Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kōkū Jieitai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Japanese Air Self-Defense Force)
Jump to navigation Jump to search
航空自衛隊
Kōkū Jieitai
Forze di Autodifesa Aeree
Flag of the Japan Air Self-Defense Force.svg
Descrizione generale
Attiva1º Luglio 1954 - oggi[1]
NazioneGiappone Giappone
Servizioaeronautica militare
Dimensione50 324 effettivi (2017)[2]
805 aeromobili di cui 380 caccia (2017)[2]
Sito internethttp://www.mod.go.jp/asdf/English_page/
Parte di
Comandanti
GeneraleYoshinari Marumo (2017)[3]
Simboli
CoccardaRoundel of Japan.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Kōkū Jieitai (航空自衛隊?)(in italiano: Forze di Autodifesa Aeree), internazionalmente conosciuta anche nella sua dizione inglese Japan Air Self-Defense Force ed abbreviata JASDF, è l'attuale aeronautica militare del Giappone e parte integrante delle forze armate giapponesi.

Dopo la conclusione della seconda guerra mondiale ed il trattato di pace che impediva al Giappone di ricostituire delle forze armate a scopi offensivi, venne creata come servizio a sé stante, mentre nel passato il Giappone non aveva mai avuto un'arma aerea indipendente. Infatti, fino al 1945, i gruppi di volo dipendevano dall'esercito o dalla marina.

Due F-15J della JASDF al decollo in formazione.
RF-4E giapponesi alla base aerea di Yokota.
Mitsubishi F-2 alla base aerea di Hamamatsu.
Un C-130H.
Un E-767 AWACS delle JASDF alla base aerea di Komaki.

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2017)[4]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Mitsubishi F-2 Giappone Giappone cacciabombardiere
conversione operativa
F-2A
F-2B
62[4][5]
20[4][5]
Previsti 94, di cui 4 prototipi.
Mitsubishi F-2 at Guam (modified).jpg
McDonnell Douglas F-4 Phantom II Stati Uniti Stati Uniti cacciabombardiere
aereo da ricognizione
F-4EJ kai
RF-4EJ
54[4][6]
17[4][6]
140 F-4E e 14 RF-4E consegnati a partire dal 1972.[7] Nel 1984 fu varato il programma F-4EJ Kai (Kai sta per modificato) e 96 F-4EJ ricevettero il radar Doppler a impulsi AN/APG-66J (al posto dell'APQ-120), nuovo computer centrale, Head-Up Display Kaiser, IFF Hazeltine AN/APZ-79, sistema di navigazione inerziale Litton LN-39, nuovo complesso di allarme radar J/APR-6.[7] Anche l'RF-4EJ (RF-4EJ-Kai) venne aggiornato, anche se, date le differenti esigenze, il radar che era l'APQ-99, fu sostituito con l'APQ-172.[7]17 dei 29 F-4EJ non aggiornati furono trasformati in RF-4E-Kai, che mantenevano intatte le capacità di combattimento, e si distinguevano dai ricognitori originali perché non avevano la J nella denominazione come i ricognitori originali.[7]Al luglio 2017 ne risultano in servizio 71 esemplari.[4][6]
Japan air self defense force Mitsubishi F-4EJ Kai Phantom II 302SQ RJAH.JPG
McDonnell Douglas F-15 Eagle Stati Uniti Stati Uniti cacciabombardiere
conversione operativa
F-15J
F-15DJ
155[4][5]
45[4][5]
2 F-15J e 12 F-15DJ In parte costruiti negli Stati Uniti ed in parte assemblati in Giappone.
McDonnell Douglas (Mitsubishi) F-15J Eagle, Japan - Air Force AN2185379.jpg
Lockheed Martin F-35 Lightning II Stati Uniti Stati Uniti cacciabombardiere F-35 7[8][4] 42 ordinati.[4] I primi 4 F-35A prodotti a Fort Worth, saranno seguiti da ulteriori 38 che saranno assemblati su licenza dalla Mitsubishi a Nagoya.[9]
F-35A from the Japan Air Force.jpg
Aerei AEW ed AWACS
Grumman E-2 Hawkeye Stati Uniti Stati Uniti AWACS E-2C
E-2D
13[4][10]
0
4 E-2D Advanced Hawkeye ordinati che saranno consegnati a partire dal 2018.[11][12][10] Il 12 ottobre 2018 il Giappone ha annunciato che acquisirà 9 E-2D dagli Stati Uniti oltre ai 4 che ha già ordinato, con l'ordine formalizzato entro fine anno.[13] 13 E-2C consegnati ed in servizio al gennaio 2018.[12][10][14]
Grumman E-2C Hawkeye (G-123), Japan - Air Force AN1609499.jpg
Boeing E-767 Stati Uniti Stati Uniti AWACS E-767 4[4][10][12] 4 consegnati e tutti in servizio al novembre 2017.[10]
E-767 Japan AWACS 112010.jpg
Aerei per impieghi speciali
Kawasaki EC-1 Giappone Giappone aeromobile per la guerra elettronica
aereo test
EC-1B
C-1FTB
1[15][4]
1
JASDF Kawasaki EC-1 Aoki-2.jpg
NAMC YS-11 Giappone Giappone aeromobile per la guerra elettronica
ELINT
YS-11EA
YS-11EB
4[15][4][12]
NAMC YS-11EB (YS-11A-305), Japan - Air Force AN1722042.jpg
NAMC YS-11FC Giappone Giappone Ispezioni di volo YS-11FC 1
Flight Check Squadron YS-11.jpg
British Aerospace BAe 125 Regno Unito Regno Unito Ispezioni di volo
Ricerca e soccorso
U-125
U-125A
3
26[16][4]
Japan air self defense force Raytheon U-125A RJNK.JPG
Aerei per rifornimento in volo
Boeing KC-767 Stati Uniti Stati Uniti Rifornimento in volo KC-767J 4[4] 4 ordinati.
JASDF KC-767 (97-3603) departs RIAT 14thJuly2014 arp.jpg
Lockheed KC-130 Hercules Stati Uniti Stati Uniti Rifornimento in volo KC-130H 1[4]
JASDF KC-130H(85-1080) at Komaki Air Base March 13,2016 02.JPG
Boeing KC-46 Pegasus Stati Uniti Stati Uniti Rifornimento in volo KC-46J 0 3 ordinati a dicembre 2017 con consegna nel 2020.[17][18][19][20]
Aerei da addestramento
Kawasaki T-4 Giappone Giappone aereo da addestramento avanzato T-4 201[4]
Japan Air Self-Defence Force Kawasaki T-4 Aoki-1.jpg
Fuji T-7 Giappone Giappone aereo da addestramento basico T-7 49[4]
JASDF Fuji T-7 (1).jpg
NAMC YS-11NT Giappone Giappone addestramento alla navigazione YS-11NT 2[4] JASDF YS-11NT(92-1156) in Komaki Base 20140223.JPG
Aerei da trasporto
Kawasaki C-2 Giappone Giappone aereo da trasporto C-2A 5[21][22][23] 5 aerei in servizio al febbraio 2018.[21][22][23] Ordinati 30 esemplari.[24]
JASDF XC-2(18-1202) at Gifu Air Base October 25, 2015 b.JPG
Boeing 747 Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto VIP 747-400 (Japanese Air Force One/Two) 2
Boeing 747 20-1101 Forza Aerea Xapón 2.jpg
Boeing 777 Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto VIP 777-300ER 1[25] 2 Boeing 777-300ER ordinati nel 2014 e consegnati entro fine 2018, che andranno a sostituire entro il 2020 i due Boeing 747 utilizzati per il trasporto presidenziale.[25]
Gulfstream IV Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto VIP U-4 5[4]
Gulfstream Aerospace U-4 Gulfstream IV (G-IV-MPA), Japan - Air Force AN2238446.jpg
Kawasaki C-1 Giappone Giappone aereo da trasporto tattico C-1A 20[4]
JASDF Kawasaki C-1 Aoki-1.jpg
Lockheed C-130 Hercules Stati Uniti Stati Uniti aereo da trasporto tattico C-130H 14[4]
Lockheed C.130H of the Japanese Air Self Defence Force at Nagoya Komaki-NKM, Japan, 75-1078.jpg
NAMC YS-11 Giappone Giappone aereo da trasporto YS-11P 1[4]
Japan Air Self-Defence Force NAMC YS-11P (YS-11-105) Aoki-1.jpg
Textron Citation 680A Stati Uniti Stati Uniti Ispezioni di volo (indeciso) 0 2 ordinati 2017.[26]
Elicotteri
Mitsubishi UH-60J Stati Uniti Stati Uniti SAR UH-60J 36[16] 3 UH-60J furono costruiti negli Stati Uniti. I restanti UH-60J furono invece assemblati dalla Mitsubishi. Un esemplare è andato distrutto il 17 ottobre 2017.[16]
Japan air self defense force Mitsubishi UH-60J KIJ.jpg
Boeing CH-47 Chinook Stati Uniti Stati Uniti elicottero da trasporto CH-47J 17[4] Costruiti dalla Kawasaki.
JASDF Kawasaki CH-47 (3).jpg

Aeromobili ritirati[modifica | modifica wikitesto]

aeromobili futuri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "JAPAN AIR SELF-DEFENCE FORCE", su aviation-report.com, 6 dicembre 2016, URL consultato il 14 marzo 2017.
  2. ^ a b "TOP 12 MOST INTERESTING AIR FORCES AROUND THE WORLD", su defenceaviation.com, 21 febbraio 2017, URL consultato il 19 marzo 2017.
  3. ^ (EN) Teleconference between General Marumo, CoS, Koku-Jieitai, and USAF leadership (PDF), su mod.go.jp, p. 1. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y (EN) World Air Force 2018 (PDF), su Flightglobal.com, p. 21. URL consultato il 6 giugno 2018.
  5. ^ a b c d Subscription Plans[collegamento interrotto].
  6. ^ a b c "Gli ultimi Phantom II" - Aeronautica & Difesa" N. 369 - 07/2017 pag. 9
  7. ^ a b c d "Samurai Phantoms, ovvero gli F-4 del Giappone" - Aeronautica & Difesa N. 372 - 10/2017 pp. 50-53
  8. ^ "JAPAN DEPLOYS SECOND F-35A TO MISAWA AIR BASE", su janes.com, 18 maggio 2018, URL consultato il 18 maggio 2018.
  9. ^ "Opportunità per l'F-35 nel Sud-est Asiatico?" - Aeronautica & Difesa" N. 354 - 04/2016 pag. 21.
  10. ^ a b c d e "FIRST E-2D FOR JAPAN MAKES MAIDEN FLIGH", su janes.com, 16 novembre 2017, URL consultato il 16 novembre 2017.
  11. ^ "E-2D per il Giappone" - "Rivista italiana difesa" N. 10 - 10/2018 pag. 14
  12. ^ a b c d "Primo E-2D Advanced Hawkeye giapponese" - "Aeronautica & Difesa" N. 375 - 01/2018 pag. 71
  13. ^ "JAPAN TO BUY NINE MORE E-2D AIRCRAFT FROM THE UNITED STATES", su janes.com, 12 ottobre 2018, URL consultato il 12 ottobre 2018.
  14. ^ "Il Giappone ordina l'E-2D Advanced Hawkeye", Aeronautica & Difesa" N. 351 - 01/2016 pag. 79.
  15. ^ a b "VIA AI TEST DEL NUOVO VELIVOLO ELINT GIAPPONESE", su portaledifesa.it, 21 febbraio 2018, URL consultato il 21 febbraio 2018.
  16. ^ a b c "FOUR JASDF PERSONNEL MISSING FOLLOWING UH-60J HELO CRASH OFF COAST OF SHIZUOKA PREFECTURE", su janes.com, 18 ottobre 2017, URL consultato il 18 ottobre 2017.
  17. ^ "CONSEGNE DAL 2020 PER I NUOVI TANKER GIAPPONESI", su analisidifesa.it, 25 marzo 2018, URL consultato il 29 marzo 2018.
  18. ^ "Giappone. L'Air Self-Defence Force ordina tre KC-46A" - Aeronautica & Difesa" N. 376 - 02/2018 pag. 74
  19. ^ "BOEING SCORES BIG WITH F-15, KC-46 CONTRACTS WITH FOREIGN MILITARIES", su defensenews.com, 23 dicembre 2017, URL consultato il 25 dicembre 2017.
  20. ^ "JAPAN SIGNS FOR KC-46A TANKER", su janes.com, 27 dicembre 2017, URL consultato il 27 dicembre 2017.
  21. ^ a b "Il budget della Difesa giapponese" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2018 pp. 76-77
  22. ^ a b "JAPAN POSITION C-2 TRANSPORT AIRCRAFT FOR EXPORTS", su janes.com, 9 ottobre 2017, URL consultato il 9 ottobre 2017.
  23. ^ a b "JASDF DEPLOYS C-2 TRANSPORTS TO MIHO AIR BASE", su janes.com, 3 aprile 2017, URL consultato il 8 aprile 2017.
  24. ^ "L'aereo cargo giapponese Kawasaki C-2 è appena stato dichiarato operativo" - "Aeronautica & Difesa" N. 366 - 4/2017 pag. 77
  25. ^ a b "JAPAN RECEIVES NEW AIR FORCE ONE", su ainonline.com, 22 agosto 2018, URL consultato il 25 agosto 2018.
  26. ^ "Defense Programs and Budget of Japan" 12/2016 pag.13, Ministero della Difesa.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 9271 9266