Luna di miele stregata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luna di miele stregata
Luna di miele stregata.png
Gilda Radner e Gene Wilder in una scena
Titolo originale Haunted Honeymoon
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1986
Durata 82 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere comico
Regia Gene Wilder
Soggetto Gene Wilder, Terence Marsh
Sceneggiatura Gene Wilder, Terence Marsh
Produttore Susan Ruskin
Casa di produzione Orion Pictures
Fotografia Fred Schuler
Montaggio Christopher Greenbury
Musiche John Morris
Scenografia Terence Marsh
Costumi Ruth Myers
Trucco Joan Carpenter
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Luna di miele stregata (Haunted Honeymoon) è un film del 1986 diretto e interpretato da Gene Wilder con Gilda Radner e Dom DeLuise.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Larry Abbot è un attore d'inizio secolo di chiara fama, che lavora con successo presso una radio locale. Costui decide di convolare a nozze con la sua collega, e compagna nella vita reale, Vickie Pearle. Per ufficializzare questo desiderio, sceglierà la villa di famiglia: un'antica costruzione scricchiolante immersa tra tetri boschi e lontana da centri abitati. Qui un suo zio psichiatra si assume la responsabilità di riuscire a spaventarlo a morte per far sì che le turbe che lo hanno assalito appena dopo aver reso pubblico il fidanzamento, lo abbandonino definitivamente.

Nello stesso week-end la sua zia e proprietaria dell'immenso patrimonio immobiliare e non solo, lo nominerà unico erede. A questo punto tutti i familiari accorsi per l'evento, si uniranno allo zio psichiatra nell'intento di spaventarlo a morte, affinché si tolga di mezzo definitivamente come erede. Tra loro si nasconde un assassino mascherato da lupo mannaro che gli renderà le notti movimentate.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito dalla Orion Pictures nelle sale cinematografiche statunitensi nel mese di luglio del 1986[2] mentre in quelle italiane nel mese di dicembre del 1986.[3]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Alcune date di uscita internazionali nel corso del 1986 sono state:

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata un flop al botteghino incassando, negli Stati Uniti d'America, poco più di $8,000,000. La stessa Gilda Radner ha dichiarato che il film ha avuto un mese di pubblicità prima dell'uscita e poi una sola settimana di proiezione nelle sale cinematografiche.[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La critica statunitense ha definito il film come una divertente commedia horror, forse un po' troppo leggera, ma che ti mette un sorriso sul volto dall'inizio alla fine[8]. Quella italiana, invece, ha apprezzato l'omaggio che il regista ha voluto fare. con questa parodia. al cinema horror degli anni '30 e quaranta, anche se tutto questo rende il divertimento un po' ovattato.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bruce G. Hallenbeck, Comedy-Horror Films: A Chronological History, 1914-2008, McFarland, 2009, p. 221, ISBN 9780810830554.
  2. ^ (EN) Film: Wilder and Radner in "Haunted Honeymoon", nytimes.com. URL consultato il 23 aprile 2017.
  3. ^ Spettacolo,cultura e varietà - Prime visioni a Torino, in La Stampa, nº 283, 1982, p. 22.
  4. ^ (EN) Openings, in New York Magazine, vol. 19, nº 29, 1986, pp. 67-72.
  5. ^ (FR) Nuit de noce chez les fantômes (1986), senscritique.comaccesso=23 aprile 2017.
  6. ^ Stasera al cinema - Luna di miele stregata - Oggi la prima, in Stampa Sera, nº 327, 1986, p. 24.
  7. ^ (EN) Gilda Radner, Comedy-It's Always Something, Simon and Schuster, 2015, p. 42, ISBN 9781501126635.
  8. ^ (EN) Movie Review : Smiles Of A 'Haunted' Honeymoon, latimes.com. URL consultato il 23 aprile 2017.
  9. ^ Wilder esce di matto per paura di sposarsi, in La Stampa, nº 286, 1986, p. 18.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema