Men in Black II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Men in Black II
MIB2car.jpg
L'Agente J (Will Smith), Laura Vasquez (Rosario Dawson) e l'Agente K (Tommy Lee Jones) in una scena del film
Titolo originaleMen in Black II
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2002
Durata88 min
Rapporto1,85:1
Genereazione, commedia, fantascienza, avventura
RegiaBarry Sonnenfeld
SoggettoLowell Cunningham (fumetto), Robert Gordon
SceneggiaturaRobert Gordon, Barry Fanaro
ProduttoreWalter F. Parkes, Laurie MacDonald
Produttore esecutivoSteven Spielberg
Casa di produzioneColumbia Pictures, Amblin Entertainment, Parkes/MacDonald Productions
Distribuzione in italianoColumbia TriStar Films Italia
FotografiaGreg Gardiner
MontaggioRichard Pearson, Steven Weisberg
Effetti specialiRick Baker, Thomas L. Fisher, John Andrew Berton Jr.
MusicheDanny Elfman
ScenografiaBo Welch, Cheryl Carasik
CostumiMary E. Vogt
TruccoDeborah La Mia Denaver
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Men in Black II è un film del 2002 diretto da Barry Sonnenfeld, sequel del fortunato Men in Black. Mantiene lo stesso cast primario (Will Smith in quello di J, Tommy Lee Jones nel ruolo di K e Rip Torn in quello di Z) e lo stesso regista. Il film è tratto, come il precedente, dal romanzo a fumetti di Lowell Cunningham, sceneggiato però da Robert Gordon.

Subito dopo il suo predecessore Men in Black, è la commedia fantascientifica di maggiore successo commerciale[1], escluse le commedie di supereroi. Ebbe un seguito, Men in Black 3 (2012).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978 gli Zarthani, una specie aliena, abbandonarono il lroo pianeta per sfuggire a una perfida Kylotiana, Seerlena, che voleva impadronirsi di uno dei gioielli più brillanti dell'universo: la Luce di Zartha. Caduta in mani sbagliate, la Luce avrebbe portato all'annientamento del pianeta. Così, gli alieni, giunti sulla Terra, proposero ai Men in Black di custodire la Luce di Zartha, ma i MIB si rifiutarono, presupponendo che il gesto avrebbe portato alla distruzione della Terra.

I MIB bloccarono comunque Seerlena, appena giunta sul luogo dell'incontro, permettendo agli Zarthani di portare la Luce fuori dalla Terra, al sicuro su un altro pianeta. Seerlena promise di distruggere tutti i pianeti che le si opponevano sul cammino per raggiungere la Luce di Zartha. Dopo aver attraversato l'intero Sistema Solare e distrutto i pianeti che le si sono parati innanzi, Seerlena è giunta sulla Terra.

Luglio 2002. In un piccolo parco pubblico di New York, una minuscola navetta dorata contenente uno strano essere dalle strane sembianze di vegetale carnivoro atterra. Lentamente lo strano essere striscia in cerca di un corpo da occupare. In una rivista di gossip, l'alieno trova il suo corpo ideale: uno sponsor di gioielli, una donna bella e misteriosa, Victoria, che inizia ad aggirarsi per le strade di Manhattan.

Nel bel mezzo della serata i due agenti J e T sbrogliano uno dei loro casi: l'alieno simile a un verme conosciuto come Jeffrey è diventato troppo grosso dall'ultima volta che i MIB l'hanno visto. Ha cominciato infatti a scorrazzare lontano dalle vie assegnate. T provoca però Jeffrey che esce dalla fognatura e attrae i due agenti dentro la metropolitana. J riesce a entrare in una carrozza del treno in tempo per avvertirli dell'arrivo del mostro alieno, ma gli occupanti non lo ascoltano, correndo il rischio di essere divorati. J salva i cittadini, si assicura che Jeffrey non attacchi più nessuno, smemorizza le persone all'interno della metro e raggiunge di nuovo T.

