Boyhood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boyhood
Bоyhood (film).png
Ellar Coltrane in una scena del film
Titolo originaleBoyhood
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2014
Durata165 min
Rapporto1,85:1
Generedrammatico
RegiaRichard Linklater
SoggettoRichard Linklater
SceneggiaturaRichard Linklater
ProduttoreRichard Linklater, Cathleen Sutherland
Produttore esecutivoJonathan Sehring, John Sloss
Distribuzione (Italia)Universal Pictures
FotografiaLee Daniel, Shane Kelly
MontaggioSandra Adair
ScenografiaRodney Becker
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Boyhood è un film indipendente del 2014 scritto e diretto da Richard Linklater.

La lavorazione del film è durata 12 anni, dal 2002 al 2013, per raccontare la crescita di Mason (interpretato da Ellar Coltrane) e il rapporto con i genitori divorziati (interpretati da Ethan Hawke e Patricia Arquette).

Il film ha partecipato in concorso alla 64ª edizione del Festival di Berlino,[1] dove Linklater ha vinto l'Orso d'argento per il miglior regista.[2] Ai Golden Globes 2015 ha fatto incetta di premi, vincendo nelle categorie miglior film drammatico, miglior regista e miglior attrice non protagonista, andato a Patricia Arquette,[3] che si è anche aggiudicata l'Oscar.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film segue la vita del giovane Mason, dai sei anni, quando frequenta la scuola elementare, fino ai diciannove anni, quando entra al college, raccontando il rapporto con i genitori divorziati, i traslochi, le nuove scuole, i matrimoni falliti della madre, il rapporto conflittuale con la sorella Samantha, la nuova relazione del padre, seguendo anche l'evoluzione degli oggetti d'uso quotidiano, tecnologici e non, e i cambiamenti culturali, sociali e politici degli anni.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2002 il regista e sceneggiatore Richard Linklater annuncia che nell'estate inizierà a girare un film, con il titolo provvisorio The Twelve Year Project. Ogni anno, per dodici anni, Linklater ha radunato la stessa troupe e lo stesso cast per girare alcune scene, al fine di seguire la crescita dei personaggi a pari passo con quella degli attori.[5] Le riprese sono iniziate nell'estate 2002 fino a ottobre 2013.[6]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima il 19 gennaio 2014 al Sundance Film Festival,[7] a febbraio è stato presentato in concorso al Festival di Berlino.

La pellicola è stata distribuita nelle sale statunitensi da IFC Films a partire dall'11 luglio 2014, mentre nelle sale italiane è uscito il 23 ottobre 2014, distribuito da Universal Pictures.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Accolto con grandi applausi già dalla sua presentazione alla Berlinale, dove si è aggiudicato il premio per la miglior regia, il film ha raggiunto il massimo rating possibile su Rotten Tomatoes[9] e il consenso della critica.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Realizzato con un budget di 4 milioni di dollari, il film ha incassato 44 milioni di dollari nel mondo.[10]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi ha vinto a Berlino, ilpost.it, 17 febbraio 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  2. ^ Berlino 2014: 'Black Coal, Thin Ice' vince il Festival, movieplayer.it, 15 febbraio 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  3. ^ Chi ha vinto i Golden Globes 2015, ilpost.it, 12 gennaio 2015. URL consultato il 14 marzo 2015.
  4. ^ Oscar 2015, tutti i vincitori dei premi, ilpost.it, 23 febbraio 2015. URL consultato il 14 marzo 2015.
  5. ^ [Berlino 2014] Boyhood, la recensione, badtaste.it, 13 febbraio 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  6. ^ Boyhood - la recensione del fim di Richard Linklater girato nel corso di 12 anni, comingsoon.it, 13 febbraio 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  7. ^ Che cos’è “Boyhood”, ilpost.it, 1º agosto 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  8. ^ Boyhood[collegamento interrotto], cinema.universalpictures.it. URL consultato il 14 marzo 2015.
  9. ^ Boyhood, rottentomatoes.com. URL consultato il 14 marzo 2015.<
  10. ^ (EN) Boyhood, boxofficemojo.com. URL consultato il 14 marzo 2015.
  11. ^ (EN) Winners Empire Awards 2015, su www.empireonline.com. URL consultato il 20 aprile 2015.
  12. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  13. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema