica sorgente]

Segue un altro minifilm, detto Speed Bunny, diretto da un innovatore dell'animazione con la creta, Will Vinton. Sulla base del video, ci sono le note della canzone Speed Demon.

Nel film, Michael, per evitare dei fan molto petulanti, si traveste/trasforma in un coniglio (di nome Spike), ma viene comunque riconosciuto dai fan che cominciano ad inseguirlo. Durante la fuga, si trasforma in altre celebrità, tra cui Sylvester Stallone e Pee-Wee Herman. Dopo aver seminato i fan, si toglie il costume, che prende vita e danza con lui. Alla fine, un poliziotto avverte Mike che si trova in una "zona dove è vietato il Moonwalk" (anche se Michael non esegue il passo, rimane invece sulle punte e il divieto effettivamente proibisce lo stare sulle punte) e sarcasticamente gli chiede un "autografo" (anziché la "firma") sul blocchetto delle multe. Non appena Mike sta per partire sulla sua moto, la montagna di fronte prende vita e si trasforma nella faccia di Spike che gli annuisce, lasciando Michael da solo (anche se egli sembra contento).

Leave Me Alone[modifica | modifica sorgente]

Il quinto segmento del film è il cortometraggio della canzone Leave Me Alone, e dispone di un video musicale animato incentrato sull'interesse dei media nella vita privata di Jackson. Il video per la canzone ha vinto un Grammy nel 1989 per Breakthrough, video animati, l'unico Grammy Award che ha ricevuto l'album Bad.

Smooth Criminal[modifica | modifica sorgente]

Smooth Criminal occupa la parte principale del film. Jackson è un gangster buono che utilizza la sua posizione influente, tra i criminali, per proteggere i bambini di una grande e sconosciuta città.

La sequenza si apre con alcune scene, che saranno riprese poi verso la fine del video, nelle quali un gruppo di bambini (tra cui Sean Lennon) vede Michael uscire e il locale viene attaccato da loschi figuri armati. Segue un flashback nel quale vediamo Jackson giocare con i bambini in un prato insieme al loro cane. Il cane scappa, e i bambini lo vanno a cercare, ma insieme a Michael scoprono il nascondiglio di Mr. Big (Joe Pesci), un cattivissimo narcotrafficante con un esercito di loschi figuri al suo servizio che vuole rendere l'intera popolazione mondiale dipendente dalle sue droghe, cominciando proprio dai bambini. Mr. Big li scopre, ma riescono a fuggire.

Tornato al tempo attuale, i bambini si recano al club anni '30, precedentemente indicato da Michael come luogo di incontro, un luogo che si scopre essere un vecchio bordello abbandonato. Intanto Michael è inseguito dagli uomini di Mr. Big, e viene bloccato in un vicolo cieco: qui si scopre che Michael è un gangster dai poteri magici, che gli derivano dalle stelle cadenti. Appena ne vede cadere una, Jackson si trasforma in una dream car - la Bertone Zero - e sfugge agli scagnozzi di Mr. Big, recandosi al club.

I bambini l'hanno preceduto, ma sono usciti credendo di aver sbagliato posto. Quando Michael appare ed entra nel locale, scompare l'atmosfera cupa e tenebrosa e tutto sembra tornare indietro nel tempo fino al 1930, il club è ora pieno di scommettitori, gangster e ballerine. Jackson comincia a ballare insieme agli altri, e tutti insieme danno vita al video di Smooth Criminal, al quale assistono anche i tre bambini sbirciando dalle finestre. Nel momento clou della canzone, Mr. Big fa la sua apparizione davanti al club, che viene circondato dai suoi uomini.

Anche stavolta Michael sfugge alla cattura, ma Mr. Big riesce a catturare la piccola Katie. Michael, con Sean e Zeke, lo segue fino al suo nascondiglio, dove Mr.Big gli tende una trappola, circondandolo e minacciando di rendere Katie una tossicodipendente con una iniezione di droga. Anche Sean e Zeke sono tenuti sotto tiro da uno dei soldati del cattivo. Katie tenta di liberarsi, e nel frattempo si vede un'altra stella cadente nel cielo; Jackson si trasforma in un gigantesco robot e sconfigge tutti gli scagnozzi di Mr.Big. In seguito, grazie all'ennesima stella, si trasforma in una grande navicella spaziale. Mr. Big corre verso la sua ultima arma, un enorme cannone laser, e comincia una lotta tra i due, che termina con la sconfitta di Mr. Big, che muore nello scontro e con Michael che riesce a salvare tutti i bambini del mondo dalla dipendenza dalle droghe. Dopo aver fatto questo, Michael se ne va nello spazio, con grande dolore dei suoi tre piccoli amici.

