Partito Comunista della Lettonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Comunista della Lettonia
Latvijas Komunistiskā Partija (LV)
Коммунистическая партия Латвии (RU)
Emblem of the Latvian SSR.svg
StatoRSS Lettone RSS Lettone
SedeRiga
Fondazione1904
Dissoluzione10 settembre 1991
PartitoPartito Comunista dell'Unione Sovietica
IdeologiaComunismo
Marxismo-leninismo
CollocazioneEstrema sinistra
Affiliazione internazionaleComintern
TestataCīņa (1904-1990)
Organizzazione giovanileLKJS
ColoriRosso

Il Partito Comunista della Lettonia fu la sezione di livello repubblicano del Partito Comunista dell'Unione Sovietica nella Repubblica Socialista Sovietica Lettone a partire dalla formazione di tale entità statale, nel 1940. Il partito era tuttavia operativo fin dal 1904 con la denominazione di Partito operaio socialdemocratico lettone, mentre assunse quella di Partito comunista nel 1919.[1]

Nell'aprile 1990 subì una scissione che portò alla formazione del Partito comunista indipendente della Lettonia, che pochi mesi più tardi si sarebbe ridenominato Partito operaio democratico.[2] La componente che ha continuato ad operare nell'ambito del PCUS è stata invece attiva fino al 10 settembre 1991.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Sitografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]