Lago di Biandronno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago di Biandronno
Stato Italia Italia
Regione Lombardia Lombardia (I)
Provincia Varese Varese
Comune Biandronno
Coordinate 45°49′36.12″N 8°42′11.52″E / 45.8267°N 8.7032°E45.8267; 8.7032Coordinate: 45°49′36.12″N 8°42′11.52″E / 45.8267°N 8.7032°E45.8267; 8.7032
Altitudine 238 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 1,282 area estesa della torbiera km²
Idrografia
Immissari principali nessuno
Emissari principali Roggia Gatto, artificiale
Mappa di localizzazione: Italia
Lago di Biandronno
Lago di Biandronno

Il lago di Biandronno è un piccolo lago italiano, ora riserva faunistica, situato nel territorio della Lombardia, in provincia di Varese, a un'altitudine di 238 metri s.l.m., con un bacino complessivo di 1,282 km².

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il lago di Biandronno è conosciuto anche come torbiera, occupando una conca di origine glaciale adagiata sul confine nord-ovest con il vicino lago di Varese, in cui un tempo era compreso.

Rappresenta un esempio di bacino lacustre in via di prosciugamento essendo alimentato dalle sole precipitazioni atmosferiche, non avendo infatti alcun immissario. Possiede un emissario di origine artificiale, chiamato "Roggia Gatto", che collega il bacino con il lago di Varese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1977 viene inserito dalla regione Lombardia nell'elenco dei biotipi e geotipi. Nel 1984 viene riconosciuto come riserva naturale orientata, con gestione a carico della provincia di Varese.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Situato in una valle prealpina, il clima è continentale.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Circondato da canneti di Phragmites, la superficie è coperta da ninfee, orchis incarnata, trifoglio d'acqua.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

I rapaci presenti nel comprensorio, oltre ai più comuni (gheppio, civetta...) il falco di palude, mentre varie specie di anatidi possono essere avvistate sulla superficie del bacino. Si registra la presenza del topolino delle risaie e diversi esemplari di puzzole europee.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]