Columbia Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Columbia Records
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1888
Sede principale New York, Stati Uniti
Settore musicale
Prodotti Vari
Sito web www.columbiarecords.com

La Columbia Records è la più antica etichetta discografica statunitense ancora in commercio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Antica etichetta Columbia su 78 giri

Fondata nel 1888, fu la prima casa discografica (fra quelle ad oggi sopravvissute) ad utilizzare come supporto audio dischi preregistrati in concorrenza con i cilindri audiofonici di Edison. Dal 1961 al 1990, le sue registrazioni furono realizzate ad di fuori degli Stati Uniti e in Canada sotto l'etichetta CBS Records (al fine di evitare la sovrapposizione con il marchio "Columbia" della brittannica Columbia Graphophone Company facente capo alla EMI) prima di adottare il nome Columbia nella maggior parte del mondo. Oggi è la prima etichetta sussidiaria della Sony BMG Music Entertainment. Steve Barnett e Rick Rubin sono direttori della Columbia Records.

Fino al 1989, la Columbia Records non ha avuto alcuna connessione con la Columbia Pictures, tranne il nome simile; oggi è connessa ad essa in quanto parte del gruppo Sony.

Le origini[modifica | modifica sorgente]

Un grafofono a cilindri

Columbia fu originariamente una compagnia locale fondata da Edward Easton, che distribuiva e vendeva i fonografi e i cilindri fonografici di Thomas Alva Edison a Washington D.C., in Maryland e nel Delaware, e il suo nome deriva dal Distretto di Columbia, che era il suo quarter generale.

Come era costume delle compagnie locali, la Columbia produsse innumerevoli cilindri commerciali di propria produzione, e già nel 1891 aveva un catalogo lungo 10 pagine. Quando la società ruppe con Edison nel 1894 iniziò a vendere solo registrazioni di propria manifattura.

Nel 1902, Columbia introdusse il disco "XP" record, un cilindro marrone, da usare sui vecchi fonografi.[1]

A partire dal 1901, per competere con la Victor Talking Machines, iniziò a produrre anche dischi piatti a 78 giri in addizione ai cilindri fonografici.

Nel 1908, lanciò il primo disco a doppia faccia, dotato di un lato A e di un lato B: "due canzoni su un solo disco!" come esclama con enfasi il disco promozionale distribuito per l'occasione. Nel luglio del 1912, la Columbia decise di concentrarsi esclusivamente sulle registrazione su disco e abbandonò la produzione di cilindri, benché continuasse a vendere per un altro paio di anni vecchi cilindri del loro catalogo.

Artisti scritturati dalla Columbia Records[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tim Gracyk's Phonographs, Singers, and Old Records - How Late Did Columbia Use Brown Wax?

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]