Bobby Rondinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby Rondinelli
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Heavy metal
Hard rock
Periodo di attività 1980 – in attività
Strumento batteria
Gruppo attuale Lizard
Gruppi precedenti Rainbow
Rondinelli
Black Sabbath
Doro
Sun Red Sun
Blue Öyster Cult
Album pubblicati 0 (solista)
Studio 0
Live 0
Raccolte 0

Bobby Rondinelli (Port Jefferson, 27 luglio 1955) è un batterista heavy metal statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Si avvicinò alla musica suonando la chitarra che, ben presto, abbandonerà per la batteria, strumento che iniziò a suonare a 11 anni. Dopo essere stato rifiutato dai Kiss nel 1980 nel quale subentrerà infine Eric Carr[1], il batterista entrerà nello stesso anno nei leggendari Rainbow nel quale rimarrà fino a metà del 1982. Nel 1983 decise di fondare una propria band assieme al fratello Teddy (chitarra), al quale darà il nome di "Rondinelli". Poco prima di avviare questo progetto, Rondinelli suonò durante alcune sessioni dell'album Love at First Sting degli Scorpions[1]. Nel 1985 i Rondinelli, con una formazione aggiornata con James Lomenzo e Ray Gillen registreranno del materiale, che però non vide la luce, a causa della prematura dipartita di Gillen che raggiunse i Black Sabbath[1]. Il progetto verrà quindi sciolto quando Bobby Rondinelli e Hendrikson raggiunsero i tedeschi Doro nel 1989, con cui pubblicarono il disco Force Majeure nello stesso anno[2]. Nel 1991 Bobby Rondinelli fece parte di un gruppo fondato dagli ex membri dei Quiet Riot Kevin DuBrow e Carlos Cavazo chiamato "The Heat". Tuttavia il gruppo riprese il nome dei "Quiet Riot" proprio quando Rondinelli abbandonerà il progetto, sostituito dal vecchio batterista dei QR Frankie Banali. Nel 1993 Rondinelli e Gillen si ritrovarono nuovamente assieme nei Sun Red Sun[1], gruppo fondato già nel 1991 senza la loro presenza. Ma una volta avviata la band, Gillen venne affetto dal virus del HIV. Il 3 dicembre 1993, egli morì nella sua casa in New Jersey. Nel 1992 i Rondinelli si riunirono formati dai fratelli e la sorella Dorothy alle tastiere, ed il bassista Teddy Cook (ex Dio, Great White)[1]. Tra il 1992 e il 1994 Bobby Rondinelli raggiungerà i Black Sabbath con cui pubblicò il disco Cross Purposes (1994). Nel frattempo parteciperà come ospite al disco dei Quiet Riot Terrified nel 1993[1]. Il batterista aveva collaborato nuovamente con i Quiet Riot, quando assieme al frontman Kevin DuBrow, rimaneggiò un vecchio brano della band intitolato "Mama's Little Angels" (nel quale era ancora presente Randy Rhoads), riscrivendone il testo, e reintitolandolo "Last Call For Rock 'N' Roll". Questo brano rimaneggiato emerse nella raccolta dei Quiet Riot The Randy Rhoads Years, pubblicata nel 1993. Rondinelli ritornò nei Black Sabbath in occasione di alcune date per supportare il nuovo album Forbidden[1]. Dal 2000 il batterista diverrà membro del supergruppo AOR The Sign, con cui pubblicò il disco Signs Of Life. Attorno al 2001 cominciarono a circolare alcune voci sulla pubblicazione di un nuovo album dei Rondinelli. Le voci si rivelarono vere quando venne annunciata quell'anno la nuova formazione della band, composta dai fratelli Rondinelli, l'ex cantante dei Black Sabbath Tony Martin, ed il bassista Neil Murray[1] (ex Whitesnake, Black Sabbath). Nel ottobre 2002 vedrà la luce il nuovo album dei Rondinelli Our Cross - Our Sins

Attualmente è impegnato con i Lizard, gruppo progressive/hard rock insieme all'ex Riot Mike DiMeo. Inoltre, si occupa dell'endorsement di batterie Ludwig e piatti Paiste. Ultimamente, ha prodotto un suo metodo di batteria, specifico per la doppia cassa, intitolato "The Encyclopaedia of Double Bass Drumming", pubblicato con l'ausilio della rivista di batteria americana Modern Drummer.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Con i Rainbow[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

Live[modifica | modifica sorgente]

Con i Black Sabbath[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

Live[modifica | modifica sorgente]

Con i Sun Red Sun[modifica | modifica sorgente]

Con i Rondinelli[modifica | modifica sorgente]

Con i Blue Öyster Cult[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

Live[modifica | modifica sorgente]

Altri album[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h rockdetector.com - Rondinelli bio
  2. ^ heavyharmonies.com - Doro "Force Majeure"

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 56124716 LCCN: nb2003074334

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal