Casa Casati Magni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casa Casati Magni
20160816 Casa Casati Magni.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Indirizzovia Dante, 16
Coordinate45°28′03.77″N 9°10′56.14″E / 45.467715°N 9.182261°E45.467715; 9.182261Coordinate: 45°28′03.77″N 9°10′56.14″E / 45.467715°N 9.182261°E45.467715; 9.182261
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1891
Realizzazione
ArchitettoAntonio Tagliaferri
CommittenteCassa Sovvenzioni

Casa Casati Magni è un edificio ad uso residenziale e commerciale di Milano situato in via Dante n. 16.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo fu costruito, come ricordato dal graffito in numeri romani in facciata, nel 1891 dall'architetto Antonio Tagliaferri nell'ambito del piano di urbanizzazione della nuova Via Dante, aperta nel 1888. Edificata su committenza della Cassa Sovvenzioni, Casa Casati Magni si aggiudicò nel 1892 il terzo premio di 10 000 lire del concorso indetto dal Comune di Milano per i tre migliori edifici eretti sulla nuova via.

Il pian terreno e il piano rialzato sono realizzati in pietra: il portale centrato sulla facciata è costituito da un arco a tutto sesto sormontato da due sculture di un uomo e donna, allegorie della Medicina e dell'Industria, sormontati a loro volta dal balcone del piano nobile retto da mensoloni. Il piano nobile, oltre al balcone, è decorato con finestre con timpani triangolari e curvo spezzato, mentre i piani superiori presentano finestre più semplici man mano che si sale di piano, ispirati alle linee dell'architettura rinascimentale[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lanza, p. 18

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Attilia Lanza, Milano e i suoi palazzi: Porta Vercellina, Comasina e Nuova, Libreria Meravigli Editrice, 1993.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]