Riserva naturale Bosco della Marisca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riserva naturale Bosco della Marisca
Tipo di areaRiserva Parziale Botanica
Codice EUAPEUAP0286
StatiItalia Italia
RegioniLombardia Lombardia
ProvinceBrescia Brescia, Cremona Cremona
ComuniGenivolta, Villachiara
Superficie a terra25 ha
GestoreConsorzio Parco Oglio Nord

La Riserva naturale Bosco della Marisca è una area naturale protetta sita in sponda destra del fiume Oglio, tra le province di Cremona e Brescia. È stata istituita dalla regione Lombardia con Determinazione di Consiglio nº 1387 del 31 maggio 1989.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La Riserva si trova tra i comuni di Genivolta e Villachiara e mira a proteggere una lunga lanca e il territorio circostante. L'apporto idrico è dovuto solo ad acqua di falda e durante i mesi estivi si verifica un quasi totale prosciugamento.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

La vegetazione è quella tipica delle zone golenali: il salice, il pioppo nero, la farnia, l'olmo campestre, il platano, la robinia (non autoctona ma ben ambientata), l'ontano.

Lo strato arbustivo si presenta nel suo complesso vario e tipico delle aree perifluviali; vi troviamo: il ligustro, il biancospino, la sanguinella, il nocciolo, il sambuco, il viburno, la berretta del prete, lo spino cervino, il prugnolo selvatico, la rosa canina, il ginepro.

Nello strato lianoso troviamo: la vitalba, il caprifoglio comune, il tamaro, il luppolo, la bryonia, il vilucchio comune. l'echium, il verbasco, l'aristolochia e alcune piante della specie del sedum.

In acqua vivono le erbe palustri: il myriophillum, l'elodea, gruppi di tifa.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli anfibi e i rettili vanno segnalati: la rana di Lataste, la raganella, il tritone crestato, il ramarro, l'orbettino, il biacco e il saettone.

Nella riserva vivono la volpe il tasso, la faina, la donnola e la lepre.

La microfauna è rappresentata dal toporagno, dalla crocidura dal moscardino, dall'arvicola rossastra, dal topo selvatico e dal topolino delle risaie, Si rileva che nella Riserva vive il raro topo selvatico a dorso striato.

L'avifauna è rappresentata da numero specie: il lodolaio, il gufo, il picchio rosso maggiore, il torcicollo, il rigogolo, il codibugnolo, il canapino, l'averla. Nelle aree umide si notano: il corriere piccolo, il pendolino, la cannaiola. Svernano l'albanella reale, la passera scopaiola, il pettirosso, il luì piccolo.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]