Vincenzo Seregni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vincenzo Seregni conosciuto anche come Vincenzo da Seregno (Seregno, 1519/1520Milano, 1594) è stato un architetto e ingegnere italiano.

Tomba di Giovanni del Conte

Operò a Milano e in Lombardia nel periodo di transizione tra Rinascimento e Manierismo.

Nell'ottobre del 1555, alla morte di Cristoforo Lombardo detto il Lombardino, lo sostituì nella carica di architetto della Fabbrica del Duomo dove era già attivo dal 1537[1], che mantenne fino al 1567, quando venne sostituito da Pellegrino Tibaldi per volere dell'arcivescovo Carlo Borromeo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Costantino Baroni, Gli edifici di Vincenzo Seregni nella piazza dei Mercanti a Milano, Milano 1934.
  • Aurora Scotti Tosini, I disegni cinquecenteschi per il duomo di Milano: Vincenzo Seregni nel tomo II della Raccolta Bianconi, in Il disegno di architettura, Atti del Convegno, Milano, 15-18 febbraio 1988, a cura di Paolo Carpeggiani - Luciano Patetta, Milano, Guerini e Associati, 1989, pp. 155-160.
  • Francesco Repishti, Vincenzo da Seregno architetto e ingegnere della fabbrica (1556-1570), in Il santuario della Beata Vergine dei Miracoli di Saronno, a cura di Maria Luisa Gatti Perer, Milano, Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda, 1996, pp. 235-248.
  • Francesco Repishti, La residenza milanese di Pio IV: il palazzo Medici in via Brera, in "Annali di architettura", XII (2000), pp. 75-90.
  • Cristiano Marchegiani, "Seregni (da Seregno), Vincenzo", in Dizionario biografico degli Italiani, vol. 92, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2018, pp. 82-85.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN96501930 · ISNI (EN0000 0001 2360 9263 · GND (DE135753074 · ULAN (EN500109556