Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bulma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bulma
Bulma.png
Bulma in Dragon Ball: Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi!!
UniversoDragon Ball
Nome orig.ブルマ (Buruma)
Lingua orig.Giapponese
Alter ego
  • Bulma del Futuro (controparte deceduta per mano di Black nel futuro alternativo di Trunks del Futuro)
AutoreAkira Toriyama
EditoreShūeisha
1ª app.20 novembre 1984
1ª app. inBulma e Son Goku
Interpretata da
Voce orig.Hiromi Tsuru (1986-2017)
Voci italiane
SpecieUmana
SessoFemmina
EtniaTerrestre
Luogo di nascitaForse Giappone

Bulma (ブルマ Buruma?) è un personaggio immaginario della serie di manga ed anime Dragon Ball.

È una ragazza bella, intelligente, ma anche un po' testarda, che all'inizio della storia crea il Dragon Radar per localizzare le sfere del drago. Parte, dunque, per cercare le sfere imbattendosi nel protagonista Son Goku e dando inizio alla storia del manga e dell'anime. Successivamente, dopo una lunga relazione con Yamcha, Bulma si sposerà con il vecchio rivale di Goku, Vegeta.

In giapponese, il suo nome è la storpiatura della parola bloomers (ブルマー burumaa?), i pantaloncini corti che le ragazze usano per fare ginnastica poiché la pronuncia delle due parole è molto simile.

Ispirazione e creazione[modifica | modifica wikitesto]

Bulma si basa sia sull'altro personaggio di Toriyama, la Principessa del manga Dragon Boy,[1] che sul monaco Sanzang, il co-protagonista del celebre racconto Il viaggio in Occidente.[2] Le somiglianze tra Bulma e quest'ultimo personaggio sono molto evidenti:

  • Bulma intraprende il viaggio alla ricerca delle sfere, mentre Sanzang per cercare dei sutra.
  • Sia Bulma che Sanzang sono dei personaggi che non combattono e preferiscono nascondersi, lasciando gli scontri ai loro compagni.
  • Bulma e Sanzang utilizzano dei sotterfugi per farsi ubbidire rispettivamente da Olong e Sun Wukong. Nel caso di Olong, Bulma gli dà con l'inganno una caramella speciale che, al comando vocale "Pi...Pi...Pi...." (nel manga dice semplicemente "Popò, popò!"), causa una forte dissenteria[3], simile alla corona indossata da Sun Wukong nel romanzo originale che si restringe mano mano che il monaco recita un mantra.

Nella realizzazione del manga, Toriyama aveva pensato a Pinchi come primo nome da dare a Bulma, ma lo scartò in un secondo momento.[4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bulma del presente[modifica | modifica wikitesto]

Dragon Ball[modifica | modifica wikitesto]

Bulma è la figlia del Dr. Brief e di sua moglie, senza nome.[5] È sorella minore di Tights la protagonista femminile del manga Prequel di Dragon Ball Jaco the Galactic Patrolman. All'inizio del manga e dell'anime, Bulma comincia la ricerca delle sfere del drago attraverso l'uso di un precisissimo radar di sua invenzione: il Dragon Radar. Bulma trovò la prima sfera del drago nella sua soffitta e, documentandosi, scoprì che, una volta riunite tutte le sfere del drago, si può evocare un drago magico di nome Shenron che è in grado di esaudire un desiderio.[3] Bulma si mette, dunque, alla ricerca delle sfere per esaudire il suo desiderio: trovare l'uomo dei suoi sogni.[3]

Durante la ricerca, Bulma incontra uno strano bambino di nome Son Goku e, impressionata dalla forza di quest'ultimo, lo convince a partire con lei.[3] Durante il viaggio, Goku e Bulma incontrano diversi personaggi come il bandito Yamcha, i due mutaforma Olong e Pual;[6][7] essi, inizialmente ostili, diventano successivamente degli alleati nel corso della ricerca delle sfere e aiutano il duo contro Pilaf e i suoi scagnozzi, intenzionati a recuperare le sette sfere per chiedere al drago il desiderio di diventare i padroni del mondo. Alla fine, Pilaf viene sconfitto, ma le sfere si disperdono sulla Terra.[8] Nel corso del viaggio trascorso alla ricerca delle sfere, Bulma si innamora di Yamcha,[9] con la quale farà coppia fissa fino all'arco di Namecc. Nel corso della storia, Bulma assiste a tutti i tornei Tenkaichi, facendo il tifo per i suoi amici, in particolare per Goku con cui pian piano condivide un vero e proprio affetto fraterno, anche nelle situazioni più difficili.

Dragon Ball Z[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli scontri con Vegeta e Nappa che hanno portato alla morte di Yamcha, Jiaozi, Tenshinhan e Piccolo (e con lui Dio e così le sfere del drago), Bulma parte con Gohan e Crilin alla ricerca delle sette sfere del drago sul pianeta Namecc per resuscitare gli amici.[10] Sul pianeta, però, il gruppo è costretto a combattere contro i guerrieri comandati dal perfido tiranno Freezer, che intende usare le sfere per diventare immortale. Anche Bulma è costretta ad affrontare alcuni guerrieri di Freezer in diversi episodi filler, riuscendoli a vincere con l'astuzia.[11] Successivamente, sempre nell'anime, Bulma incontra per caso il capitano Ginew, appena sconfitto da Goku e compagni e sotto le sembianze di un ranocchio namecciano. Attraverso un dispositivo per parlare costruitogli dalla stessa Bulma, Ginew usa la sua tecnica speciale, Sdoppiamento (in originale Body Change) per scambiare il suo corpo con quello della ragazza.[12] Quando Ginew decide di usare la sua tecnica su Piccolo, Gohan impedisce lo scambio lanciando Bulma nel corpo della rana sulla traiettoria del raggio dello "Sdoppiamento" e facendo ritornare la ragazza nel suo corpo e Ginew in quello del ranocchio (tuttavia questo incontro avviene solo nell'anime).[13] Bulma ritorna sulla Terra grazie al terzo desiderio del drago Polunga, prima che il pianeta Namecc esploda a causa dello scontro tra Goku e Freezer.[14] In seguito raccoglie le sfere namecciane per riportare prima in vita le vittime di Nappa e Vegeta, e in seguito per trasferire i namecciani su un altro pianeta (dopo averli ospitati a casa sua per circa un anno).[15]

Dopo un po' di tempo inizierà una lunga relazione con Vegeta,[15] con il quale avrà un figlio, Trunks[16]. Inoltre, con l'aiuto di suo padre, Bulma ripara C-16, danneggiato gravemente da Cell. Successivamente, Bulma viene uccisa da Majin Bu quando il demone rosa elimina quasi tutti i presenti nel palazzo del Dio,[17] per poi essere riportata in vita assieme al resto dell'umanità tramite un desiderio espresso con le sfere del drago.[18] In seguito all'arco di Bu, avrà con Vegeta una figlia, Bra, che apparirà brevemente al termine dell'arco.[19]

Dragon Ball GT[modifica | modifica wikitesto]

In Dragon Ball GT, Bulma costruisce la nuova astronave per Goku, Trunks e Pan diretti nello spazio.[20] Il suo intervento sarà importante per Baby (che la possiede, inducendola ad aiutarlo nel realizzare i suoi piani malvagi). Infatti, grazie a Bulma, Baby si trasformerà in uno scimmione mettendo in difficoltà Goku trasformato in un Super Sayan 4.[21] Sarà di utilità anche per Vegeta, che grazie a un macchinario da lei costruito riuscirà a trasformarsi in Super Saiyan 4 anche senza il bisogno di farsi ricrescere la coda.[22] Alla fine della storia (dopo la sconfitta di Ii Shenron e la partenza di Goku), sono passati esattamente 40 anni dal primissimo incontro con Goku, e Bulma ha 56 anni.[23]

Dragon Ball Super[modifica | modifica wikitesto]

In Dragon Ball Super vengono raccontati gli eventi accaduti sei mesi dopo la sconfitta di Majin Bu. Bulma, dopo aver fatto una breve vacanza con Trunks e Vegeta in un resort, organizza il suo compleanno. Invita tutti i suoi amici nella sua nave per festeggiare l'evento, festeggiamenti che precipiteranno con l'arrivo sulla terra del dio della distruzione Bills. In seguito assiste allo scontro tra Goku, trasformato in Super Saiyan God, contro il Dio della Distruzione Bills. Lo scontro termina con la vittoria del Dio ma decide di risparmiare la Terra se ogni volta che giunge sul pianeta Bulma gli prepara pietanze gustose.

Bulma decide di accontentare la richiesta e insieme a Whis frequenta i migliori ristoranti del paese. In seguito riceve la visita di Jaco, agente della pattuglia spaziale che l'avverte dell'arrivo di Freezer sulla Terra. Bulma contatta gli altri per prepararsi allo scontro e si reca sul campo di battaglia per assistere e incita Jaco a partecipare alla lotta.

Dopo la sconfitta di Freezer, Bulma viene invitata ad assistere al torneo indetto da Bills e Champa, Dei della Distruzione del Settimo e Sesto Universo che mettono in palio le Super Sfere del Drago. Bulma con l'aiuto di Jaco si reca dal Sommo Zuno per scoprire ogni informazione utile riguardo alle Super Sfere del Drago. Dopodiché crea un super radar del drago per localizzare le sfere, che a quanto pare sono grandi come pianeti. Quando la squadra di Bills vince il torneo, Bulma localizza la sfera e permette a Bills di esprimere il desiderio, ovvero, creare una Terra anche nell'universo di Champa.

Tempo dopo avverte Goku e Vegeta del ritorno di Trunks del futuro. Questi spiega il motivo del suo viaggio e del nemico da cui è fuggito di nome Goku Black, che è uguale a Goku. Nel manga Bulma ricarica la macchina del tempo con un carburante speciale che aveva recentemente sviluppato, mentre nell'anime la macchina del tempo viene distrutta da Black che era giunto momentaneamnete nel loro presente dal futuro, quindi Bulma ripara la macchina del tempo che in principio apparteneva a Cell. Solo nella serie animata, Bulma viaggia nel futuro assistendo alla battaglia di Goku, Vegeta e Trunks contro Zamasu, che verrà eliminato da Zen'ō insieme a tutto il multiverso del futuro, mentre Bulma e gli altri si porteranno in salvo con la macchina del tempo tornando al suo presente, infine saluta Trunks che decide di fare un altro viaggio nel futuro con la macchina del tempo.

Tempo dopo, Bulma rimane incinta per la seconda volta. Quando ormai manca poco per partorire, Whis con i suoi poteri fa nascere la bambina senza causare dolore a Bulma. Ella chiama sua figlia Bra. Così facendo Vegeta può partecipare al Torneo del Potere senza preoccupazioni.

Bulma del futuro[modifica | modifica wikitesto]

Dragon Ball Z[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro alternativo del Trunks del futuro, Bulma è l'unica superstite della strage dei cyborg 17 e 18 insieme a suo figlio e a Gohan. In questa versione indossa sempre un camice bianco e i capelli sono leggermente più lunghi. È molto seria e sembra aver perso il suo lato da ragazzina immatura. Dopo la morte di Gohan, Bulma decide di costruire una macchina del tempo per permettere a suo figlio Trunks di tornare nel passato per avvertire i Guerrieri Z della minaccia dei cyborg. Quando Trunks ritorna nel suo tempo sconfigge i cyborg e Cell ristabilendo la pace nel futuro.

Dragon Ball Super[modifica | modifica wikitesto]

In Dragon Ball Super la Terra viene messa a soqquadro da un nuovo nemico di nome Black, che è completamente uguale a Goku. Bulma decide di far ritornare nel passato Trunks per chiedere aiuto ai Guerrieri Z in modo da affrontare Black ma Bulma dopo un anno riesce a ricaricare la macchina del tempo per un solo viaggio. Sul luogo giunge Black e uccide la Bulma del futuro di fronte a Trunks.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Aspetto fisico[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto di Bulma nell'anime è leggermente diverso da quello del manga. Nella versione cartacea, i suoi capelli hanno una colorazione fucsia (un po' più scuri di quelli di suo figlio Trunks)[3] mentre nell'anime sono azzurri (turchesi in tempi più recenti).[24] Cambia pettinatura e taglio molto spesso, e non indossa mai lo stesso vestito. È di statura media, con un fisico snello e ha il seno e i fianchi di forme generose.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Bulma è una ragazza intelligente, testarda, fifona, viziata, vanitosa e anche molto egoista. È proprio l'egoismo che non le permette di cavalcare la Kintoun.[25] Un'altra caratteristica di Bulma è il suo essere estremamente ingenua. In un'occasione si infatua di Zarbon, pur sapendo che quest'ultimo è un subordinato di Freezer.[26] Nel corso della serie, Bulma cambia radicalmente, arrivando a preoccuparsi non solo per sé stessa ma anche per gli altri e diventando molto più coraggiosa. In un'occasione, ad esempio, decide di raggiungere il luogo di atterraggio di Freezer e di suo padre quando questi giungono sulla Terra per vendicarsi di Goku.[27] Dopo la sconfitta di Freezer, fino al suo ritorno, Bulma ospita Vegeta alla Capsule Corp, anche se all'inizio non sono in buoni rapporti. Bulma, tuttavia, riesce a farsi rispettare dal Saiyan, al punto tale che quest'ultimo diviene completamente docile in sua presenza come fa osservare Yamcha.[28] Proprio con quest'ultimo comincia una lunga relazione a partire dalla prima serie, poi conclusasi a causa dei continui litigi dei due, ma soprattutto anche a causa dell'immaturità di Yamcha.[29] In Super si dimostra essere anche una maestra del ricatto, soprattutto con Jaco, riprendendo dai tempi di Olong.

Abilità tecnologiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della serie Bulma si rende artefice di alcune invenzioni:

  • Ha creato il Radar del Drago[3]
  • Ha inventato un orologio in grado di miniaturizzare l'utilizzatore.
  • Bulma del Futuro (la sua controparte del futuro) ha inventato una macchina del tempo.[30]
  • Partendo da dei componenti elettronici di recupero, costruisce prima un robot spia volante, poi un telefono.
  • Nell'anime costruisce un dispositivo capace di permettere a Ginew, sotto forma di rana, di parlare la lingua umana.[12]
  • In Dragon Ball GT, nell'arco di pochi giorni costruisce l'astronave che permette a Goku, Trunks e Pan di viaggiare nello spazio.[20]
  • In Dragon Ball GT, posseduta da Baby, sfruttando delle antenne paraboliche del pianeta Plant si dimostra in grado di concentrare le onde Bluetz provenienti dalla Terra su un unico fuoco, nonostante fosse un piano improvvisato.[21]
  • In Dragon Ball GT, analizzando quanto accaduto su Plant, riesce a costruire un macchinario in grado di generare delle onde Bluetz che permettono a un saiyan di trasformarsi in Oozaru anche se privo di coda.[22]

Oltre a ciò, ha dimostrato le sue abilità in altri modi:

  • È stata perfettamente capace di comprendere il funzionamento dello scouter di Radish in pochi secondi e di riprogrammarlo nel corso di una notte.[31]
  • È stata in grado di riprogrammare il computer dell'astronave del figlio di Kattatsu in modo da poterlo utilizzare parlando la lingua terrestre.
  • È stata capace di costruire delle copie delle battle suit dei saiyan partendo da quelle di Vegeta e Gohan.[32]

Bulma e Muten[modifica | modifica wikitesto]

Il Maestro Muten le fa più volte proposte indecenti, sperando proprio che la frivolezza della giovane aiuti. La prima avviene quando, in cambio di una sfera del drago, Muten chiede di vedere le sue mutandine e lei acconsente alzandosi la vestaglia. Bulma, però, non sa che Goku gliele aveva sfilate durante il sonno e per sbaglio si mostra nuda (nel manga, la vignetta rappresenta Bulma vista da dietro e Muten con lo sguardo stupito verso il lettore).[33] La seconda accade quando bisogna spegnere l'incendio del castello dello Stregone del toro, ex-allievo di Muten e possessore di una sfera del drago. Muten richiede a Bulma per lo spegnimento dell'incendio di poter toccare il suo seno. La ragazza accetta ma a insaputa del vecchietto costringe Olong a trasformarsi in sé stessa e sarà lui a rispettare il patto, facendo anche qualcosa in più.[34][35][36]

Censure[modifica | modifica wikitesto]

La serie televisiva italiana è stata censurata molte volte da Mediaset in parti che potevano sembrare erotiche. Bulma è presente in molte di queste parti censurate:

Quando Yamcha deve combattere contro il guerriero invisibile di Uranai Baba, Crilin escogita un modo per sconfiggere l'avversario. Posiziona Bulma davanti al Maestro Muten e il volto di questo rivolto verso l'area di combattimento, Crilin all'improvviso abbassa il top di Bulma scoprendo, così, il suo seno e creando una forte epistassi al vecchietto. Il sangue va tutto sull'uomo invisibile che diventa così visibile e Yamcha lo colpisce vincendo l'incontro.[37] Questo taglio di censura nella serie italiana quindi non fa capire perché Muten perda sangue dal naso.[38]

All'inizio della serie Dragon Ball, Bulma fa la doccia e viene spiata per sbaglio da Yamcha[39] o quando Bulma è nella vasca da bagno e le si vede buona parte del seno mentre parla con Goku. Ancora, quando Goku tasta le mutandine di Bulma mentre lei dorme e togliendole scopre che le donne sono diverse dagli uomini.[40]

È stata eliminata anche la scena in cui il Maestro Muten le chiede in cambio di una sfera di poter vedere le sue mutandine e l'uomo vede anche le parti intime della ragazza. Nel manga e nella versione integrale dell'anime si vede Bulma da dietro che alza la vestaglia mostrando, quindi, il posteriore al lettore. Questa è una delle poche volte che una censura è stata applicata anche sul manga e non solo sull'anime.[33][41] Nell'anime inizialmente si era deciso di modificare la richiesta di Muten facendogli dire di voler vedere le gambe della ragazza, ma nonostante tutto la scena rimaneva comunque erotica e Mediaset ha deciso pertanto di eliminarla.

Un'altra scena censurata è quella in cui il Maestro Muten chiede a Bulma di regalargli l'orologio che rimpicciolisce in cambio di una capsula-sottomarino che serve a Goku e Bulma e per trovare una sfera del drago sott'acqua. Bulma glielo consegna, poi dice che di dover andare in bagno. Quando il Maestro Muten poco dopo rientra in casa, si rimpicciolisce ed entra di nascosto, passando dalla fessura della porta, in bagno dove Bulma sta facendo i suoi bisogni. In questo modo, il Maestro Muten può vedere le sue parti proibite, ma la ragazza aveva già finito e si riveste. Come se non bastasse il Maestro cade nel WC ed esce dal tombino sulla spiaggia tutto bagnato.

Un'altra puntata censurata di Dragon Ball è quando Goku e Bulma incontrano per la prima volta il maialino Olong trasformato in un mostro gigantesco che rapisce le fanciulle per prenderle in sposa, quest'ultimo per piacere a Goku travestito da donna si trasforma in un bell'uomo e Bulma vedendolo perde completamente la testa sporgendo in fuori il busto e dicendogli la circonferenza del suo seno (85 cm), subito dopo Olong immagina di palpare i seni di Bulma, anche se lui li immagina più grandi delle dimensioni reali e per l'appunto mentre dice che potrebbe affondare in 85 cm.[42]

Diverse altre scene minori in cui Muten esterna i suoi pensieri libidinosi verso Bulma sono state riscritte modificando e riadattando i testi.

Nell'anime italiano, tuttavia, Bulma è comunque protagonista di alcuni filler dallo sfondo sexy, per esempio, a bordo della navicella sulla quale Bulma, Crilin e Gohan si dirigono verso il pianeta Namecc, Bulma appare vestita per una lunga serie di episodi solamente in canottiera e slip. In uno di questi episodi a causa di una turbolenza della navicella Crilin cadrà di faccia in mezzo alle gambe scoperte di Bulma suscitando l'ira di quest'ultima che affermerà (erroneamente) di perdonarlo solo perché è un bambino. Durante la sua permanenza sul pianeta alieno, inoltre si crea una casa e mentre si sta facendo un bagno in questa casa chiama suo padre che gli annuncia l'arrivo di Goku, rendendola tanto felice da farla alzare in piedi nuda nella vasca dalla gioia, anche se le sue parti intime non si vedono poiché ricoperte dalla schiuma.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Emmy Rossum, interprete di Bulma nel film Dragonball Evolution.

Bulma compare nel film live action Dragonball Evolution ed è interpretata da Emmy Rossum.[43] Qui, Bulma è la figlia del proprietario della Capsule Corp. ed ha alle spalle un dottorato in bionica applicata, con una laurea in armamenti a mano. Costruisce lei stessa il Dragon Radar (come nel manga) e aiuta Goku nella ricerca delle sette sfere del drago; come la Bulma originale inizia una relazione sentimentale con Yamcha. Nel film, i capelli di Bulma sono castani, ma una ciocca azzurro-verde è una citazione del colore originale. Nel romanzo Dragonball Evolution, uscito in edicola a marzo 2009, prima, quindi, dell'uscita nei cinema dell'omonimo film, il suo cognome è diventato Enchanto, mentre nel film si chiama Brief.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Daizenshuu 2: Story Guide,  p. 46
  2. ^ Daizenshuu 2: Story Guide,  pp. 261-264
  3. ^ a b c d e f Dragon Ball,  vol. 1, cap. 1
  4. ^ Daizenshuu 2: Story Guide
  5. ^ Dragon Ball,  vol. 6, cap. 69
  6. ^ Dragon Ball,  vol. 1, cap. 5
  7. ^ Dragon Ball,  vol. 1, cap. 7
  8. ^ Dragon Ball,  vol. 2, cap. 20
  9. ^ Dragon Ball,  vol. 2, cap. 23
  10. ^ Dragon Ball,  vol. 21, cap. 245
  11. ^ Dragon Ball Z, episodi 59-60
  12. ^ a b Dragon Ball Z, Episodio 89
  13. ^ Dragon Ball Z, Episodio 91
  14. ^ Dragon Ball,  vol. 27, cap. 324
  15. ^ a b Dragon Ball,  vol. 28, cap. 329
  16. ^ Dragon Ball,  vol. 28, cap. 337
  17. ^ Dragon Ball Z, episodio 260
  18. ^ Dragon Ball,  vol. 42, cap. 513
  19. ^ Dragon Ball,  vol. 42, cap. 518
  20. ^ a b Dragon Ball GT, episodio 2
  21. ^ a b Dragon Ball GT, episodio 36
  22. ^ a b Dragon Ball GT, episodio 59
  23. ^ Dragon Ball GT Perfect Files vol.2L'eta dei personaggi, pag.74-75
  24. ^ Dragon Ball, episodio 1
  25. ^ Dragon Ball,  vol. 1, cap. 4
  26. ^ Dragon Ball,  vol. 23, cap. 267
  27. ^ Dragon Ball,  vol. 28, cap. 330
  28. ^ Dragon Ball Z, Episodio 118
  29. ^ Dragon Ball,  vol. 28, cap. 335
  30. ^ Dragon Ball,  vol. 28, cap. 334
  31. ^ Dragon Ball,  vol. 18, cap. 209
  32. ^ Dragon Ball,  vol. 32, cap. 375
  33. ^ a b Dragon Ball,  vol. 1, cap. 3-4
  34. ^ Dragon Ball,  vol. 1, cap. 11
  35. ^ Dragon Ball,  vol. 2, cap. 12-15
  36. ^ Dragon Ball, episodio 8
  37. ^ Dragon Ball,  vol. 9, cap. 100-101
  38. ^ Dragon Ball, episodio 71
  39. ^ Dragon Ball, episodio 6
  40. ^ Dragon Ball, episodio 2
  41. ^ Dragon Ball, episodio 3
  42. ^ Dragon Ball, episodio 4
  43. ^ Dragonball: parla Emmy Rossum, in Bad.Taste.it, BadTaste, 26 dicembre 2007.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Akira Toriyama, Dragon Ball, Tokyo, Shūeisha, 1984-1995, ISBN non esistente.
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga