Ugo IV di Borgogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sigillo di Ugo IV

Ugo IV di Borgogna, in francese Hugues IV de Bourgogne (9 marzo 121227 ottobre 1272) fu Duca di Borgogna e re titolare di Tessalonica,.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Era l'unico figlio maschio del duca Oddone III e Alice di Vergy, figlia di Ugo signore di Vergy, e di Gillette di Traînel.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ugo, all'età di circa sei anni, ereditò il ducato di Borgogna alla morte del padre Oddone III nel 1218 e governò il ducato, sotto la tutela della madre.

Blasone del Ducato di Borgogna.

Sin da giovane si unì ai nobili ed ai baroni che contestarono la decisione di affidare la reggenza del regno di Francia alla regina madre, Bianca di Castiglia (1188-1252). Poi continuò a militare nel partito contrario alla reggente e di cui faceva parte anche Tebaldo IV di Champagne, che, tra il 1228 ed il 1229, passò dalla parte di Bianca, si dice per un amore platonico per la regina madre[1].

Nel 1229 sposò Yolanda di Dreux (1212 - 1248), figlia del conte Roberto III di Dreux e d'Aénor, signora di Saint-Valéry.

Nel 1230, per ritorsione, assieme ad altri nobili che non avevano perdonato al conte il passaggio di campo, attaccò i feudi del conte di Champagne ora sostenitore della reggente, ma gli aggressori furono respinti dall'esercito regio, in cui militava il giovane re Luigi IX di Francia.

Tra il 1238 ed il 1241 fu in Terra Santa, a combattere per gli ultimi regni cristiani che ancora resistevano in Palestina.

Fu uno dei quattro commissari della Lega nata, col permesso di Luigi IX, per opporsi all'eccessivo arricchimento dei prelati e che criticò la politica del papa che anziché favorire la crociata, pensava solo a combattere gli Hohenstaufen.

Prese parte, al seguito del re Luigi IX di Francia, alla settima crociata (1248-1254) sul suolo egiziano, dove, a al-Mansūra, fu fatto prigioniero. Rientrò in Borgogna, nel 1250.

Rimasto vedovo, nel 1248 si risposò con Beatrice di Champagne (1242 - 1295), figlia del conte di Champagne, e ora anche re di Navarra, Tebaldo[2] (1201-1253), e di Margherita di Borbone-Dampierre (?-1256)

Nel 1266 Baldovino II di Courtenay (1217-1273), imperatore di Costantinopoli, detronizzato nel 1261, gli concesse il titolo (nominale) di re di Tessalonica in cambio dell'aiuto a riconquistare la città di Costantinopoli e quindi il trono di Bisanzio.

Sotto il suo governo, Ugo IV espanse il ducato di Borgogna acquisendo le contee di Chalon e Auxonne.

Ugo morì il 27 ottobre 1272, lasciando il titolo di duca di Borgogna all'ultimo figlio di primo letto, Roberto, poiché i primi due erano già deceduti.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Ugo ebbe 5 figli, di primo letto, da Yolanda:

  • Oddone (1230 † 1269), conte di Nevers, d'Auxerre e di Tonnerre.
  • Giovanni (1231 † 1267), signore di Borbone e conte di Charolais.
  • Adelaide o Alice (1233 † 1273) che sposò nel 1251 il duca Enrico III di Brabante († 1261).
  • Margherita († 1277) che sposò nel 1239 Guglielmo III di Mont-St-Jean († 1256), e poi nel 1259 il visconte Guido VI di Limoges († 1263.)
  • Roberto II (1248 † 1306), duca di Borgogna.

Ne ebbe altrettanti, di secondo letto, da Beatrice:

  • Beatrice (1260 † 1328), che sposò nel 1276 Ugo XIII di Lusignano (1259 † 1310), conte d'Angoulême.
  • Ugo (1260 † 1288), signore di Montréal et visconte d'Avallon.
  • Margherita († dopo il 1300), che sposò nel 1272 Giovanni I di Châlon (1259 † 1316), signore d'Arlay.
  • Giovanna († 1295) si fece monaca.
  • Isabella (1270 † 1323), che nel 1284 sposò l'imperatore Rodolfo I d'Asburgo (1218 † 1291), e poi Pietro di Chambly, signore di Neauphle.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'amore di Tebaldo IV di Champagne per Bianca di Castiglia fu, a suo tempo chicchierato, e circolò la diceria che Tebaldo fosse anche l'amante della regina e fu ipotizzato che non fosse estraneo alla morte del re Luigi VIII di Francia, per dissenteria, durante la crociata albigese (circolava la voce che al re fosse stato propinata qualche sostanza che causò la forte dissenteria).
  2. ^ Tebaldo ora era Tebaldo I di Navarra e Tebaldo IV di Champagne.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Charles Petit-Dutaillis, "Luigi IX il Santo", cap. XX, vol. V (Il trionfo del papato e lo sviluppo comunale) della «Storia del mondo medievale», vol. V, 1999, pp. 829-864

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca di Borgogna Successore Blason Ducs Bourgogne (ancien).svg
Oddone III 1218–1272 Roberto II