Orso d'argento per il miglior regista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Festival di Berlino.

Mario Monicelli, vincitore per tre volte dell'Orso d'argento come miglior regista

L'Orso d'argento per il miglior regista (Silberner Bär/Beste Regie) è un premio cinematografico assegnato dalla giuria internazionale del Festival di Berlino al miglior regista dei film presentati in concorso.

Il riconoscimento è stato introdotto nell'edizione del 1956 mentre in quelle del 1969, 1970, 1971, 1973, 1974 e 1981 non è stato assegnato.[1]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anni 1956-1959[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Stati Uniti Robert Aldrich Foglie d'autunno (Autumn Leaves)
Italia Mario Monicelli Padri e figli
Giappone Tadashi Imai Storia di un amore puro (Jun'ai monogatari)
Giappone Akira Kurosawa La fortezza nascosta (Kakushi-toride no san-akunin)

Anni 1960-1969[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Francia Jean-Luc Godard Fino all'ultimo respiro (À bout de souffle)
Austria Bernhard Wicki Das Wunder des Malachias
Italia Francesco Rosi Salvatore Giuliano
Grecia Nikos Koundouros Giovani prede (Mikres Afrodites)
India Satyajit Ray La grande città (Mahanagar)
India Satyajit Ray La moglie sola (Charulata)
Spagna Carlos Saura La caccia (La caza)
Jugoslavia Živojin Pavlović Il risveglio dei topi (Budjenje pacova)
Spagna Carlos Saura Frappé alla menta (Peppermint Frappé)
Non assegnato

Anni 1970-1979[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Non assegnato
Non assegnato
Francia Jean-Pierre Blanc La tardona (La vieille fille)
Non assegnato
Non assegnato
URSS Sergej Solov'ëv Sto dnej posle detstva
Italia Mario Monicelli Caro Michele
Spagna Manuel Gutiérrez Aragón Camada negra
Bulgaria Georgi Djulgerov Advantage (Avantazh)
Danimarca Astrid Henning-Jensen Vinterborn (Vinterbørn)

Anni 1980-1989[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Ungheria István Szabó La fiducia (Bizalom)
Non assegnato
Italia Mario Monicelli Il marchese del Grillo
Francia Éric Rohmer Pauline alla spiaggia (Pauline à la plage)
Grecia Costas Ferris
Italia Ettore Scola
Rembetiko
Ballando ballando (Le bal)
Stati Uniti Robert Benton Le stagioni del cuore (Places in the Heart)
Georgia Giorgi Shengelaia Achalgasrda kompositoris mogsauroba
Stati Uniti Oliver Stone Platoon
Canada Norman Jewison Stregata dalla luna (Moonstruck)
Slovacchia Dušan Hanák Ja milujem, ty milujes

Anni 1990-1999[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Germania Michael Verhoeven La ragazza terribile (Das Schreckliche Mädchen)
Stati Uniti Jonathan Demme
Italia Ricky Tognazzi
Il silenzio degli innocenti (The Silence of the Lambs)
Ultrà
Svezia Jan Troell Il capitano
Regno Unito Andrew Birkin Il giardino di cemento (The Cement Garden)
Polonia Krzysztof Kieślowski Tre colori - Film bianco (Trois couleurs : Blanc)
Stati Uniti Richard Linklater Prima dell'alba (Before Sunrise)
Honduras britannico Ho Yim
Regno Unito Richard Loncraine
Tai yang you er
Riccardo III (Richard III)
Francia Eric Heumann Viaggio a titolo privato (Port Djema)
Irlanda Neil Jordan The Butcher Boy
Regno Unito Stephen Frears Hi-Lo Country (The Hi-Lo Country)

Anni 2000-2009[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Stati Uniti Miloš Forman Man on the Moon
Taiwan Lin Cheng-sheng Betelnut Beauty (Ai ni ai wo)
Georgia Otar Ioseliani Lunedì mattina (Lundi matin)
Francia Patrice Chéreau Son frère
Corea del Sud Kim Ki-duk La samaritana (Samaria)
Germania Marc Rothemund La Rosa Bianca - Sophie Scholl (Sophie Scholl - Die letzten Tage)
Regno Unito Michael Winterbottom
Regno Unito Mat Whitecross
The Road to Guantanamo
Israele Joseph Cedar Beaufort
Stati Uniti Paul Thomas Anderson Il petroliere (There Will Be Blood)
Iran Asghar Farhadi About Elly (Darbārehye Elly)

Anni 2010-2019[modifica | modifica wikitesto]

Anno Regista Film
Polonia Roman Polański L'uomo nell'ombra (The Ghost Writer)
Germania Ulrich Köhler Sleeping sickness (Schlafkrankheit)
Germania Christian Petzold La scelta di Barbara (Barbara)
Stati Uniti David Gordon Green Prince Avalanche
Stati Uniti Richard Linklater Boyhood
Romania Radu Jude
Polonia Małgorzata Szumowska
Aferim!
Cialo (Ciało)
Francia Mia Hansen-Løve Le cose che verranno (L'avenir)
Finlandia Aki Kaurismäki L'altro volto della speranza (Toivon tuolla puolen)

Registi più premiati[modifica | modifica wikitesto]

Vincitori per Paese d'origine[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti
9
Francia Francia
7
Italia Italia
6
Regno Unito Regno Unito
5
Germania Germania
4
Spagna Spagna
3
Georgia Georgia
2
Giappone Giappone
2
Grecia Grecia
2
India India
2
Polonia Polonia
2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prizes & Honours 1956, www.berlinale.de. URL consultato il 31 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema