Daniel Dennett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniel Dennett a Venezia nel 2006

Daniel Clement Dennett, detto Dan (Boston, 28 marzo 1942), è un filosofo, logico e psicologo statunitense, specializzato in settori di ricerca appartenenti alle scienze cognitive, quali filosofia della mente, psicologia cognitiva, psicolinguistica e intelligenza artificiale. Nelle vesti di filosofo della scienza è autore, insieme a Douglas Hofstadter, dell'opera L'Io della mente.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È docente di filosofia e direttore del Centro per gli studi cognitivi dell'Università Tufts. Ha frequentato l'Università di Harvard e quella di Oxford, dove è stato allievo di Gilbert Ryle e Willard Van Orman Quine, e ha insegnato all'Università della California, a Pittsburgh, a Oxford e alla École Normale Supérieure di Parigi. Nelle sue ultime ricerche si occupa di coscienza, filosofia della mente e intelligenza artificiale, ed è noto per aver creato il concetto di sistema intenzionale, oltre che per i suoi contributi alle fondamenta concettuali della biologia evolutiva, attraverso i quali ha avallato le tesi di Richard Dawkins (come quest'ultimo, Dennett è ateo[1]).

È stato presidente dell'American Philosophical Association e il 12 ottobre 2011 ha ricevuto il premio Mente e Cervello «per i suoi fondamentali studi sulla natura della coscienza, e per aver contributo ad ancorare la filosofia della mente alla ricerca empirica e ai principi della biologia evolutiva».[2]

Teoria della mente[modifica | modifica wikitesto]

Come teorico della mente Dennett appartiene alla corrente logico-funzionalista, la quale, all'interno delle scienze cognitive e della filosofia della mente, vede il funzionamento della mente come caratterizzata fondamentalmente da funzioni di tipo logico e computazionale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

In italiano
In inglese
  • Brainstorms: Philosophical Essays on Mind and Psychology (MIT Press 1981) (ISBN 0-262-54037-1)
  • Elbow Room: The Varieties of Free Will Worth Wanting (MIT Press 1984) (ISBN 0-262-04077-8)
  • The Mind's I (Bantam, Reissue edition 1985, con Douglas Hofstadter) (ISBN 0-553-34584-2)
  • Content and Consciousness (Routledge & Kegan Paul Books Ltd) (ISBN 0-7102-0846-4)
  • The Intentional Stance (MIT Press) (ISBN 0-262-54053-3)
  • Consciousness Explained (Back Bay Books 1992) (ISBN 0-316-18066-1)
  • Darwin's Dangerous Idea: Evolution and the Meanings of Life (Simon & Schuster) (ISBN 0-684-82471-X)
  • Kinds of Minds: Towards an Understanding of Consciousness (Basic Books 1997) (ISBN 0-465-07351-4)
  • Brainchildren: Essays on Designing Minds (MIT Press 1998) (ISBN 0-262-04166-9)
  • Freedom Evolves (Viking Press 2003) (ISBN 0-670-03186-0)
  • Sweet Dreams: Philosophical Obstacles to a Science of Consciousness (Jean Nicod Lectures) (Bradford Books 2005) (ISBN 0-262-04225-8)
  • Breaking the Spell: Religion as a Natural Phenomenon (Penguin Group 2006) (ISBN 0-670-03472-X)
  • Neuroscience and Philosophy: Brain, Mind, and Language (Columbia University Press 2007) ISBN 978-0-231-14044-7, co-authored with Max Bennett, Peter Hacker, and John Searle
  • Science and Religion (Oxford University Press 2010) ISBN 0-199-73842-4, co-authored with Alvin Plantinga
  • Intuition Pumps And Other Tools for Thinking (W. W. Norton & Company – May 6, 2013) ISBN 0-393-08206-7
  • Caught in the Pulpit: Leaving Belief Behind (Pitchstone Publishing — December, 2013) ISBN 978-1634310208 co-authored with Linda LaScola
  • Inside Jokes: Using Humor to Reverse-Engineer the Mind (MIT Press – 2011) ISBN 978-0-262-01582-0, co-authored with Matthew M. Hurley and Reginald B. Adams, Jr.
  • From Bacteria to Bach and Back: The Evolution of Minds (W. W. Norton & Company – February 2017) ISBN 978-0-393-24207-2

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN99825560 · ISNI (EN0000 0001 1938 1526 · SBN IT\ICCU\CFIV\104964 · LCCN (ENn81089168 · GND (DE119351900 · BNF (FRcb120370629 (data)