La versione usata nel film è differente da quella dell'album; ci sono nuove parti di testo e nel complesso la canzone è molto più lunga, include infatti materiale sinfonico arrangiato da Bruce Broughton. I testi extra invece servono a rendere più chiara la trama del film. La versione più famosa del video è un collage di quattro minuti delle varie scene.

Come Together[modifica | modifica sorgente]

Katie, Sean e Zeke sono molti tristi per la partenza del loro amico. Zeke ha fatto per Katie una stella cadente di carta, la bambina piangendo esprime il desiderio che Michael torni. Una folata di vento porta via la stella, e dalla nebbia arriva Michael, con grande felicità dei piccoli.

Michael li riporta al Club 30, entrano e trovano tutto nuovamente cambiato: stavolta sono dietro le quinte di un palco, e il film si chiude con l'esecuzione di Jackson di una cover della canzone Come Together dei Beatles. Uno dei bambini protagonisti di questo film è Sean Lennon, figlio del defunto membro dei Beatles John Lennon. Questo brano inizialmente doveva essere la colonna sonora del film Giorni di tuono.

La canzone rimase inedita fino al 1992, quando fu inclusa come lato B nel singolo Remember the Time, dell'album Dangerous, ma non inclusa in quest'ultimo. La canzone fu rilasciata in seguito nell'album HIStory: Past, Present and Future - Book 1.

Titoli di coda[modifica | modifica sorgente]

Durante i titoli di coda, ci vengono mostrati altri due video. Nel primo i Ladysmith Black Mambazo cantano The Moon is Walking in un locale anni '30 dietro le quinte del set di "Smooth Criminal". Il secondo video è invece una versione di 4 minuti di Smooth Criminal.

Distribuzione e Box Office[modifica | modifica sorgente]

Moonwalker sarebbe dovuto essere originariamente distribuito nel 1988, per farne coincidere l'uscita con quella dell'album, Bad. Durante la versione teatrale di Moonwalker, tuttavia, Jackson si imbarcò anche in un tour mondiale; per questo il film non fu distribuito fino al 10 gennaio 1989, in Home video negli Stati Uniti e in Canada]. A causa del tour, il film fu distribuito l'ultima settimana di gennaio del 1989.

Il film è stato successivamente distribuito al cinema in Europa e in America del Sud. Il film ha venduto oltre 800.000 copie solo negli Stati Uniti il 17 aprile 1989.

Disponibilità attuale[modifica | modifica sorgente]

Negli anni '90, MTV ha spesso riproposto Moonwalker nei suoi speciali su Michael Jackson. Il film uscì in VHS (Sony). Nell'Aprile 2005, Moonwalker è uscito anche in DVD (Warner Home Video) ma solo in Gran Bretagna. Nel 2006 invece è uscito anche nella Corea del Sud e in Australia. Altri bootlegs sono presenti su eBay, insieme ad un'edizione ufficiale (Regione 1).
Dal luglio 2009 il DVD è disponibile anche in Italia con distribuzione Warner Home Video. È stato riproposto in televisione (Italia1) mercoledì 23 giugno 2010, un anno dopo la morte di Michael e la notte del 31 dicembre 2010, pochi minuti dopo la mezzanotte, sempre sullo stesso canale.

Videogioco[modifica | modifica sorgente]

Dal film fu tratto nel 1990 anche un videogioco per la console Sega Megadrive 16 bit, intitolato Michael Jackson's Moonwalker. Ma ne fu fatta anche una versione Cabinato dedicata alle Sale Giochi,sempre intitolato " Michael Jackson's Moonwalker ", molto differente dalla versione per Sega Megadrive .

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

Il doppiaggio italiano è stato diretto da Fede Arnaud su dialoghi di Elettra Caporello.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]