Changes (Black Sabbath)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Changes
Artista Black Sabbath
Autore/i Ozzy Osbourne
Tony Iommi
Bill Ward
Geezer Butler
Genere Ballata
Piano rock
Edito da Vertigo Records Regno Unito
Warner Bros. Stati Uniti
Pubblicazione
Incisione Black Sabbath, Vol. 4
Data settembre 1972Regno Unito
Durata 4 min: 43 sec
Black Sabbath, Vol. 4 – tracce
Precedente
Successiva
FX
(4)

Changes è una nota canzone del gruppo heavy metal britannico Black Sabbath. Appartenente all'album Black Sabbath, Vol. 4, risente dell'influsso delle prime sperimentazioni di rock progressivo del gruppo di Birmingham. Il brano è una ballad il cui tema principale è la fine di una relazione. La canzone è alquanto differente dai precedenti lavori dei Black Sabbath per via del suo sound soft rock e del suo testo nostalgico e melanconico. La voce di Ozzy Osbourne è accompagnata nell'esecuzione da pianoforte ed archi.

Il brano venne eseguito dal vivo soltanto in due occasioni. La prima nel 1973 al Great Ngaruawahia Music Festival in Nuova Zelanda, e successivamente nel 1995 con Tony Martin alla voce.[1] È stata eseguita dall'ex vocalist del gruppo nell'album Live and Loud con Zakk Wylde al pianoforte e Mike Inez al basso, piazzando la traccia al 9º posto della Billboard Mainstream Rock Tracks.[2] Changes è stata inoltre campionata da Eminem sotto il titolo di Going Through Changes nell'album Recovery del 2010.


Formazione Originale[modifica | modifica wikitesto]

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

La canzone ha avuto numerose cover, tra cui quelle dei The Cardigans e degli Overkill oltre a quelle del già citato Ozzy Osbourne e del rapper statunitense Eminem.

Ozzy e Kelly Osbourne[modifica | modifica wikitesto]

Trent'anni dopo la reinterpretazione del brano nell'album Live and Loud, Ozzy ha registrato una nuova versione assieme alla figlia Kelly in duetto. Il testo della canzone, parzialmente modificato, riflette i momenti particolari della loro vita insieme. Il brano si è piazzato alla posizione numero uno della classifica britannica e di quella dei brani più scaricati. Il singolo ha ricevuto una nomination al Grammy. Secondo Ozzy Osbourne, il singolo ha venduto più di un milione di copie.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Workshop with Tony Martin in Gothenburg in criticalmass.se. URL consultato il 29 marzo 2011.
  2. ^ Billboard single chart history-Ozzy Osbourne. URL consultato il 16 febbraio 2009.
  3. ^ Ozzy Osbourne Official Website - Biography.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock