Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Orphen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Majutsushi Orphen Haguretabi
魔術士オーフェン
(Majutsushi Ōfen)
Genereavventura, commedia, fantasy
Light novel
TestiYoshinobu Akita
DisegniYuuya Kusaka
EditoreFujimi Shobo - Fujimi Fantasia Bunko
1ª edizionemaggio 1994 – settembre 2003
Volumi20 (completa)
Volumi it.inedito
Light novel
Majutsushi Orphen Mubouhen
TestiYoshinobu Akita
DisegniYuuya Kusaka
EditoreFujimi Shobo - Fujimi Fantasia Bunko
1ª edizionefebbraio 1996 – ottobre 2003
Volumi13 (completa)
Volumi it.inedito
Manga
TestiYoshinobu Akita
DisegniYuuya Kusaka
EditoreFujimi Shobo
RivistaDragon Magazine
Targetseinen
1ª edizione1998 – 2001
Tankōbon6 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Manga Superstars
1ª edizione it.14 ottobre 2004 – 17 marzo 2005
Periodicità it.mensile
Volumi it.6 (completa)
Serie TV anime
Lo stregone Orphen
RegiaHiroshi Watanabe
Composizione serieMasashi Kubota
Char. designMasahiro Aizawa
MusicheHatake
StudioJ.C.Staff
ReteTBS
1ª TV3 ottobre 1998 – 27 marzo 1999
Episodi24 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata ep.25 min
Editore it.Dynamic Italia (VHS), Dynit (DVD)
Rete it.MTV Italia
1ª TV it.29 giugno – 7 dicembre 2004
Episodi it.24 (completa)
Durata ep. it.25 min
Dialoghi it.Alessandro Trombetta (adattamento), Laura Giordano (adattamento)
Studio dopp. it.Studio P.V., Pierrot e La Rosa
Dir. dopp. it.Angelo Nicotra
Serie TV anime
Orphen: Revenge
RegiaToru Takahashi
Char. designMasahiro Aizawa
MusicheYasunori Iwasaki
StudioJ.C.Staff
ReteTBS
1ª TV2 ottobre 1999 – 25 marzo 2000
Episodi23 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata ep.25 min
Episodi it.inedito
Light novel
Majutsushi Orphen Teshitahen
TestiYoshinobu Akita
DisegniYuuya Kusaka
EditoreT.O Entertainment
1ª edizionesettembre 2011 – settembre 2015
Volumi10 (completa)
Volumi it.inedito
Manga
Majutsushi Orphen Haguretabi - Wa ga Mei ni Shitagae Doll
TestiYoshinobu Akita
DisegniMuraji
EditoreKadokawa Shoten
RivistaComp Ace
Targetseinen
1ª edizionemarzo 2017 – in corso
Tankōbon4 (in corso)
Volumi it.inedito

Orphen (魔術士オーフェン Majutsushi Ōfen?) è una serie di light novel giapponese di Yoshinobu Akita. Dai romanzi è stato tratto un manga di Hajime Sawada e un anime sceneggiato da Mayori Sekijima e Masashi Kubota. Dall'anime è stato ricavato anche un videogioco.

L'anime è costituito da due serie: Lo stregone Orphen (Majutsushi Orphen) di 24 episodi, e Majutsushi Orphen: Revenge di 23 episodi. Solo la prima è stata doppiata in italiano, pubblicata in DVD da Dynit e trasmessa da MTV nell'Anime Night nel 2004.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un mondo medievale popolato da mostri e creature magiche, Orphen è un giovane combattente dagli straordinari poteri magici. All'età di quattro anni Orphen, che allora si chiamava Kyriranshelo, venne inviato alla scuola di magia della Torre della Zanna sotto la guida del Gran Maestro Childman; con lui c'era Azalin, una bambina di nove anni anche lei orfana, che Orphen cominciò a considerare nel tempo come una sorella maggiore, che ammirava e rispettava quanto il suo maestro. Negli anni Orphen aumentò considerevolmente le sue abilità di stregone, questo fino al giorno in cui lui e Azalin rinvennero casualmente la Spada di Burthunders, un antico manufatto dei tempi del mito dagli incredibili poteri. Il desiderio morboso di scoprire i segreti della spada e di realizzarsi come una vera strega spinse Azalin a tentare un pericoloso incantesimo che però andò storto, tramutandola in un mostruoso e pericoloso drago di nome Bloody August.