L'errore con Jeffrey però si ripete ogni volta che J e T si ritrovano insieme a compiere una missione. J decide allora di neuralizzare T.

Seerlena va a visitare due dei suoi infiltrati nel pianeta Terra, che dovrebbero aver trovato la Luce di Zartha, Charlie e Scrad. I due dicono a Seerlena che probabilmente hanno trovato la Luce di Zartha: secondo loro, dovrebbe saperne qualcosa il gestore di una pizzeria. Seerlena e i suoi due amici fanno visita al gestore della pizzeria, che sostiene di non sapere nulla della Luce di Zartha. Il proprietario, anch'egli un alieno, viene ucciso brutalmente da Seerlena. Testimone degli avvenimenti successi dentro la pizzeria c'è solo una ragazza, Laura, che chiama la polizia. Sul luogo giungono i MIB, capeggiati nell'operazione dall'agente J, accompagnato da Frankie, il cagnolino parlante.

J inizia a discutere con Laura; il suo compito principale sarebbe quello di neuralizzarla per farle scordare gli avvenimenti appena successi, ma la tenerezza e l'amore lo bloccano e lo portano a non farlo, visto che la ragazza si scorderebbe anche del loro incontro.

Intanto, degli agenti MIB al parco dov'é caduta Seerlena scoprono la mini-navicella dalla quale ella è scesa. J viene convocato sul luogo e contatta a sua volta Zed. Dopo avergli spiegato la situazione, Zed decide di dover richiamare al servizio K, l'uomo che ventiquattro anni prima si era occupato della faccenda 'Luce di Zartha'.

J si reca dal vecchio amico K (che ora lavora in un piccolo ufficio postale sotto falso nome) e tenta di convincerlo a tornare tra i MIB. All'inizio scettico alla dichiarazione di J - che sostiene che gli alieni si nascondono tra gli uomini - K scopre in realtà di lavorare in un luogo pieno zeppo di alieni.

Fatta tornare la memoria a K i due possono continuare l'indagine assieme. Seerlena riesce a capire che Laura ha la lucie di Zartha, e la cattura. J, però, riesce a liberarla e K li raggiunge con la macchina, Seerlena però inizia a seguire il trio con la sua navetta. J ha un piano: entrano nella metropolitana fino al punto nel quale il verme gigante Jefferey si era fermato all'inizio del film, e Seerlena finiscie dritta nelle fauci del mostro. I due agenti portano Laura in cima ad un palazzo e K spiega ad essa che lei è in realtà la lucie di Zartha, e in quel momento, dal cielo della notte arriva una navetta spaziale che riporterebbe la ragazza al suo pianeta natale. All'improvviso, Jefferey irrompe sull'edificio ed esplode diventando Seerlena che attacca J. Laura entra nella navicella mentre K mette K.O. Seerlena e ritorna a casa, ma Seerlena ancora viva, con un enorme balzo attacca la navetta di Laura, ma prima che la possa nuocere, J e K sparano all'alieno uccidendo Seerlena. nel finale, K mostra a J nella base, un'intera civiltà di alieni sotterranea.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Camei[modifica | modifica wikitesto]

Nel film compare la popstar Michael Jackson, che interpreta se stesso nei panni di un apprendista agente: in una scena questi esorta Z a riconsiderare la sua posizione nei MIB, chiedendo di essere promosso sotto il nome di 'Agente M', ma Z rifiuta la richiesta perché il personaggio interpretato da Jackson è un alieno e l'organizzazione accetta solamente terrestri tra i suoi membri. Il fatto che sia un alieno era stato rivelato già alla fine del primo film da J, con conseguente commento dell'agente L sul fatto che non fosse un buon travestimento.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Uscito nelle sale il 3 luglio 2002, Men in Black II è stato il numero uno nel suo weekend di apertura, incassando 52.148.751 dollari.[2] A fronte di un budget di 140 milioni di dollari, alla fine il film aveva incassato 190.418.803 dollari in Nord America e 251,400.000 dollari in altri paesi, per un totale complessivo di 441.818,803 dollari.[3]

