Agnese di Francia (1260-1325)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agnese di Francia
Re di Francia
Capetingi

Arms of the Kingdom of France (Ancien).svg

Figli
Figli

Agnese di Francia, in catalano Agnès de França i de Provença, in castigliano Inés de Borgoña ed in francese Agnès de France (1260Lantenay, 19 dicembre 1325), fu duchessa consorte di Borgogna e regina titolare consorte di Tessalonica dal 1279 al 1306.

Origini familiari[modifica | modifica sorgente]

Figlia minore del re di Francia, San Luigi IX (12151270) e di Margherita di Provenza (12211295), figlia del conte di Provenza, Raimondo Berengario IV (11981245). Fu la sorella del re di Francia, Filippo III, del patriarca dei Borbone, Roberto di Clermont e di Isabella di Francia, regina consorte di Tebaldo II di Navarra.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1279, Agnese contrasse matrimonio con un membro de un ramo minore dei Capetingi, il duca di Borgogna e re titolare di Tessalonica, Roberto II di Borgogna (1248-1306).

Quando nel 1306 Agnese rimase vedova, divenne la tutrice del nuovo duca di Borgogna, il figlio Ugo V, che morì al raggiungimento della maggior età.
Allora dal 1315, fu consigliera dell'altro figlio, il duca di Borgogna, Oddone IV.

Nel 1314 la figlia Margherita, moglie dell'erede al trono di Francia, Luigi, detto il Testardo o l'Attaccabrighe, futuro re di Francia con il nome di Luigi X, figlio del re di Francia e di Navarra, Filippo IV, detto il Bello, venne incarcerata per ordine del suocero con l'accusa di adulterio e dato che nel successivo processo fu ritenuta responsabile di adulterio con il cavaliere normanno Philippe d'Aunay fin dal 1311, anche la legittimità della figlia di Margherita, Giovanna, fu messa in discussione.

Allora Agnese, affiancata dal figlio, il duca Oddone, si batté, specialmente dopo la morte della figlia Margherita (1315), perché i diritti della nipotina Giovanna di diventare regina sia di Francia che di Navarra, fossero garantiti.
Alla morte del padre di Giovanna, Luigi X, (5 giugno 1316), il fratello, e zio di Giovanna, Filippo il Lungo, conte di Poitiers, fu prima nominato reggente e poi eletto re, privando Giovanna dei suoi diritti.
Nel 1322, alla morte di Filippo V il Lungo, privo eredi maschi, continuando a trascurare i diritti di Giovanna, gli successe, sia sul trono di Francia che su quello di Navarra, il fratello Carlo IV il Bello.

Nel 1325 Agnese morì, a Lantenay e l'anno dopo Giovanna riuscì ad ottenere il regno di Navarra, anche grazie all'appoggio che la nonna gli aveva dato negli ultimi dodici anni.

Figli[modifica | modifica sorgente]

Agnese diede al marito Roberto dieci figli:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]