Kelly Osbourne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kelly Osbourne
Kelly Osbourne, 2009
Kelly Osbourne, 2009
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Rock
Pop
Pop punk
Periodo di attività 2002 – in attività
Etichetta Epic
Sanctuary
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Kelly Michelle Lee Osbourne (Londra, 27 ottobre 1984) è un'attrice, cantante e stilista inglese. È conosciuta principalmente per la fiction televisiva The Osbournes, basato sulla sua famiglia, ma soprattutto su suo padre, Ozzy Osbourne.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia della leggenda del metal Ozzy Osbourne e di sua moglie Sharon, ha due fratelli, Aimee (l'unica che si è rifiutata di partecipare al reality show "The Osbournes") e Jack. Ha anche due fratellastri; Louis Osbourne e Jessica Hobbs, nati dal precedente matrimonio di Ozzy.

Musica[modifica | modifica sorgente]

Shut Up & Changes[modifica | modifica sorgente]

Il suo album d'esordio, Shut Up, è stato pubblicato nel 2002. Ha avuto modeste vendite ma è stato trainato dalla reinterpretazione di Papa Don't Preach, di Madonna. L'album doveva intitolarsi "Buy Me", ma la casa discografica Epic, produttrice, lo ha vietato a Kelly. In seguito ad altri scontri tra la cantante e i suoi produttori, nel 2003 lascia la Epic per la Sanctuary, che le permette di fare un duetto con suo padre sulla canzone Changes, una canzone dei Black Sabbath. Il singolo va in cima alle classifiche inglesi. Shut Up viene quindi ristampato con Changes e qualche pezzo live. Le vendite non sono comunque migliorate.

Sleeping in the Nothing[modifica | modifica sorgente]

Il secondo album debutta alla posizione 117 della classifica di Billboard, vendendo poco meno di 9 000 copie. In questo album si vede il passaggio di Kelly da rock ad un pop-dance anni '80. Sleeping in the Nothing è stato scritto dalla stessa Kelly con la collaborazione di Linda Perry. Il primo singolo estratto, One Word, raggiunge la prima posizione nelle classifiche dance. La canzone è un rifacimento di Fade to Grey dei Visage, che forse ha ispirato Stop! Dimentica, il successo di Tiziano Ferro. La copertina del disco è stata molto criticata perché è stata modificata digitalmente, facendo apparire Kelly molto più magra. Questo ha fatto arrabbiare molti fan, che la sostenevano anche perché aveva dichiarato più volte di essere felice della propria taglia e di non voler cambiare.

Musical[modifica | modifica sorgente]

Debutta nel mese di luglio del 2007 nel " West End londinese " con "Chicago" nel ruolo di una superiore del carcere.

Recitazione[modifica | modifica sorgente]

Life as We Know It[modifica | modifica sorgente]

Il suo debutto come attrice è avvenuto con la serie TV, trasmessa in Italia da MTV e negli USA da ABC, Life as We Know It, che tratta la vita di un gruppo di adolescenti in un liceo, dove ha interpretato il ruolo di Deborah Beatrice Tynan.

Moda[modifica | modifica sorgente]

Stiletto Killers[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004, Kelly Osbourne ha lanciato la sua linea di abiti, con l'amica Ali Barone. Era una linea ispirata al rock con riferimenti ai cartoni animati e ai motti punk. Esisteva anche una linea più sofisticata, The SK Collection. La linea Stiletto Killers è stata chiusa nell'aprile 2006 e A.Barone ha lanciato una linea chiamata Lipstick Prophets.

Project Catwalk[modifica | modifica sorgente]

Vita personale[modifica | modifica sorgente]

Famosa per i suoi vari flirt con personaggi del mondo dello spettacolo, dal famoso stilista Deguendo al campione di motocross Taylor (vincitore degli europei due anni fa), a James Bourne della famosa band inglese Busted, al suo biondissimo collega Dave Williams (produttore di successo e chitarrista della famosa boy-band Son of Dork) all'altro collega Danny Jones cantante dei mcfly, band fenomeno.

Problemi con la droga[modifica | modifica sorgente]

Il 4 aprile 2004, un anno dopo suo fratello Jack, si è ricoverata in una clinica a Malibù, California, per combattere la dipendenza da antidolorifici. Meno di un anno dopo aver completato il trattamento, è tornata in clinica, dove suo fratello si è sottoposto ad un trattamento contro la dipendenza dell'antidolorifico OxyContin, marijuana e alcool. Nel 2005 ha ammesso di avere una dipendenza da aspirina.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 11975552 LCCN: no2002059962