È al 2015 la seconda commedia fantascientifica di maggiore successo commerciale (escluse le commedie di supereroi), dopo Men in Black.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Su Rotten Tomatoes, il film ha un punteggio di approvazione del 39% basato su 197 recensioni, con una valutazione media di 5,3/10. Il consenso critico del sito recita: "Mancando la freschezza del primo film, Men in Black 2 ricicla elementi dal suo predecessore con risultati contrastanti".[4] Su Metacritic, il film ha un punteggio medio ponderato di 49 su 100, basato sulle recensioni di 37 critici, che indica "recensioni contrastanti o medie".[5]

A.O. Scott del New York Times ha dichiarato: "Nell'ambito della banale e accattivante portata della sua ambizione... il sequel è abbastanza piacevole" e, notando la vasta gamma di alieni progettati da Rick Baker, ha affermato che il film "appartiene davvero a Mr. Panettiere."[6] Una recensione su The Hindu ha definito il film "che vale la pena vedere una volta".[7] Una recensione della rivista Digital Media FX ha elogiato le astronavi come realistiche, ma ha criticato molti degli effetti visivi più semplici, come gli sfondi in movimento composti dietro i finestrini dell'auto utilizzando lo schermo blu (che ha definito un ritorno agli effetti speciali dei decenni precedenti).[8] Nell'agosto 2002, Entertainment Weekly ha inserito i Vermoni nella loro lista dei migliori personaggi in CG e ha affermato che ampliare i ruoli di Frank il carlino e i Vermoni in Men in Black II è stato vantaggioso per il "faticoso franchise".[9]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 - Teen Choice Award
    • Nomination Film drammatico/d'azione o avventura preferito
    • Nomination Attore preferito - Drammatico/d'azione o avventura a Will Smith
    • Nomination Miglior film dell'estate
  • 2002 - Stinkers Bad Movie Awards
    • Aspetto di cammeo di celebrità più distratto a Michael Jackson
    • Nomination Peggior attrice non protagonista a Lara Flynn Boyle
    • Nomination Peggior sceneggiatura per un film di incasso superiore ai $ 100 milioni usando la matematica a Robert Gordon e Barry Fanaro
    • Nomination Peggior sequel
    • Nomination Peggior video da un film (Black Suits Comin' (Nod Ya Head)) a Will Smith
  • 2003 - Premi Visual Effects Society
    • Nomination Migliori effetti visivi in un film a tecnica mista a John Berton, Tom Bertino, Bill Westenhofer e Erik Mattson
    • Nomination Miglior interpretazione di un attore in un film a tecnica mista a Will Smith

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo capitolo della serie, Men in Black 3, è uscito nel 2012.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sci-Fi Comedy, su Box Office Mojo. URL consultato il 31 dicembre 2015.
  2. ^ (EN) Stesso fine settimana. Nuovo record. 'Men in Black 2' incassa $ 87 milioni nel weekend del 4 luglio, su Box Office Mojo. URL consultato il 26 luglio 2021.
  3. ^ (EN) Men in Black II, su Box Office Mojo. URL consultato il 26 luglio 2021.
  4. ^ (EN) Men in Black 2, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 26 luglio 2021.
  5. ^ (EN) Men in Black 2, su Metacritic. URL consultato il 26 luglio 2021.
  6. ^ (EN) Men in Black II (2002) REVISIONE DEL FILM; Difendere la Terra, con i vermi e un carlino parlante, su New York Times. URL consultato il 26 luglio 2021.
  7. ^ (EN) Men in Black 2, su The Hindu. URL consultato il 26 luglio 2021.
  8. ^ (EN) Recensione di Digital Media FX di Men In Black 2, su Digital Media FX. URL consultato il 26 luglio 2021.
  9. ^ (EN) Chiudere [18] "Commento al film: I Vermoni ha fatto la nostra lista dei migliori personaggi CG, su Entertainment Weekly. URL consultato il 26 luglio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]