Leave Me Alone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leave Me Alone
Leavemealone.jpg
Scrennshot del video ufficiale.
Artista Michael Jackson
Tipo album Singolo
Pubblicazione 13 febbraio 1989
Durata 4 min : 40 s
Album di provenienza Bad
Dischi 1
Tracce 2 / 3
Genere Funk
Etichetta Epic Records
Produttore Quincy Jones e Michael Jackson
Registrazione 1987
Formati 7", 12", CD
Michael Jackson - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1989)

Leave Me Alone fu estratta da Michael Jackson come ottavo singolo dall'album Bad. Era apparsa solo sulle versioni CD del titolo, come undicesima ed ultima traccia. Il singolo è stato ripubblicato il 17 aprile 2006 nel Visionary: The Video Singles. Nonostante il successo della hit, Jackson non l'ha mai eseguita nei suoi tour.

Tracce del singolo[modifica | modifica wikitesto]

Edizione originale (1989)[modifica | modifica wikitesto]

versione vinile 7"[modifica | modifica wikitesto]

  1. Leave Me Alone – 4:40 (Michael Jackson)
  2. Human Nature – 4:05 (John Bettis, Steve Porcaro)

Durata totale: 8:45

versioni vinile 12" e CD[modifica | modifica wikitesto]

  1. Leave Me Alone – 4:40 (Michael Jackson)
  2. Don't Stop 'Til You Get Enough – 6:04 (Michael Jackson)
  3. Human Nature – 4:05 (John Bettis, Steve Porcaro)

Durata totale: 14:49

The Visionary Single (2006)[modifica | modifica wikitesto]

Lato CD

Testi e musiche di Michael Jackson.

  1. Leave Me Alone – 4:40
  2. Another Part of Me (Extended Dance Mix) – 6:18

Durata totale: 10:58

Lato DVD
  1. Leave Me Alone (Videoclip)

Versioni Ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

  • Leave Me Alone (Album/Single Version) - 4:40
  • Leave Me Alone (Videoclip) - 4:40

Il videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale, diretto da Jim Blashfield, è inserito nel film Moonwalker; raffigura Jackson che viaggia a bordo di un piccolo razzo in un parco divertimenti dove scorrono immagini riguardanti la sua carriera dal 1982 fino ad allora. Verso la fine del video si scopre che il parco divertimenti è costruito addosso ad un Jackson gigantesco che, una volta liberatosi, comincia a fare a pezzi il parco stesso. La canzone parla della troppa ossessione dei tabloid di creare scandali anche non veri pur di farsi pubblicità: per questo appaiono delle immagini che si riferiscono a questi presunti scoop. Il video vinse il Grammy Award nel 1990 per il miglior video corto.

Indiscrezioni dell'epoca affermavano che Jackson avesse acquistato le ossa di Joseph Merrick, più noto come "Elephant Man", e quindi, volendo mettere in satira ciò, in una parte del video compare mentre balla con una palla al piede insieme allo scheletro di un uomo-elefante. Questa scena, senza particolare dello scheletro, era stata utilizzata per la copertina del singolo.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione massima
UK Singles Chart 2
Australia 37
Germania 16
Francia 17
Italia 8