Libero Calcio Nuova Gioiese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Libero Calcio Nuova Gioiese
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Viola.png viola
Dati societari
Città Gioia Tauro
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1918
Rifondazione 2004
Presidente Italia Nando Rombolà
Allenatore Italia Mario Dal Torrione
Stadio Polivalente
(7.000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Libero Calcio Nuova Gioiese è una società calcistica italiana con sede nella città di Gioia Tauro. Milita nel Girone I di Serie D, il quarto livello del campionato italiano di calcio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una formazione della Gioiese della stagione 1990-1991

La prima Gioiese venne fondata nel 1918, la casacca era di colore bianco e blu ed era a strisce. Una delle prime formazioni che qualche anziano sportivo ancora ricorda è quella del 1928 che partecipò al campionato di Prima Categoria. L'allora presidente era Ugo Battaglini.

La prima esperienza di un certo livello della Gioiese avvenne nel secondo dopoguerra, quando partecipò alla Serie C dell'allora Lega Interregionale Sud fino al 1948.

La Gioiese del presidente Franco Musco si presenta ai nastri di partenza del Campionato Interregionale 1981-1982 con allenatore Franco Scoglio e vinse il campionato dominando dalla prima all'ultima giornata con questa formazione:

  • Gentiluomo, Ronzulli, Papaleo, Rosaclerio, Geria, Polizzo, Babuscia, Arigò, Scignano, Sorace, Chiappetta

Allenatore:

Dopo l'addio di Scoglio, la Gioiese si prepara alla avventura in Serie C2 con un nuovo allenatore Bruno Jacoboni, ma i risultati sono negativi, con una retrocessione all'ultima giornata, nonostante soddisfazioni come la vittoria sul Messina.

La vecchia Gioiese sparisce nel 2004, travolta dai debiti. Fu così che la prima squadra di Gioia divenne il G.S. Gioia Tauro che però dopo due stagioni di Promozione cedette il titolo sportivo alla Vallata Bagaladi. Nel 2007, l'eredità calcistica cittadina venne assunta dalla Libero Calcio Nuova Gioiese, una compagine nata nel 1968 e che, sotto la guida del presidente Rombolà, effettua una grande scalata, arrivando dalla Seconda Categoria all'Eccellenza.

Nella stagione 2012-2013 di Eccellenza, i viola dimostrano subito una certa forma, e s'impongono dalle prime giornata in testa alla classifica, posizione che manterranno poi per tutto il campionato.

La festa per la matematica promozione era prevista inizialmente per domenica 7 aprile, quando davanti a un Polivalente gremito da oltre 1.500 tifosi festanti, i gioiesi battono 1-0 il Castrovillari, ma la contemporanea larga vittoria della seconda della classe, il Rende, che espugna 1-4 il campo di Soverato, rinvia la festa alla settimana seguente. E puntualmente la settimana dopo la Nuova Gioiese espugna il campo di Brancaleone davanti a più di 300 tifosi accorsi dalla piana e conquista così una storica promozione in Serie D dopo 17 anni di assenza, con due giornate di anticipo rispetto al termine del campionato[1].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Libero Calcio Nuova Gioiese
  • 1918 - Fondazione dell'Unione Sportiva Gioiese.
  • 1918-1928 - ?
  • 1928-1929 - Rinuncia a disputare il girone reggino del campionato di Terza Divisione.
  • 1929-1930 - ?

  • 1930-1931 - 3ª nel girone calabro-lucano della Terza Divisione.
  • 1931-1932 - ?
  • 1932-1933 - ?
  • 1933-1934 - ?
  • 1934-1935 - ?
  • 1935-1936 - ?
  • 1936-1937 - ?
  • 1937-1938 - ?
  • 1938-1939 - ? nel girone unico della Prima Divisione.
  • 1939-1940 - ?



  • 1960-1961 - ?
  • 1961-1962 - 7ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1962-1963 - 8ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1963-1964 - 8ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1964-1965 - 3ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1965-1966 - 3ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1966-1967 - 5ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1967-1968 - 4ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1968-1969 - 4ª nel girone B della Prima Categoria.
  • 1969-1970 - 8ª nel girone B della Prima Categoria. Promossa in Promozione Calabria.
  • 1970 - Cambia denominazione in A.C. Gioiese.

Fase a gironi della Coppa Italia Semiprofessionisti.

Fase a gironi della Coppa Italia Serie C.


  • 2000-2001 - ?
  • 2001-2002 - ?
  • 2002-2003 - ?
  • 2003-2004 - 12ª nel girone unico dell'Eccellenza. Perde i play-out contro il Delianuova. Retrocessa in Promozione Calabria.
  • 2004-2005 - 16ª nel girone B della Promozione. Esclusa del campionato.
  • 2005 - Il G.S. Gioia Tauro assume l'eredità calcistica cittadina.
  • 2005-2006 - 2ª nel girone B della Promozione. Perde i play-off contro il Marina di Gioiosa.
  • 2006-2007 - 1ª nel girone B della Promozione. Promossa in Eccellenza Calabria. Rinuncia al salto di categoria e cede il titolo sportivo alla Vallata Bagaladi.
  • 2007 - La Nuova Gioiese assume l'eredità calcistica cittadina.
  • 2007-2008 - 9ª nel girone B della Promozione.
  • 2008-2009 - 2ª nel girone B della Promozione. Vince i play-off contro il Marina di Gioiosa. Promossa in Eccellenza Calabria.
  • 2009-2010 - 7ª nel girone unico dell'Eccellenza.

  • 2010-2011 - 9ª nel girone unico dell'Eccellenza.
  • 2011-2012 - 10ª nel girone unico dell'Eccellenza.
  • 2012-2013 - 1ª nel girone unico dell'Eccellenza. Promossa in Serie D.
  • 2013-2014 - 6ª nel girone I della Serie D.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

La Gioiese ha cominciato a giocare negli anni venti sul campo di Gagliano, sull'area ora occupata pressappoco dal cinema Politeama, prima che fosse aperto, correva l'anno 1934, il Comunale "Cesare Giordano" in rione Stazione.

Dal 2003 le principali compagini gioiesi, possono disputare le gare interne presso il nuovo complesso sportivo, sito in Contrada Lacchi, sulla Provinciale per Rizziconi. Un impianto polivalente, i cui lavori sono iniziati nel lontano 1985, dotato attualmente di 7.000 posti circa (ma che da progetto dovrebbe arrivare ad una capienza di 15.000), di pista di atletica adatta persino ai 3.000 siepi, 2 campi da tennis (1 in cemento e l'altro in terra rossa) e tutte le qualità per ospitare incontri di calcio professionistico e meeting di atletica anche a livello internazionale.

Dal 2004 al 2007 è stato riutilizzato il Comunale "Cesare Giordano".

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1981-1982

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1993-1994, 2012-2013
1953-1954, 1971-1972, 1979-1980, 2006-2007

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 1 1947-1948 1
Promozione 1 1948-1949 9
IV Serie 1 1954-1955
Serie D 6 1972-1973 2014-2015
Serie C2 1 1982-1983
Serie D 2 1980-1981 2013-2014 6
Campionato Interregionale 2 1981-1982 1983-1984
Campionato Nazionale Dilettanti 2 1994-1995 1995-1996

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Tifosi della Gioiese allo stadio negli anni ottanta

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria gioiese si è sempre distinta nel panorama calcistico calabrese per il calore e la vicinanza che apporta ai propri colori. È reduce da un'importante rinascita successiva a una crisi vissuta in seguito al fallimento della storica A.C. Gioiese, società con trascorsi in Serie C. I gruppi ultras sono gli Ultras Viola '01 e i Gioitani. Tuttavia lo storico gruppo ultras trainante erano le Brigate Viola '93, gruppo scioltosi in seguito al fallimento della vecchia società.

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria viola sostiene un sentito gemellaggio con quella del Sambiase, squadra dell'omonimo quartiere della città di Lamezia Terme, tant'è che gli ultras giallorossi e quelli gioiesi sono soliti a presenziare gli uni alle partite casalinghe o nelle trasferte che vede impegnati gli altri.

Da sempre l'acerrima rivalità dei tifosi viola è quella nei confronti dei nero-verdi cugini della Palmese. Perlopiù la rivalità è dettata dal campanilismo tra i due più importanti centri della Piana di Gioia Tauro, Palmi e Gioia Tauro appunto. Gli incontri tra le due compagini sono sempre infiammati da una grande partecipazione di pubblico da ambedue le parti. Non a caso la partita è detta Derby della Piana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gioia Tauro La Gioiese promossa in serie D, http://www.pianainforma.it/, 15 Aprile 2013. URL consultato il 23 maggio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]