Palazzetto Taverna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Taverna Radice Fossati
8369MilanoViaMontenapoleone.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Indirizzovia Montenapoleone 2
Coordinate45°28′04.12″N 9°11′37.22″E / 45.467812°N 9.193673°E45.467812; 9.193673Coordinate: 45°28′04.12″N 9°11′37.22″E / 45.467812°N 9.193673°E45.467812; 9.193673
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Realizzazione
ArchitettoFerdinando Albertolli

Palazzetto Taverna, per esteso palazzo Taverna Radice Fossati, è un palazzo storico di Milano situato in via Montenapoleone n. 2.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo fu realizzato a partire dal 1835 dal Ferdinando Albertolli, nipote del più famoso Giocondo Albertolli[1].

L'edificio presenta delle forme tipicamente tardo-neoclassiche: il palazzo assume le forme della villa di campagna ottocentesca, ovvero una planimetria ad u sul cui lato vuoto viene ricavato un cortile d'ingresso. Tale ingresso è introdotto da un portico tetrastilo di colonne ioniche sul quale è ricavato una balconata. I corpi "pieni" laterali della facciata sono simmetrici rispetto all'asse verticale del palazzo: ogni corpo presenta al pian terreno tre apertura con arco a tutto sesto, mentre i piani superiori sono scanditi da tre lesene che scandiscono le finestre sobriamente decorate per terminare su un timpano triangolare[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pisaroni, pg. 45
  2. ^ Pisaroni, pg. 46

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Micaela Pisaroni, Il neoclassicismo, Milano, NodoLibri, 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]