Secondo le regole della magia i sommi stregoni decretarono che il maestro di Azalin, ovvero Childman, riparasse all'onta arrecata alla scuola e al buon nome degli stregoni ritrovando la creatura in cui si era trasformata Azalyn ed uccidendola. Kyriranshelo però si oppose all'ordine e alla volontà del suo maestro, e cambiato il proprio nome in Orphen iniziò un lungo viaggio alla ricerca di un modo per far tornare Azalin un essere umano. Nel suo viaggio incontra Majic, un giovane e promettente stregone che prende come suo allievo, e Cleo, una giovane di nobile nascita la cui famiglia custodisce la Spada di Burthanders, che si uniscono a lui nel suo viaggio.

Magia ed incantesimi[modifica | modifica wikitesto]

Nel mondo di Orphen esistono magie di due tipi:

  • Magia nera: poteri distruttivi basati sugli elementi di terra, fuoco, luce, ghiaccio e vento.
  • Magia bianca: incantesimi che permettono all'utilizzatore di entrare nello spirito del mondo e controllarlo, e può essere usata per le guarigioni o per cambiare il proprio corpo con quello di un altro.

La magia usata dagli umani è stata tramandata dalla razza Nornir. Gli incantesimi vengono invocati con la propria voce, e senza di essa non si può manipolare il corso della magia. A seconda dell'intensità della voce l'incantesimo è più o meno efficace. È necessario anche conoscere l'esatta formula.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista nell'anime
  • Orphen (オーフェン Ōfen?)
Doppiato da Shotaro Morikubo (giapponese); Patrizio Prata (italiano)
Compie i suoi viaggi nel continente Kiesaruhima, con l'intento di salvare la sorella Azalea, trasformatasi per sbaglio in un mostro chiamato Bloody August, servendosi di una spada molto particolare, la Spada di Burthanders. Il suo vero nome è Kiriranshelo
Lui ed Azalea non sono veramente fratello e sorella, ma considerato il sentimento che li lega, è come se lo fossero. Ha appreso le sue arti di mago dallo stregone Childman, all'orfanotrofio Torre della Zanna. Si direbbe di carattere cinico e rude, ma sa anche essere generoso e premuroso con gli amici. Il suo unico punto di debole è la cream soda, una bevanda a cui non sa proprio resistere.
  • Cleo Everlasting (クリーオウ・エバーラスティン Kurīou Ebārasutin?)
Doppiata da Mayumi Iizuka (giapponese); Federica De Bortoli (italiano)
Dopo aver trascorso parecchio tempo fuori dalla propria città natale, Totokanta, vi fa ritorno ed incontra subito Orphen. Durante il suo soggiorno all'estero ha appreso a tirare di scherma. Secondogenita di una ricca famiglia locale, gli Everlastin, Cleo è una ragazzina allegra e curiosa, ma anche coraggiosa e caparbia all'occorrenza.
  • Majic Lin (マジク・リン Majiku Rin?)
Doppiato da Omi Minami (giapponese); Davide Chevalier (italiano)
Majic lavora come fattorino nell'albergo del padre, ma è anche un promettente mago allievo di Orphen, che segue in ogni suo viaggio. È incredibilmente bravo nella magia e soprattutto nella tecnica della rifrazione della luce. Per nulla spaventato dalle incognite che presenta il viaggio alla ricerca di Bloody August, Majic aiuta Orphen nella ricerca della sorella.
  • Bokuran & Dochin
Sono due fratelli che viaggiano insieme ad Orphen, anche se non si capisce bene da che parte stanno, dati i continui voltafaccia. Borukan è il più cinico ed irascibile, sempre pronto ad aggredire gli altri, mentre Doochin è molto più paziente e riflessivo, ed è sempre intento a cercare di calmare il fratello e a tirarlo fuori dai guai.
