Linea Tōkyū Den-en-toshi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Linea Tōkyū Den-en-toshi
Tokyu-5000-3.jpg
Nome originale 東急田園都市線
Inizio Shibuya
Fine Chūō-Rinkan
Stati attraversati Giappone
Lunghezza 31,5 km
Apertura 11 ottobre 1963
Gestore Tōkyū Corporation
Scartamento 1067 mm
Elettrificazione 1500 V DC
Ferrovie

La Linea Tōkyū Den-en-toshi (東急田園都市線 Tōkyū Den'entoshi-sen?) gestita dalla Tōkyū Corporation è una ferrovia a scartamento ridotto che collega le stazioni di Shibuya a Tokyo e Chūō-Rinkan, situata nei sobborghi periferici della prefettura di Kanagawa. Quasi tutti i treni, arrivati a Shibuya, continuano sulla Linea Hanzōmon della Tokyo Metro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Stazioni e fermate
BSicon tBHF.svg 0,0 Shibuya
BSicon tBHF.svg 1,9 Ikejiri-Ōhashi
BSicon tBHF.svg 3,3 Sangen-Jaya
BSicon tBHF.svg 4,8 Komazawa-Daigaku
BSicon tBHF.svg 6,3 Sakura-Shimmachi
BSicon tBHF.svg 7,6 Yōga
BSicon tSTRe.svg
BSicon BHF.svg 9,4 Futako-Tamagawa
BSicon WBRÜCKE.svg Fiume Tama
BSicon BHF.svg 10,1 Futako-Shinchi
BSicon BHF.svg 10,7 Takatsu
BSicon BHF.svg 11,4 Mizonokuchi
BSicon BHF.svg 12,2 Kajigaya
BSicon BHF.svg 13,7 Miyazakidai
BSicon BHF.svg 14,7 Miyamaedaira
BSicon BHF.svg 15,7 Saginuma
BSicon ABZrg.svg KDSTr Saginuma Depot
BSicon BHF.svg 17,1 Tama-Plaza
BSicon BHF.svg 18,2 Azamino
BSicon BHF.svg 19,3 Eda
BSicon BHF.svg 20,6 Ichigao
BSicon BHF.svg 22,1 Fujigaoka
BSicon BHF.svg 23,1 Aobadai
BSicon BHF.svg 24,5 Tana
BSicon BHF.svg 25,6 Nagatsuta
BSicon ABZrf.svg
BSicon ABZlf.svg KDSTr Nagatsuta Depot
BSicon BHF.svg 26,8 Tsukushino
BSicon BHF.svg 28,0 Suzukakedai
BSicon BHF.svg 29,2 Minami-Machida
BSicon BHF.svg 30,3 Tsukimino
BSicon tSTRa.svg
BSicon tBHF.svg 31,5 Chūō-Rinkan
Vista del Tamaden nei pressi di Komazawa

Periodo preguerra[modifica | modifica sorgente]

Il 6 marzo 1907 venne aperta la prima sezione della linea tranviaria Tamagawa (玉川線 Tamagawa-sen?) dalla ferrovia elettrica Tamagawa (玉川電気鉄道 Tamagawa Denki Tetsudō?, Tamaden) (da non confondere con l'odierna linea Tōkyū Tamagawa (東急多摩川線 Tōkyū Tamagawa-sen?)) fra Shibuya e l'attuale Futako-Tamagawa. Dalla linea Tamagawa nacquero in seguito due diramazioni: la linea Kinuta (砧線 Kinuta-sen?) (1º marzo 1924) da Futako-Tamagawa a Kinuta, e la linea Setagaya (18 gennaio 1925) da Sangenjaya.

La società Tamaden fu quindi acquisita dalla ferrovia elettrica Tokyo-Yokohama (東京横浜電気鉄道 Tōkyō Yokohama Denki Tetsudō?) (FETY) (l'attuale Tōkyū) il 1º aprile 1938. Oltre alla sua linea principale, la linea Tokyo-Yokohama, la FETY operava anche la linea Mizonokuchi (溝の口線 Misonokuchi-sen?) da Futako-Tamagawa (all'epoca denominata "Futako-Tamagawa-en") a Mizonokuchi dal 15 luglio 1927. La linea Tamagawa costituiva quindi un'ulteriore collegamento da Futako-Tamagawa a Shibuya. Il 1º luglio 1943 questa sezione venne integrata con la linea Ōimachi, che univa la stazione di Ōimachi nell'area sud-ovest di Tokyo con Futako-Tamagawa-en.

Progetto Tama Den-En-Toshi[modifica | modifica sorgente]

Prima del 1945, le colline di Tama a sud-ovest di Mizonokuchi erano prevalentemente coperte da foreste, e occupate da piccoli villaggi lungo la strada Ōyama (l'attuale strada statale 246) e alcune basi dell'esercito imperiale giapponese. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, molta gente emigrò in quest'area.

Nel 1953 vivevano circa 20.000 persone in questa area, e il presidente del gruppo Tōkyū, Keita Gotō progettò lo schema per una "new town" chiamato piano di sviluppo per l'area sud-ovest. Egli visionò una nuova ferrovia e una strada a percorrenza rapida (in seguito realizzata come autostrada Tōmei) con un'area residenziale costituita da abitazioni spaziose e vivibili per i pendolari che lavoravano a Tokyo. La società iniziò a realizzare la nuova area nella zona di Tama Den-En-Toshi ("città giardino") a partire dal 1959.

In accordo con questo progetto, la linea Ōimachi venne rinominata linea Den-en-toshi l'11 ottobre 1963, e finalmente estesa alla stazione di Nagatsuta il 1º aprile 1968.

Dagli anni '70 in poi, la popolazione dell'area crebbe stabilmente. Le città ebbero subito un grande successo e considerate un luogo sofisticato in cui vivere, e quindi richiamavano continuamente nuovi residenti. Mentre il progetto originario di Tōkyū era ormai completato, anche altre aziende iniziarono ad essere interessate ad investire nell'area, e oggi lungo la linea sono presenti circa 550.000 residenze (esclusa la sezione da Shibuya a Mizonokuchi, già edificata in precedenza). Questo rende l'area la più grande "new town" mai realizzata da un settore privato in Giappone.

Sviluppo della linea[modifica | modifica sorgente]

L'11 maggio 1969 le linee Tamagawa e Kinuta vennero chiuse per permettere la costruzione della linea Shin-Tamagawa in sotterranea lungo il percorso 3 dell'autostrada Shuto. Tōkyū istituì un servizio sostitutivo su gomma durante i lavori, che si protrassero fino al 7 aprile 1977, fra Shibuya e Futako-Tamagawa. Il servizio diretto con la linea Den-en-toshi iniziò il 16 novembre 1977.

Il 12 agosto 1979 la sezione fra Ōimachi e Futako-Tamagawa venne separata, e chiamata linea Ōimachi, ricreando dopo anni la linea originaria. Questo coincise con l'inaugurazione dei servizi diretti sulla linea Hanzōmon della metropolitana di Tokyo, allora gestita dalla autorità di trasporto rapido Teito (帝都高速度交通営団 Teito Kōsokudo Kōtsū Eidan?, Eidan o TRTA) e la linea Shin-Tamagawa. Di fatto la linea Den-en-toshi era diventata un'estensione della metropolitana di Tokyo.

La linea venne completata nella sua forma attuale il 9 aprile 1984, quando venne aperta la sezione fra le stazioni di Tsukimino e Chūō-Rinkan. La linea Shin-Tamagawa venne annessa ufficialmente alla Den-en-toshi il 6 agosto 2000.

Dal 19 marzo 2003 il servizio diretto sulla metropolitana venne esteso dalla Suitengūmae fino a Oshiage, permettendo la prosecuzione dei treni sulle linee Isesaki e Nikkō delle Ferrovie Tōbu, mentre l'11 luglio 2009 è stato completato il quadruplicamento dei binari fra Futako-Tamagawa e Mizonokuchi permettendo di instradare i treni della linea Ōimachi fino a Mizonokuchi.[1].

Sono in corso attualmente progetti per proseguire con il raddoppio dei binari fino alla stazione di Saginuma, e i primi studi per realizzare un raddoppio della sezione sotterranea fra Shibuya e Futako-Tamagawa.

Servizi e stazioni[modifica | modifica sorgente]

Quasi tutti i treni della linea provengono o continuano dalla linea Hanzōmon, utilizzando i binari delle ferrovie Tōkyū, della Tokyo Metro e delle Ferrovie Tōbu. Circa la metà prosegue oltre la stazione di Oshiage, il capolinea della linea Hanzōmon, innestandosi sulla linea Tōbu Isesaki (stazione di Kuki) o sulla linea Tōbu Nikkō (stazione di Minami-Kurihashi).

Tipologie di servizi[modifica | modifica sorgente]

Locale (普通 futsū?) ("L")
Ferma in tutte le stazioni. Otto servizi all'ora per direzione tutto il giorno.
Semi-Espresso (準急 junkyū?) ("Se")
Solo in direzione Tokyo le mattine dei giorni feriali al fine di ridurre la congestione dei passeggeri attorno a Shibuya e ridurre i ritardi grazie all'equalizzazione della velocità dei treni.
Espresso (急行 kyūkō?) ("E")
Quattro coppie all'ora per tutto il giorno.

Servizi sulla linea Ōimachi[modifica | modifica sorgente]

Alcuni treni sono diretti/provengono alla/dalla linea Tōkyū Ōimachi utilizzando il tronchino per il deposito di Saginuma. Questi treni si dirigono fino alla stazione di Ōimachi la mattina, e fino a Saginuma la sera. I treni sono a 5 casse, anziché a 10 come normalmente visibile sulla linea. Alcuni treni espressi nel weekend partono anche da Chūō-Rinkan le mattine, e l'inverso la sera.

Stazioni[modifica | modifica sorgente]

Codice Nome Giapponese Distanza (km) L Se E Connections Posizione
I treni continuano sulla Linea Hanzōmon
DT01 Shibuya 渋谷 0.0

Linea Tōkyū Tōyoko
Linea Yamanote
Linea Saikyō
Linea Shōnan-Shinjuku
Linea Keiō Inokashira
Subway TokyoHanzomon.png Linea Hanzōmon
Subway TokyoGinza.png Linea Ginza
Subway TokyoFukutoshin.png Linea Fukutoshin

Shibuya Tokyo
DT02 Ikejiri-Ōhashi 池尻大橋 1.9     Meguro, Setagaya
DT03 Sangen-Jaya 三軒茶屋 3.3 Linea Tōkyū Setagaya Setagaya
DT04 Komazawa-Daigaku 駒沢大学 4.8    
DT05 Sakura-Shimmachi 桜新町 6.3    
DT06 Yōga 用賀 7.6    
DT07 Futako-Tamagawa 二子玉川 9.4 Linea Tōkyū Ōimachi
DT08 Futako-Shinchi 二子新地 10.1       Takatsu-ku Kawasaki Kanagawa
DT09 Takatsu 高津 10.7      
DT10 Mizonokuchi 溝の口 11.4 Linea Nambu (Stazione di Musashi-Mizonokuchi)
DT11 Kajigaya 梶が谷 12.2      
DT12 Miyazakidai 宮崎台 13.7       Miyamae-ku
DT13 Miyamaedaira 宮前平 14.7      
DT14 Saginuma 鷺沼 15.7  
DT15 Tama-Plaza たまプラーザ 17.1   Aoba-ku Yokohama
DT16 Azamino あざみ野 18.2 Subway YokohamaBlue.png Linea Blu (Yokohama)
DT17 Eda 江田 19.3      
DT18 Ichigao 市が尾 20.6      
DT19 Fujigaoka 藤が丘 22.1      
DT20 Aobadai 青葉台 23.1  
DT21 Tana 田奈 24.5      
DT22 Nagatsuta 長津田 25.6

Linea Kodomonokuni
Linea Yokohama

Midori-ku
DT23 Tsukushino つくし野 26.8       Machida Tokyo
DT24 Suzukakedai すずかけ台 28.0      
DT25 Minami-Machida 南町田 29.2    
DT26 Tsukimino つきみ野 30.3       Yamato Kanagawa
DT27 Chūō-Rinkan 中央林間 31.5 Linea Odakyū Enoshima

Materiale rotabile[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 大井町線の急行運転 accessed March 26, 2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]