Anna di Bisanzio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Re di Francia
Capetingi

Arms of the Kingdom of France (Ancien).svg

Anna di Bisanzio, il cui nome di battesimo era Agnès di Francia (11711240), è stata un'imperatrice bizantina, fu la moglie di Alessio II Comneno e, successivamente, di Andronico I Comneno e di Teodoro Brana.

Di lei si sa poco, eccetto che nacque probabilmente nel 1171 in Francia e che morì nel 1240.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Per riallacciare i legami con l'occidente la madre di Alessio II, Maria, pensò di far sposare il figlio - che aveva solo dieci anni - con la principessa francese Agnese, figlia di Luigi VII di Francia (1137-1180).

Costei arrivò a Costantinopoli nell'estate del 1179, portata da una flotta di navi genovesi sotto il capitanato di Baldovino Guercio.[1] Nel 1180 furono celebrate le nozze tra Alessio II Comneno e Agnese.

Quando, nel 1183, Alessio II fu spodestato e poi assassinato da Andronico I Comneno, la giovane fu obbligata ad andare sposa a questi. L'evento su aspramente criticato dallo storico Niceta Coniata, che ebbe dure parole per Andronico. Nel 1193 divenne l'amante di Teodoro Brana, che era signore di Adrianopoli, e successivamente lo sposò. Morì nel 1240.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bernardo e Salem Maragone, Annales Pisani pp. 68-9 dall' ed. Gentile; Ottobono, Annales Genuenses, anno 1179.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 38093828