  • Reki (レキ Reki?)
È un cucciolo di Deep dragon, una razza di draghi molto simile a giganteschi gatti, ma dagli atteggiamenti più da cane. Cleo lo porta sempre con sé ed è una specie di mascotte.
  • Mariabelle
Sorella maggiore di Cleo, Mariabell è una ragazza molto semplice, calma ed educata, quasi all'opposto di Cleo, con la quale condivide però lo spirito combattivo e il senso di giustizia.
  • Stephanie
È un ex collega di Orphen nel periodo in cui egli abitava in un luogo chiamato Arenhatamu. Di professione è archeologa ed inizialmente era un uomo divenuto donna a causa di un errore nel corso di un'operazione eseguita in seguito ad un incidente.
  • Azalea
La perduta sorella di Orphen. Fra i due in realtà non esistono legami di sangue, ma essendo cresciuti insieme all'orfanotrofio Torre di Zanna, hanno sviluppato un fortissimo legame affettivo. A causa di un incantesimo sbagliato, Azalyn si è trasformata nella mostruosa Bloody August, e secondo le leggi della magia deve essere eliminata dal proprio maestro Childman.
  • Childman
Mago dalla forza straordinaria, dal fisico imponente e dalla mente elevata. Cupo, impenetrabile, inizialmente è stato maestro di Orphen, ma adesso è suo rivale, dato che la sua missione è di eliminare sua sorella Azalyn, tramutatasi in Bloody August.
  • Hartia
Nonostante sia un vecchio amico di Orphen è costretto ad ostacolarlo in base a precise direttive del suo superiore Childman. Adora travestirsi da Black Tiger, un personaggio delle favole che ha ammirato molto da piccolo. Come capacità magiche equivale ad Orphen.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura
  • Ai Just on my Love' cantato da Sharan Q
  • Kimi Wa Majutsushi' cantato da Hatake
  • Sondemotte Kiss' cantata da 7House
  • Marui Taiyou" cantata da Cisco Moon
Sigle di chiusura
  • Last Kiss' cantata da Tanpopo
  • Doshiyou' cantata da Yuka
  • Love, Yes I Do' cantata da Chinatsu Miyoshi
  • Amai Anata no Aji' cantata da Melon Kinenbi

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Orphen Shōtarō Morikubo Patrizio Prata
Majic Rin Omi Minami Davide Chevalier
Creao Everlasting Mayumi Iizuka Federica De Bortoli
Volcan Kazue Ikura Massimiliano Alto
Dortin Hekiru Shiina Daniele Raffaeli
Reki Konami Yoshida Stefanella Marrama
Childman Joji Nakata Sergio Di Stefano
Hartia/Black Tiger Ryotaro Okiayu Francesco Bulckaen
Hartia (bambino) Junko Noda Fabrizio De Flaviis
Azalea Emi Shinohara Barbara De Bortoli
Rai Katsumi Toriumi Fabrizio Manfredi
Mariabell Satsuki Yukino Eleonora De Angelis
Bagup Kayo Kubota Luciano De Ambrosis (ep. 1-3)
Angelo Nicotra (ep. 24)
Fiena Yui Horie Perla Liberatori
Batlaf Masaharu Sato Nino Prester
Kiriranshelo Yumiko Nakanishi Daniele De Carolis
Killing Doll Daisuke Sakaguchi Roberto Gammino
Stephanie Sakiko Tamagawa Tiziana Avarista (ep. 9-10)
Domitilla D'Amico (ep. 20-24)
Maris Akiko Yajima Flavio Aquilone
Lulu Saori Suzuki Eva Padoan
Flameheart Takehito Koyasu Christian Iansante
Rocks Row Ikuo Nishikawa Gianni Musy
Tistini Anna Rita Pasanisi
Kocks Kenji Nojima Simone Crisari
Shaster Daisy Yoshiko Okamoto Aurora Cancian
Padre Roberto Draghetti
Anziani della torre
della zanna
Sergio Graziani
Giorgio Lopez
Dario Penne
Mario Mastria
Mario Milita

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del DVD dell'edizione italiana
Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
GiapponeseItaliano
Orphen (24 episodi)
1Il mio nome è Orphen
「我が名はオーフェン」 - Wa ga na wa Ōfen
3 ottobre 1998
29 giugno 2004
2Il terrore dell'agosto insanguinato
「血の八月の恐怖」 - Chi no hachigatsu no kyōfu
10 ottobre 1998
6 luglio 2004
3Amici, unitevi al mio viaggio
「我が旅立ちに集え仲間達」 - Wa ga tabidachi ni tsudoe nakama-tachi
17 ottobre 1998
13 luglio 2004
4Creatura demoniaca dormi nel mio giardino
「我が花園に眠れ魔物」 - Wa ga hanazono ni nemure mamono
24 ottobre 1998
20 luglio 2004
5La sacerdotessa nel cuore del drago
「ドラゴンに抱かれし巫女」 - Doragon ni idakareshi miko
31 ottobre 1998
27 luglio 2004
6Lupo ulula nel mio bosco
「我が森に吼えろ狼」 - Wa ga mori ni hoero ōkami
7 novembre 1998
3 agosto 2004
7I ruderi di Burtanders
「バルトアンデルスの遺跡」 - Barutoanderusu no iseki
14 novembre 1998
10 agosto 2004
8Il segreto della strega di Tenma
「天魔の魔女の秘密」 - Tenma no majo no himitsu
28 novembre 1998
17 agosto 2004
9La partner dell'antica città sul canale
「運河の都の女(パートナー)」 - Unga no miyako no onna
5 dicembre 1998
31 agosto 2004
10Doll, obbedisci ai miei ordini
「我が命にしたがえ機械(ドール)」 - Wa ga mei ni shitagae dōru
12 dicembre 1998
7 settembre 2004
11La piccola avventura di Reki
「レキの小さな冒険」 - Reki no chīsana bōken
19 dicembre 1998
14 settembre 2004
12Il mio amico uomo gambero
「我が友情の海老男」 - Wa ga yūjō no ebiotoko
26 dicembre 1998
21 settembre 2004
13Ricordi tornate alla mia patria
「我が故郷に帰れ追憶」 - Wa ga kokyō ni kaere tsuioku
9 gennaio 1999
28 settembre 2004
14Pensieri che non si possono superare
「越えられぬ想い…」 - Koerarenu omoi...
16 gennaio 1999
5 ottobre 2004
15Lo stregone sotto la luce lunare
「月下の魔術士」 - Gekka no majutsushi
23 gennaio 1999
12 ottobre 2004
16Di nuovo l'uomo gambero
「海老男ふたたび」 - Ebiotoko futatabi
30 gennaio 1999
19 ottobre 2004
17Il segreto nella spada
「我が剣に秘められし謎」 - Wa ga ken ni himerareshi nazo
6 febbraio 1999
26 ottobre 2004
18Voi due, restituitemi la spada!
「てめえらとっとと剣返せ!」 - Temera totto to ken kaese!
13 febbraio 1999
2 novembre 2004
19I pensieri di ognuno
「それぞれの想い…」 - Sorezore no omoi...
20 febbraio 1999
9 novembre 2004
20Il segreto del colore dell'arcobaleno
「虹色の秘密」 - Nijiiro no himitsu
27 febbraio 1999
16 novembre 2004
21La sacra visione del passato
「聖なる過去の幻影」 - Seinaru kako no gen'ei
6 marzo 1999
23 novembre 2004
22Insicuri occhi blu
「迷える碧き瞳」 - Mayoeru aoki hitomi
13 marzo 1999
23 novembre 2004
23La strega azalea
「魔女アザリー」 - Majo azarī
20 marzo 1999
30 novembre 2004
24La fine del mio viaggio
「我が旅路の終焉」 - Wa ga tabiji no shūen
27 marzo 1999
7 dicembre 2004
Majutsushi Orphen: Revenge (23 episodi)
25Le terme[1]
「我が魂いやせ温泉」 - Wa ga tamashii iyase onsen
2 ottobre 1999
-
26Il segreto delle terme[1]
「裏切りの大浴場」 - Uragiri no daiyokujō
9 ottobre 1999
-
27Il negozio diabolico[1]
「地獄の洋品店」 - Jigoku no yōhinten
-
-
28I rimbalzi dell'amore[1]
「怪奇・愛の波紋」 - Kaiki ai no hamon
-
-
29Svegliati, amore[1]
「目覚めよ、愛しき女」 - Mezame yo, itoshi ki onna
-
-
30L'Uomo Gambero e la Donna Granchio[1]
「海老男、蟹女」 - Ebi otoko, kani onna
-
-
31La rapina[1]
「おつかいの甘いワナ」 - Otsukaino amai wana
4 dicembre 1999
-
32Uccelli! Uccelli! Uccelli![1]
「鳥! 鳥! 鳥?」 - Tori! Tori! Tori?
11 dicembre 1999
-
33A tutta velocità[1]
「音速の貴婦人」 - Onsoku no kifujin
18 dicembre 1999
-
34La montagna delle illusioni[1]
「まぼろしの雪山」 - Maboroshino yuki yama
25 dicembre 1999
-
35Il granchio e il ragazzo[1]
「カニと少年」 - Kani to shōnen
8 gennaio 2000
-
36Il processo[1]
「復讐の大法廷」 - Fukushū no dai hōtei
8 gennaio 2000
-
37La malattia di Lycoris[1]
「風邪になった少女」 - Kaze ninatta shōjo
15 gennaio 2000
-
38La gara di ballo[1]
「えっ!?マジクが…」 - Etsu!? Majiku ga...
22 gennaio 2000
-
39Fuga al chiaro di Luna[1]
「満月の夜の家出」 - Mangetsu no yoru no iede
29 gennaio 2000
-
40La nave di lusso[1]
「熱闘!豪華客船」 - Nettō! Gōkakyakusen
5 febbraio 2000
-
41Il falso Orphen[1]
「出た!にせオーフェン」 - Deta! Nise Ōfen
12 febbraio 2000
-
42Rapsodia di tristezza[1]
「哀しみの子守唄」 - Kanashi mino komoriuta
19 febbraio 2000
-
43Lycoris Neilson[1]
「リコリス・ニールセン」 - Rikorisu Nirusen
26 febbraio 2000
-
44La verità nella tempesta[1]
「嵐の中の真実」 - Arashi no nakano shinjitsu
4 marzo 2000
-
45Majic lo stregone[1]
「魔術士マジク」 - Majutsushi majiku
11 marzo 2000
-
46I ricordi svaniti[1]
「想い、すれ違って…」 - Omoi, sure chigatte...
18 marzo 2000
-
47Io vi scaglio lame bianche di luce![1]
「我は放つ光の白刃」 - Ware ha hōttsu hikari no hakujin
25 marzo 2000
-

