The Addams Family (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Addams Family
videogioco
PiattaformaMega Drive, SNES, Amiga, Atari ST, NES, Game Gear, Master System, TurboGrafx-16, Game Boy, Amstrad CPC, Commodore 64, ZX Spectrum
Data di pubblicazione1992
GenerePiattaforme
TemaUmoristico, Horror
SviluppoOcean Software
PubblicazioneOcean Software
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad, Tastiera
SupportoCartuccia
Preceduto daFester's Quest
Seguito daThe Addams Family: Pugsley's Scavenger Hunt

The Addams Family è un videogioco a piattaforme distribuito dalla Ocean Software nel 1992[1] per Mega Drive, SNES, Amiga ed Atari ST, e successivamente per numerose altre piattaforme, tra cui NES, Game Gear, Game Boy, Commodore 64 e ZX Spectrum[1].

Il titolo è ispirato al film La famiglia Addams; i personaggi sono fedeli alle loro controparti cinematografiche anche fisicamente.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco segue il cammino di Gomez Addams, intento a salvare i membri della sua famiglia, che sono stati rapiti (tranne Lurch e Mano) e nascosti nella sua magione, colma di trappole e passaggi segreti.

Meccanica di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Ad ogni scatola con su dipinta una 'A' per 'Addams', Gomez riceverà un consiglio per proseguire. Gomez, come Mario, basta che salti sui nemici per eliminarli, e può anche afferrare e scagliare oggetti contro di essi.

Avanzando nel gioco, il giocatore riceverà delle password per ricominciare la partita laddove era arrivato.

Differenze tra le versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Le conversioni per NES, Sega Game Gear e Master System (le ultime due sviluppate dalla Arc Developments) sono simili[1]. Quest'ultima conversione verrà ripubblicata nel 1993[1], con un diverso stile grafico e un gameplay meno lineare; ad esempio, liberando prima Nonna sarà possibile liberare Pugsley diversamente da come si dovrebbe seguendo il percorso ordinario.
  • ICOM Simulations sviluppò la versione TurboGrafx-16, pubblicata da NEC[2], sebbene ad essere protagonista in questa versione sia Tully Alford, avvocato degli Addams e antagonista nel film.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Le versioni SNES ed Amiga hanno ottenuto un eccellente 95%[3], mentre le versioni NES e Game Boy hanno ricevuto voti inferiori[4]. È stato commentato che il gioco si salva dall'essere un borioso clone della serie Mario solo perché è licenziato dal film[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi