Scream (Ozzy Osbourne)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scream

Artista Ozzy Osbourne
Tipo album Studio
Pubblicazione 22 giugno 2010
Durata 47 min : 56 sec
Dischi 1
Genere Heavy metal
Etichetta Epic Records
Certificazioni
Dischi d'oro 1 Canada
1 Polonia
Ozzy Osbourne - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo

Scream è l'undicesimo e ultimo album in studio del cantante heavy metal britannico Ozzy Osbourne. Uscito l'11 giugno 2010, è stato preceduto dal singolo Let Me Hear You Scream e rappresenta il primo disco di Ozzy senza il chitarrista storico Zakk Wylde dai tempi di No Rest for the Wicked fino a Black Rain. Alla chitarra è subentrato il greco Gus G. dei Firewind mentre alla batteria Tommy Clufetos, ex Rob Zombie e Alice Cooper.

Titolo e struttura[modifica | modifica sorgente]

Scream è stato originariamente intitolato Soul Sucka ma Osbourne ha in seguito deciso di cambiare titolo dopo un feedback negativo ricevuto dai fan. Di tutte le canzoni inserite nell'album sono stati prodotti tre videoclip di tre pezzi: Let Me Hear You Scream, Life Won't Wait e Let It Die. L'album risente di tutta l'esperienza di Ozzy nel mondo musicale fino ad oggi, con la presenza di pezzi vivaci, riflessivi, molto espressivi, alcuni dei quali subito entrati tra i pezzi da novanta del cantante Heavy metal. L'apporto del nuovo chitarrista greco Gus G. si è fatto sentire, dal momento che questo musicista ha alle spalle una cultura musicale poliedrica, che spazia dal Death metal al Power metal con sfumature Progressive metal. L'album ha ottenuto un'ottima risposta dai fans, specie da quelli di nuova generazione, grazie al convivere di atmosfere Heavy metal con i sounds Industrial metal dettati dalle tastiere di Adam Wakeman, da molto tempo con Ozzy in un sodalizio promettente.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Let It Die - 6:05
  2. Let Me Hear You Scream - 3:26
  3. Soul Sucker - 4:35
  4. Life Won't Wait - 5:07
  5. Diggin’ Me Down - 6:03
  6. Crucify - 3:30
  7. Fearless - 3:42
  8. Time - 5:31
  9. I Want It More - 5:37
  10. Latimer’s Mercy - 4:37
  11. I Love You All - 1:03
  12. One More Time //
  13. Jump The Moon (Japanese Bonus Track)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal