Palazzo Melzi d'Eril

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Melzi d'Eril
20161207 Palazzo Melzi d'Eril.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Indirizzovia Manin 23
Coordinate45°28′30.61″N 9°11′40.58″E / 45.475169°N 9.194606°E45.475169; 9.194606Coordinate: 45°28′30.61″N 9°11′40.58″E / 45.475169°N 9.194606°E45.475169; 9.194606
Informazioni
CondizioniIn uso
Stileneoclassico
Realizzazione
ArchitettoGiacomo Moraglia (facciata)

Palazzo Melzi d'Eril è un palazzo storico di Milano situato in via Manin n. 23, l'antica contrada della Calvalchina.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo fu costruito nel '700, tuttavia la facciata fu completamente rifatta nel 1830 da Giacomo Moraglia che le diede l'aspetto attuale. La decorazione della facciata è molto semplice: il pian terreno è in bugnato liscio con l'ingresso ad arco racchiuso tra due lesene che terminano sulla balconata principale del piano nobile. L'ingresso è inoltre decorato con bassorilievi nello spazio tra le lesene e l'arco e con una figura di un Ercole sulla chiave di volta. Le finestre ai piani superiori sono decorate da semplici modanature rettilinee[1].

Gli interni, decisamente più ricchi dell'esterno, risalgono invece alla prima costruzione neoclassica, compreso il cortile porticato a loggia architravata. Era celebre per la sua bellezza il giardino del palazzo, andato distrutto per la costruzione della sede della Montecatini negli anni '30[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pisaroni, pg. 47
  2. ^ Pisaroni, pg. 48

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Micaela Pisaroni, Il neoclassicismo, Milano, NodoLibri, 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]