Romulus (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Romulus
PaeseItalia
Anno2020 – in produzione
Formatoserie TV
Generedrammatico, avventura, azione, storico
Stagioni1
Episodi10
Durata60 min (episodio)
Lingua originaleprotolatino
Rapporto2,39:1
Crediti
IdeatoreMatteo Rovere
RegiaMatteo Rovere, Michele Alhaique, Enrico Maria Artale
SceneggiaturaFilippo Gravino, Guido Iuculano, Matteo Rovere
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaVladan Radovic, Giuseppe Maio
MontaggioValeria Sapienza, Marcello Saurino, Gianni Vezzosi
MusicheMokadelic
ScenografiaTonino Zera
CostumiValentina Taviani
TruccoFabiana Cimmino, Veronica Falabella, Teresa Patella, Alessandra Vita
Effetti specialiFranco Galiano
ProduttoreGiovanni Stabilini, Marco Chimenz, Francesca Longardi, Riccardo Tozzi, Matteo Rovere
Produttore esecutivoNils Hartmann, Sonia Rovai
Casa di produzioneSky Studios, Cattleya, Groenlandia, ITV Studios
Prima visione
Dal6 novembre 2020
Alin corso
Rete televisivaSky Atlantic

Romulus, reso graficamente ROMVLVS, è una serie televisiva italiana del 2020 creata da Matteo Rovere.[1]

La serie, divisa in dieci episodi ed ambientata nell'VIII secolo a.C., narra le vicende precedenti alla nascita di Roma[1] e non ha nessun collegamento col film del regista Rovere Il primo re.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Intorno all'VIII secolo a.C. nel Lazio antico, trenta popoli facenti parte della Lega Latina erano guidati da Numitor, re di Alba Longa. Dopo un lungo periodo di siccità e conseguentemente di carestia, la guida del re viene messa in dubbio e sottoposta al giudizio degli Dei, che ne sanciscono l’esilio. I suoi nipoti, i Fratelli gemelli Yemos ed Enitos sono i suoi diretti successori, ma Amulius, fratello minore del re, spinto anche dalla sete di potere sua e di sua moglie Gala, organizza in segreto l'assassinio dei gemelli. Enitos resta ucciso dallo stesso Amulius, ma Yemos riesce a fuggire e a nascondersi nella foresta. Amulius diventa re ed incolpa Yemos dell'uccisione del fratello Enitos. Ma il capo della Tribu di Gabi, Ertas, non crede alla versione del re, manifestando i suoi sospetti apertamente. Dopo pochi giorni dalla sua fuga nella foresta, Yemos si imbatte in un gruppo di giovani ragazzi della tribu dei Luperci, mandati nella foresta per dimostrare di essere uomini. Fra questi vi è un giovane schiavo di nome Wiros, che Yemos inizierà a difendere dalla protervia dei compagni. Durante una spedizione nella foresta, Wiros uccide un compagno che voleva strangolarlo. Fuggì poco dopo con Yemos ma dei mercanti li catturarono avendo riconosciuto il nipote del re. Durante la notte, una misteriosa e terrificante tribù che vive nei boschi e che venera la dea Rumina, la dea dei lupi, attacca l'accampamento dei mercanti uccidendoli tutti. Risparmiamo però Wiros che portava il loro simbolo sul corpo. Decidono di fare lo stesso con Yemos che lo aveva sempre protetto. Wiros scopre di essere stato membro di quella tribù da bambino e la predisposizione di Yemos a proteggere il suo amico, determina il loro sodalizio anche con la tribù. Il loro legame sarà la scintilla che li condurrà a fronteggiare e sovvertire l'ordine in cui sono cresciuti. Nel frattempo, la figlia di Amulius, Ilia, lascia le vestali ed inizia un duro addestramento per diventare una guerriera consacrando il suo destino nella vendetta della morte di Enitos che ha amato in segreto fin dalla tenera età. La caccia aperta a Yemos inizia con l’uccisione del re di Gabi per mano della stessa Ilia. Ertas venne accusato di nascondere in segreto Numitor e sua figlia Silvia, la madre dei gemelli. Venne decapitato e il Villaggio messo a ferro e fuoco alla ricerca degli esiliati che nel frattempo vengono portati via da Lausus, figlio di Ertas, che li condurrà in un villaggio a 20 miglia per nasconderli dall'esercito di Alba Longa.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 10 2020

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie propone una ricostruzione molto fedele della società arcaica, eseguita con l'aiuto di archeologi e storici, come Andrea Carandini, Paolo Carafa e Valentino Nizzo, che lavorano sulla mitografia e sulla genesi del mito attraverso gli elementi plastici.[3]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora della serie è stata composta dai Mokadelic, mentre la sigla d'apertura, interpretata da Elisa, è la cover del brano Shout.[2]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer della serie è stato diffuso il 28 agosto 2020.[1][4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata presentata in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2020 il 23 ottobre 2020, dove è avvenuta la proiezione dei primi due episodi[5], e trasmessa su Sky Atlantic e distribuita in streaming su Now TV a partire dal 6 novembre 2020.[6][4][1]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 29 ottobre 2020, viene pubblicata da HarperCollins una trilogia di romanzi che amplia l'universo narrativo, un progetto crossmediale inedito per l'Italia;[2] scritti da Luca Azzolini, i volumi si intitolano Romulus: Libro I - Il sangue della lupa (29 ottobre 2020), Romulus: Libro II - La regina delle battaglie (novembre 2020) e Romulus: Libro III - La città dei lupi (gennaio 2021).[2][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Valentina D'Amico, ROMULUS: IL TEASER TRAILER DELLA SERIE DI MATTEO ROVERE, A NOVEMBRE SU SKY E NOW TV, su Movieplayer.it, 28 agosto 2020. URL consultato il 28 agosto 2020.
  2. ^ a b c d Antonella Nesi, Su Sky 'Romulus' e il caos prima di Roma, su Adnkronos, 4 novembre 2020. URL consultato l'8 novembre 2020.
  3. ^ Romulus, la serie epica di Rovere sulla nascita di Roma, su ANSA, 4 novembre 2020. URL consultato il 10 novembre 2020.
  4. ^ a b 'Romulus', Matteo Rovere torna a Roma, tra la natura e gli dei, su la Repubblica, 28 agosto 2020. URL consultato il 28 agosto 2020.
  5. ^ Romulus, in anteprima alla Festa del Cinema di Roma i primi due episodi della serie tv, Sky TG24, 23 ottobre 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  6. ^ Romulus, ecco il trailer della serie diretta da Matteo Rovere, Sky TG24, 10 ottobre 2020. URL consultato il 10 ottobre 2020.
  7. ^ HarperCollins pubblicherà una trilogia ispirata a “Romulus”, su HarperCollins. URL consultato l'8 novembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]