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

La serie di Orphen è stata ispirata da una serie di romanzi di Yoshinobu Akita chiamati Majutsushi Orphen Haguretabi. Si tratta di 20 light novel, che hanno fatto da base per la storia della prima serie dell'anime. Dopo i primi 20 volumi, Akita ha creato altri 13 romanzi, dal tono più comico, che rappresentano la conclusione della storia.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiData di prima pubblicazione
Giapponese
Majutsushi Orphen Haguretabi (20 volumi)
1「我が呼び声に応えよ獣」 - Waga yobigoe ni kotaeyo kemono12 maggio 1994[2]
ISBN 4-8291-2564-0
2「我が命にしたがえ機械」 - Waga inochi ni shitagae kikai9 settembre 1994[3]
ISBN 4-8291-2585-3
3「我が胸で眠れ亡霊」 - Waga mune de nemure bōrei11 gennaio 1995[4]
ISBN 4-8291-2608-6
4「我が森に集え狼」 - Waga mori ni tsudoe ōkami19 maggio 1995[5]
ISBN 4-8291-2627-2
5「我が過去を消せ暗殺者」 - Waga kako o kese asashin20 ottobre 1995[6]
ISBN 4-8291-2650-7
6「我が塔に来たれ後継者」 - Waga tō ni kitare kōkei-sha19 aprile 1996[7]
ISBN 4-8291-2680-9
7「我が遺志を伝えよ魔王」 - Waga ishi o tsutaeyo maō20 agosto 1996[8]
ISBN 4-8291-2697-3
8「我が聖都を濡らせ血涙」 - Waga seito o nurase ketsurui20 gennaio 1997[9]
ISBN 4-8291-2729-5
9「我が神に弓ひけ背約者(上)」 - Waga kami ni yumi hike haiyaku-sha (ue)20 giugno 1997[10]
ISBN 4-8291-2750-3
10「我が神に弓ひけ背約者(下)」 - Waga kami ni yumi hike haiyaku-sha (shita)17 ottobre 1997[11]
ISBN 4-8291-2777-5
11「我が夢に沈め楽園(上)」 - Waga yume ni shizume rakuen (ue)24 aprile 1998[12]
ISBN 4-8291-2811-9
12「我が夢に沈め楽園(下)」 - Waga yume ni shizume rakuen (shita)21 ottobre 1998[13]
ISBN 4-8291-2850-X
13「我が運命導け魔剣」 - Waga unmei michibike maken16 aprile 1999[14]
ISBN 4-8291-2883-6
14「我が心求めよ悪魔」 - Waga kokoro motomeyo akuma19 ottobre 1999[15]
ISBN 4-8291-2925-5
15「我が絶望つつめ緑」 - Waga zetsubō tsutsume midori26 aprile 2000[16]
ISBN 4-8291-2964-6
16「我が戦場に踊れ来訪者」 - Waga senjō ni odore raihō-sha18 gennaio 2001[17]
ISBN 4-8291-1319-7
17「我が庭に響け銃声」 - Waga niwa ni hibike jūsei20 agosto 2001[18]
ISBN 4-8291-1368-5
18「我が館にさまよえ虚像」 - Waga yakata ni samayoe kyozō20 marzo 2002[19]
ISBN 4-8291-1416-9
19「我が聖域に開け扉(上)」 - Waga seiiki ni ake tobira (ue)20 marzo 2003[20]
ISBN 4-8291-1502-5
20「我が聖域に開け扉(下)」 - Waga seiiki ni ake tobira (shita)20 settembre 2003[21]
ISBN 4-8291-1557-2
Majutsushi Orphen Mubouhen (13 volumi)
1「てめぇら、とっとと金返せ!」 - Teme~e-ra, tottoto kanekaese!20 febbraio 1996[22]
ISBN 4-8291-2667-1
2「馬鹿は一人でたくさんだ!」 - Baka wa hitori de takusanda!20 giugno 1996[23]
ISBN 4-8291-2685-X
3「お前はいったいなんなんだ!?」 - Omae wa ittai nan'na nda!?18 ottobre 1996[24]
ISBN 4-8291-2709-0
4「顔を洗って出直しな!」 - Kao o aratte denaoshi na!18 aprile 1997[25]
ISBN 4-8291-2735-X
5「あきれてものも言えねえぜ!」 - Akirete mono mo ienē ze!20 gennaio 1998[26]
ISBN 4-8291-2795-3
6「自分がイヤにならねえか?」 - Jibun ga iya ni naranē ka?22 luglio 1998[27]
ISBN 4-8291-2822-4
7「一生ひとりで遊んでろ!」 - Isshō hitori de ason dero!19 gennaio 1999[28]
ISBN 4-8291-2862-3
8「それはいろいろまずいだろ?」 - Sore wa iroiro mazuidaro?12 luglio 1999[29]
ISBN 4-8291-2899-2
9「同情なんていらねえぜ!」 - Dōjō nante iranē ze!14 gennaio 2000[30]
ISBN 4-8291-2939-5
10「なかったことに出来ねえか?」 - Nakatta koto ni dekinē ka?14 luglio 2000[31]
ISBN 4-8291-2982-4
11「もういいかげんあきらめろ!」 - Mō īkagen akiramero!20 febbraio 2001[32]
ISBN 4-8291-1330-8
12「そのまま穴でも掘っていろ!」 - Sonomama ana demo hotte iro!20 novembre 2001[33]
ISBN 4-8291-1393-6
13「これで終わりと思うなよ!」 - Kore de owari to omou na yo!18 ottobre 2003[34]
ISBN 4-8291-1561-0
Majutsushi Orphen Teshitahen (10 volumi)
1「キエサルヒマの終端」 - Kiesaruhima no shūtan24 settembre 2011[35]
ISBN 978-4-904376-69-0
2「約束の地で」 - Yakusoku no ji de25 ottobre 2011[36]
ISBN 978-4-904376-70-6
3「原大陸開戦」 - Hara tairiku kaisen25 novembre 2011[37]
ISBN 978-4-904376-86-7
4「解放者の戦場」 - Kaihō-sha no senjō25 marzo 2012[38]
ISBN 978-4-904376-98-0
5「魔術学校攻防」 - Majutsu gakkō kōbō15 settembre 2012[39]
ISBN 978-4-86472-043-4
6「鋏の託宣」 - Hasami no takusen25 gennaio 2013[40]
ISBN 978-4-86472-097-7
7「女神未来(上)」 - Megami mirai (ue)25 ottobre 2013[41][42]
ISBN 978-4-86472-182-0 (ed. regolare)
ISBN 978-4-86472-181-3 (ed. limitata)
8「魔術士オーフェンはぐれ旅 女神未来(下)」 - Majutsu-shi ōfen hagure tabi megami mirai (shita)25 maggio 2014[43][44]
ISBN 978-4-86472-229-2 (ed. regolare)
ISBN 978-4-86472-228-5 (ed. limitata)
9「魔王編」 - Maō-hen25 novembre 2014[45]
ISBN 978-486472-308-4
10「手下編」 - Teshita-hen25 settembre 2015[46]
ISBN 978-486472-425-8

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del primo volume italiano del manga, raffigurante Cleo Everlasting e Orphen

Il manga è stato scritto da Yoshinobu Akita, illustrato da Yuuya Kusaka e serializzato sulla rivista bimestrale Dragon Magazine edita da Fujimi Shobo, dal 1998 al 2001. La stessa cada editrice ha poi raccolto i vari capitoli in sei volumi tankōbon usciti tra il 25 settembre 1998[47] e il 30 luglio 2001[48].

In Italia la serie è stata pubblicata da Panini Comics sotto l'etichetta Planet Manga nella collana Manga Superstars dal 14 ottobre 2004[49] al 17 marzo 2005[50] a cadenza mensile.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
Orphen (6 volumi)
125 settembre 1998[47]ISBN 4-04-712175-4 14 ottobre 2004[49]
224 dicembre 1998[51]ISBN 4-04-712181-9 11 novembre 2004[52]
329 luglio 1999[53]ISBN 4-04-712195-9 16 dicembre 2004[54]
429 febbraio 2000[55]ISBN 4-04-712222-X 13 gennaio 2005[56]
526 dicembre 2000[57]ISBN 4-04-712251-3 10 febbraio 2005[58]
630 luglio 2001[48]ISBN 4-04-712274-2 17 marzo 2005[50]
Majutsushi Orphen Haguretabi - Wa ga Mei ni Shitagae Doll (4 volumi)
115 marzo 2017[59]ISBN 978-4-04-734528-7 -
231 agosto 2017[60]ISBN 978-4-04-734701-4 -
328 marzo 2018[61]ISBN 978-4-04-735049-6 -
428 marzo 2018[62]ISBN 978-4-04-735050-2 -

Videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Orphen: Scion of Sorcery.

Nel 2000 l'anime Orphen è stato adattato in Orphen: Scion of Sorcery, un videogioco di ruolo per PlayStation 2 pubblicato da Kadokawa Shoten in Giappone e da Activision in Europa e Stati Uniti d'America.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w Traduzione dal titolo giapponese dell'episodio.
  2. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が呼び声に応えよ獣, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  3. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が命にしたがえ機械, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  4. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が胸で眠れ亡霊, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  5. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が森に集え狼, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  6. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が過去を消せ暗殺者, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  7. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が塔に来たれ後継者, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  8. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が遺志を伝えよ魔王, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  9. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が聖都を濡らせ血涙, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  10. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が神に弓ひけ背約者(上), Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  11. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が神に弓ひけ背約者(下), Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  12. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が夢に沈め楽園(上), Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  13. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が夢に沈め楽園(下), Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  14. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が運命導け魔剣, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  15. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が運命導け魔剣, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  16. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が絶望つつめ緑, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  17. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が戦場に踊れ来訪者, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  18. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が庭に響け銃声, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  19. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が館にさまよえ虚像, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  20. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が聖域に開け扉(上), Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  21. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が聖域に開け扉(下), Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  22. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編1 てめぇら、とっとと金返せ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  23. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編2 馬鹿は一人でたくさんだ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  24. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編3 お前はいったいなんなんだ!?, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  25. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編4 顔を洗って出直しな!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  26. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編5 あきれてものも言えねえぜ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  27. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編6 自分がイヤにならねえか?, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  28. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編7 一生ひとりで遊んでろ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  29. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編8 それはいろいろまずいだろ?, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  30. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編9 同情なんていらねえぜ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  31. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編10 なかったことに出来ねえか?, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  32. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編11 もういいかげんあきらめろ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  33. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編12 そのまま穴でも掘っていろ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  34. ^ (JA) 魔術士オーフェン・無謀編13 これで終わりと思うなよ!, Kadokawa Shoten. URL consultato il 15 giugno 2018.
  35. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 キエサルヒマの終端, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  36. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 約束の地で, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  37. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 原大陸開戦【特製小冊子付き初回限定版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  38. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 解放者の戦場【初回限定版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  39. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 魔術学校攻防【初回限定版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  40. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 鋏の託宣【初回限定版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  41. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 女神未来(上)【通常版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  42. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 女神未来(上)【ドラマCD付 初回限定版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  43. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 女神未来(下)【通常版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  44. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 女神未来(下)【ドラマCD付 初回限定版】, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  45. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 魔王編, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  46. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 手下編, Amazon. URL consultato il 17 giugno 2018.
  47. ^ a b (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅1, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  48. ^ a b (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅6, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  49. ^ a b Orphen lo stregone 1, AnimeClick.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  50. ^ a b Orphen lo stregone 6, AnimeClick.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  51. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅2, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  52. ^ Orphen lo stregone 2, AnimeClick.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  53. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅3, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  54. ^ Orphen lo stregone 3, AnimeClick.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  55. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅4, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  56. ^ Orphen lo stregone 4, AnimeClick.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  57. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅5, Kadokawa Shoten. URL consultato il 13 giugno 2018.
  58. ^ Orphen lo stregone 5, AnimeClick.it. URL consultato il 13 giugno 2018.
  59. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が呼び声に応えよ獣 [上], Kadokawa Shoten. URL consultato il 17 giugno 2018.
  60. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が呼び声に応えよ獣 [下], Kadokawa Shoten. URL consultato il 17 giugno 2018.
  61. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が命にしたがえ機械 [上], Kadokawa Shoten. URL consultato il 17 giugno 2018.
  62. ^ (JA) 魔術士オーフェンはぐれ旅 我が命にしたがえ機械 [下], Kadokawa Shoten. URL consultato il 17 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga