Agents of Fortune

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agents of Fortune
Artista Blue Öyster Cult
Tipo album Studio
Pubblicazione maggio 1976
Durata 36 min : 21 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Hard rock
Heavy metal
Arena rock[1]
Etichetta Columbia Records
Produttore Murray Krugman
Sandy Pearlman
David Lucas
Registrazione Record Plant Studios, New York, 19751976
Note La riedizione del 2001 ha quattro tracce in più
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Dischi di platino 1
Blue Öyster Cult - cronologia
Album precedente
(1974)
Album successivo
(1977)

Agents of Fortune è il quarto album in studio dei Blue Öyster Cult, pubblicato nel 1976 dalla Columbia Records.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Dopo la pubblicazione di Agents of Fortune ed il successo della canzone (Don't Fear) The Reaper, il gruppo si trovò al centro di una controversia riguardante il testo della canzone, che per molti era un'istigazione al suicidio. Nonostante le polemiche, il disco ebbe un buon riscontro di vendita, arrivando a conquistare il disco d'oro il 26 ottobre 1976[2] e il disco di platino il 17 luglio 1978[2].

Il gruppo statunitense Goo Goo Dolls ha inserito una cover di (Don't Fear) The Reaper nel loro primo ed omonimo album.

Agents of Fortune è il quarto episodio in studio, e mostra un po' il fianco rispetto ai lavori precedenti. Nonostante grandi classici del loro repertorio come This Ain't the Summer of Love e E.T.I. (Extra Terrestrial Intelligence), l'album perde un po' dal punto di vista qualitativo delle canzoni, ma tutto sommato si fa apprezzare, grazie soprattutto alla presenza della ballad (Don't Fear) the Reaper, che riscuoterà un successo planetario e che metterà d'accordo critica e fans.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. This Ain't the Summer of Love - 2:20
  2. True Confessions - 2:56
  3. (Don't Fear) the Reaper - 5:08
  4. E.T.I. (Extra Terrestrial Intelligence) - 3:43
  5. The Revenge of Vera Gemini - 3:48
  6. Sinful Love - 3:28
  7. Tattoo Vampire - 2:40
  8. Morning Final - 4:14
  9. Tenderloin - 3:54
  10. Debbie Denise - 4:10

Tracce aggiunte nella riedizione del 2001:

  1. Fire of Unknown Origin (versione originale)
  2. Sally (demo)
  3. (Don´t Fear) The Reaper (demo)
  4. Dance the Night Away (demo)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Gruppo[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

  • Patti Smith - voce nella traccia 5
  • Michael Brecker - corno
  • Randy Brecker - corno

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ allmusic.com - Arena rock top albums
  2. ^ a b Fonte RIAA, http://www.riaa.com/default.asp
metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal