Massimo Foschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Foschi interpreta Teotokris in La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa!

Massimo Quinto Foschi (Forlì, 2 gennaio 1938) è un attore e doppiatore italiano celebre quale voce italiana di Dart Fener.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Una delle sue prime apparizioni come doppiatore risale al ridoppiaggio del film Quarto potere di Orson Welles, dove doppiava parecchi personaggi di contorno. Tra i suoi doppiaggi più noti ricordiamo Rutger Hauer in Ladyhawke (1986), Gregory Peck ne Il presagio (1976), Alan Rickman in Trappola di cristallo (1987), Laurence Olivier in Khartoum e Lance Henriksen in Aliens - Scontro finale.

Il suo doppiaggio più celebre è senz'altro quello di Dart Fener nella prima trilogia di Guerre stellari, dove, grazie a una modulazione "robotica" meno invadente della controparte originale (doppiata da James Earl Jones) riesce a infondere ancora più carisma al personaggio[senza fonte]. Nel 2005 è tornato a doppiare Dart Fener nelle scene finali di Star Wars Episodio III - La vendetta dei Sith, mentre nel 2011 e nell'anno successivo, ha doppiato Donald Sutherland, in due ruoli di rilievo, i film The Eagle e Hunger Games.

Oltre che doppiatore, Foschi è anche attore teatrale e cinematografico. In teatro ha partecipato a numerose rappresentazioni. Ha collaborato spesso con Lamberto Puggelli e il Teatro di Roma nonché con quelli di Milano, specialmente il Manzoni. Da diversi anni legge le opere di Omero insieme a Ottavia Piccolo.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il figlio Marco, nato nel 1977, ha seguito le orme del padre svolgendo la carriera di attore e doppiatore.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Teatro (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN64290931 · SBN: IT\ICCU\RAVV\108094 · BNF: (FRcb15044914t (data)