Heaven and Hell (Black Sabbath)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heaven and Hell
Artista Black Sabbath
Tipo album Studio
Pubblicazione 25 aprile 1980
Durata 40 min : 03 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Heavy metal
Etichetta Vertigo Records Regno Unito
Warner Bros Records Stati Uniti
Produttore Martin Birch
Registrazione Criteria Recording Studios, Miami, Florida e Studio Ferber, Parigi, dal 1 ottobre 1979 al 1 gennaio 1980
Note #9 Regno Unito
#28 Stati Uniti
Certificazioni
Dischi di platino 1 Stati Uniti
3 Regno Unito
Black Sabbath - cronologia
Album precedente
(1980)
Album successivo
(1981)

Heaven and Hell è il nono album del gruppo heavy metal britannico Black Sabbath, pubblicato il 25 aprile del 1980 per l'etichetta discografica Vertigo. L'album ha venduto oltre 2 600 000 copie in tutto il mondo.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Heaven and Hell è il primo album registrato dal gruppo dopo la dipartita di Ozzy Osbourne avvenuta all'inizio del 1979 a causa di divergenze dovute all'uso di stupefacenti e alcool[1]. Per sostituire Osbourne fu contattato Ronnie James Dio, cantante americano che già in passato aveva vantato collaborazioni con gruppi noti come gli Elf e i Rainbow di Ritchie Blackmore. L'album vedrà inoltre l'entrata nel gruppo del tastierista Geoff Nicholls (proveniente dai Quartz), che sarà accreditato come membro esterno. Sia Dio, sia Nicholls giocheranno un ruolo determinante all'interno del gruppo soprattutto a livello tecnico e compositivo (il cantante contribuirà soprattutto alla stesura nei testi mentre Nicholls avrà anche negli album futuri una influenza sul gruppo).

Grazie a brani come Neon Knights, Heaven and Hell e Die Young, tra i più significativi della discografia del gruppo, Heaven and Hell divenne il miglior risultato in termine di vendite dal 1975 (anno in cui fu pubblicato Sabotage) e pertanto il gruppo sarà premiato con un disco di platino negli Stati Uniti e con tre in Gran Bretagna.

All'album seguirà un tour molto seguito, grazie soprattutto al carisma e alle doti vocali di Dio, molto apprezzati dai fans. Tuttavia durante quel tour Bill Ward, che aveva suonato tutte le parti di batteria nell'album, si dovette ritirare a causa di problemi personali e della sua dipendenza dall'alcool, facendosi sostituire da Vinny Appice che completò il tour.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

La musica dei brani è stata composta dal gruppo, mentre i testi sono stati scritti da Ronnie James Dio.

  1. Neon Knights – 3:54
  2. Children of the Sea – 5:34
  3. Lady Evil – 4:26
  4. Heaven and Hell – 6:58
  5. Wishing Well – 4:07
  6. Die Young – 4:45
  7. Walk Away – 4:25
  8. Lonely Is the Word – 5:50

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biografia dei Black Sabbath sul sito rockdetector.com
  2. ^ Accreditato come membro esterno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal