Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mr. Satan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mr. Satan
Mrsatan.jpg
Mr. Satan in Dragon Ball: Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi
Universo Dragon Ball
Nome orig. ミスター・サタン (Misutā Satan)
Lingua orig. Giapponese
Autore Akira Toriyama
Editore Shūeisha
1ª app.
1ª app. in Weekly Shōnen Jump (1992)
  • Manga: capitolo 393
  • Anime: episodio 173 (Dragon Ball Z)
Voci orig.
Voci italiane
Sesso Maschio
Abilità
  • Forza, resistenza e velocità elevate (superiori all'umano medio)
  • Abile combattente di arti marziali

Mr. Satan (ミスター・サタン Misutā Satan?) è un personaggio delle serie manga ed anime Dragon Ball e Dragon Ball Super, scritti dal mangaka Akira Toriyama e disegnati rispettivamente da Toriyama e Toyotaro, oltre che della serie animata What if Dragon Ball GT. In un'intervista, Toriyama affermò che, se dovesse ridisegnare Dragon Ball, sceglierebbe come personaggio principale Mr. Satan, per la sua comicità.[1]

Toriyama ha rivelato che il vero nome di Mr. Satan è Mark (マーク?), anagramma di akuma ("demone", "diavolo").[2][3] Nell'adattamento anime degli Stati Uniti, per via delle presunte implicazioni sataniche del nome del personaggio, fu ribattezzato "Hercule".

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto di Mr. Satan cambia molto a seconda della situazione: quando deve mettersi in mostra o in previsione di un combattimento in cui può dare prova della sua forza, è alto e con un fisico possente; quando invece è spaventato o quando comunque riveste un ruolo comico diventa molto più basso e con una testa enorme, caricaturale; con un'espressione sbalordita in volto.

La personalità di Mr. Satan tende a cambiare nel corso della storia: durante il Cell game era molto sicuro di sé e particolarmente arrogante. Nonostante ciò, quando il campione si trova a fronteggiare nemici come Cell e Majin Bu fa la figura del vigliacco e simula malesseri per evitare il confronto con mostri troppo superiori alle sue capacità. Ciò nonostante, ha un senso dell'onore e di guerriero combattente, dimostrato nell'avere aiutato C-16 ad avvicinarsi a Cell consapevole che avrebbe potuto rischiare di morire.

Di seguito, nell'arco di Majin Bu, prende atto della forza superiore dei guerrieri e comincia a rivestire ruoli più comici. Diventa anche molto disponibile e se prima cercava ogni tipo di scusa per non partecipare alla lotta contro i più forti, invece ora collabora nel suo piccolo: va a lui il merito di aver "educato" Fat Bu, che prima era incontrollabile e seminava distruzione, e dopo l'esperienza con Mr. Satan diventa più buono e tranquillo, diventando peraltro grande amico del combattente.[4] inoltre quando Kid Bu espelle Good Bu ha inizio un feroce scontro fra i due, nel quale Mr. Satan cerca in ogni modo di aiutare l'amico in difficoltà, rischiando di venire ucciso dal perfido demone. Va poi a lui il merito di aver esortato i terrestri a donare la loro energia spirituale per formare la sfera Genkidama che servirà a sconfiggere Kid Bu, e alla fine sposterà Vegeta (impossibilitato a muoversi a causa delle ferite inflittegli da Kid Bu) dalla traiettoria della sfera, salvandogli di fatto la vita.[5]

Vuole molto bene a sua figlia Videl, ma come la maggior parte dei padri è molto geloso ed obbliga la figlia ad uscire solo con ragazzi più forti di suo padre (conscio del fatto che, essendo campione del mondo, nessuno è più forte di lui).[6]

Similmente prova un affetto totale e incondizionato verso la nipotina Pan, arrivando ad essere iperprotettivo. Stringe anche un rapporto di amicizia con Fat Bu, alla fine di Dragon Ball Z, che durerà fino alla scomparsa di quest'ultimo, durante la lotta contro Baby.[7]

Nella puntata d'esordio sul campo di battaglia del Cell Game, solo nell'anime, egli si avvale di due suoi discepoli: Karoni e Piroshiki, che però verranno ovviamente sconfitti con facilità. Sono tutti accompagnati da Pizza, la manager di Mr. Satan.[8]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dragon Ball Z[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio differente dagli altri, era campione mondiale di wrestling all'epoca del Cell Game, e questo titolo lo rese famoso in tutto il mondo.[9] Partecipa al torneo dove è il primo ad affrontare nel manga (nell'anime è il terzo, in quanto scendono in campo prima i suoi allievi), ma viene sconfitto facilmente da Cell che lo colpisce scaraventandolo in una montagna.[10] Durante lo scontro tra Gohan e Cell, Satan rischia di essere colpito da Cell pur di raccogliere la testa di C-16, dopo che quest'ultimo lo aveva implorato, per poi portarla a Gohan;[11] in questo modo il ragazzo, tramite le parole del cyborg, si trasforma in Super Saiyan 2.[12] Dopo la sconfitta di Cell, Satan, approfittando del fatto che l'energia sprigionata dai combattenti fosse stata così forte da danneggiare gravemente ogni mezzo con cui gli operatori televisivi cercavano di trasmettere il torneo in diretta mondiale, appena il collegamento si ripristina racconta ai mass media di aver ucciso il mostro e di aver salvato il mondo: così fa sorgere il mito della sua invincibilità.[13]

Dopo la falsa vittoria su Cell, Mr. Satan è diventato l'eroe della Terra e in suo onore Orange City, una città nei pressi dello scontro avvenuto con Cell, viene ribattezzata Satan City.[14] Mr. Satan partecipa al torneo di arti marziali, dove affronta prima Trunks (il vincitore del torneo dei giovani), che lo sconfigge con un solo colpo.[15] Tuttavia fa finta di aver perso di proposito per darla vinta ad un bambino.[16] Nel torneo degli adulti, dopo il ritiro di gran parte dei lottatori, viene indetta una battle royal, nel quale gli atleti combattono contemporaneamente.[17] Dopo la sconfitta di tre dei lottatori, Mr. Satan affronta C-18, la quale lo lascia vincere di proposito in cambio di 20.000.000 di zeni, ovvero il doppio del premio originale.[18] Quando Majin Bu fa la sua comparsa e inizia a distruggere le varie città sulla Terra, Mr. Satan si reca nella residenza del demone per eliminarlo attraverso vari stratagemmi, per ripetere il mito di quando sconfisse Cell.[19] In questa occasione riesce a rabbonire il demone rosa, divenendone amico[4], ma dopo che egli viene quasi ucciso da un folle, Majin Bu si divide in due (una parte buona e l'altra malvagia), ritornando ad essere malvagio.[20] Nonostante ciò, il nuovo Majin Bu mantiene un po' della sua vecchia personalità e proprio per questo decide di risparmiare Satan e il suo cagnolino.[21] Inoltre salva Satan anche dallo sterminio dei terrestri.[22] In seguito, Satan viene salvato da Goku dall'esplosione della Terra e teletrasportato sul pianeta dei Kaioshin. Tuttavia, in questa occasione, Satan crede di trovarsi in un sogno, finché non si trova a dover affrontare sul serio Kid Bu.[23] Ed è proprio il suo intervento a far fuoriuscire Majin Bu grasso dal corpo di Kid Bu.[24] Quando Goku si trova a dover caricare la Genkidama ("Energia Sferica" nella versione italiana) per sconfiggere Kid Bu, Mr. Satan si rende utile, prima incitando gli abitanti della Terra a prestare la loro energia a Goku[25] e poi salvando Vegeta, che era svenuto e che rischiava di venire travolto dall'energia di Goku.[5] Alla fine, Mr. Satan rimane amico di Majin Bu anche in seguito, e si offre di ospitarlo a casa sua.[26]

Dragon Ball Super[modifica | modifica wikitesto]

In Dragon Ball Super, ambientata sei mesi dopo la sconfitta di Majin Bu, come promesso ospita a casa sua Good Bu e riceve un premio di 100 milioni di zeni per aver mantenuto la pace nel mondo. Mr. Satan si reca da Goku per regalargli il denaro come premio per aver sconfitto Majin Bu. Successivamente viene invitato alla festa di compleanno di Bulma sulla sua nave. Assiste poi allo scontro tra Goku, trasformato in Super Saiyan God, contro il Dio della Distruzione Beerus. Tempo dopo, gli effetti dello scontro tra il saiyan e il dio li hanno sentiti su tutta la Terra e Mr. Satan, ancora una volta, fa credere agli abitanti del pianeta di essere stato lui a combattere contro la divinità.

Assiste poi come spettatore al torneo indetto tra Beerus e Champa, Dei della Distruzione del Settimo e Sesto universo.

Solo nella serie animata, assisterà al torneo preliminare a quello del Torneo del Potere contro i guerrieri del 9° Universo che verranno battuti. Sarà lui ad avvertire Goku che Majin Bu non prenderà parte al Torneo del Potere dato che è entrato in un letargo dal quale non si risveglierà entro un paio di mesi

Dragon Ball GT[modifica | modifica wikitesto]

In Dragon Ball GT vive ancora con Fat Bu finché questi non si unisce a Ub, ed è uno dei pochi a non essere controllato da Baby in quanto aveva chiesto a Bu (che aveva espulso l'ovulo) di assorbirlo per nascondersi dentro il suo corpo.

In seguito, Satan decide di indire un torneo, il cui vincitore sarà proclamato suo successore. Alla fine giunge in finale con Ub, il quale lo lascia vincere sotto esortazione di Majin Bu, ancora presente nel corpo del ragazzo.[27] Negli scontri con i guerrieri usciti dal Regno degli Inferi, viene salvato da Pan dalla furia del Generale Lilde.

Alla fine della serie, assiste alla partenza di Goku con il Drago Shenron, dopo la sconfitta dei draghi malvagi.[28]

Abilità[modifica | modifica wikitesto]

Mr. Satan non ha una forza paragonabile a quella di Goku e dei suoi compagni, ma è molto più forte rispetto ai normali terrestri. Infatti, durante le sue apparizioni, riesce a distruggere molte mattonelle impilate a mani nude, con un colpo solo[29] e trascina quattro pullman legati insieme con la sola forza fisica, riuscendo anche a perforarne la fiancata con un pugno.

Egli è molto abile nelle arti marziali e dispone di una forza e di una velocità notevole. Tuttavia non è in grado di utilizzare il ki, e quindi nemmeno di volare. Sua figlia, invece, riuscirà a raggiungere questo obiettivo tramite un allenamento con Gohan.[30] La tecnica leggendaria utilizzata da Mr. Satan nei suoi scontri è il Calcio Dinamite, ovvero un semplice calcio volante che colpisce il volto dell'avversario. Questa tecnica viene utilizzata per la prima volta da Satan durante lo scontro con Cell, rivelandosi però completamente inutile contro il cyborg.[31] Durante la sua prima apparizione si è rifiutato di credere nelle reali capacità dei Guerrieri Z (come volare, lanciare sfere di energia, spostarsi a velocità supersoniche), rivelando ai media che quelle abilità fossero semplicemente dei trucchi.[32]

Bee[modifica | modifica wikitesto]

Bee (ベエ Bee?) è il cane di Mr. Satan, che avrà un ruolo decisivo nell'arco di Majin Bu. Viene curato da Bu, al quale si affeziona molto e contribuisce a risvegliare l'animo buono del demone. In seguito un folle che, inebriato del fatto che è uno dei pochi sopravvissuti sulla Terra, è certo di poter uccidere Majin Bu, gli sparò. Inizialmente sembra ucciso e Majin Bu, anche se riesce a curarlo in tempo, si infuria talmente tanto da espellere in un colpo solo la sua parte malvagia, con la quale ingaggia un aspro duello. Nelle successive apparizioni rimane tra le braccia di Satan che cerca di proteggerlo dalle infuriate battaglie.

Dopo la vittoria contro Kid Bu viene rivisto anni dopo al 28° Torneo Tenkaichi, molto più grosso e cresciuto, che abita insieme a Mr. Satan[33]. In Dragon Ball GT compare solo in un ricordo di Bu, il che fa pensare ad una sua morte (probabilmente di vecchiaia) piuttosto che ad una svista degli autori; tuttavia fa un'apparizione in una delle sigle finali giapponesi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ booklet Dragon Ball Z DVD collection n.34
  2. ^ (JA) Dragon Ball Super Exciting Guide: Character Volume (DRAGON BALL 超エキサイティングガイド?), Shueisha, 3 aprile 2009, pp. 91–95, ISBN 978-4-08-874804-7.
  3. ^ Toriyama rivela il vero nome di Mr. Satan!, animeclick.it, 28 marzo 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  4. ^ a b Anime Dragon Ball Z, episodio 253
  5. ^ a b Dragon Ball Deluxe, Volume 42 pagina 185
  6. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 37 pagina 143
  7. ^ Anime Dragon Ball GT, episodio 32
  8. ^ Anime Dragon Ball Z, episodio 176
  9. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 33 pagina 117, 118
  10. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 33 pagina 159, 160
  11. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 34 pagina 155-159
  12. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 34 pagina 163
  13. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 35 pagina 121-123
  14. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 36 pagina 4
  15. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 37 pagina 57, 58
  16. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 37 pagina 59
  17. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 38 pagina 88
  18. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 38 pagina 111-119
  19. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 40 pagina 110-121
  20. ^ Anime Dragon Ball Z, episodio 254
  21. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 41 pagina 11-13
  22. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 41 pagina 29
  23. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 42 pagina 125, 126
  24. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 42 pagina 129
  25. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 42 pagina 177
  26. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 42 pagina 200
  27. ^ Anime Dragon Ball GT, episodio 41
  28. ^ Anime Dragon Ball GT, episodio 64
  29. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 33 pagina 152
  30. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 36 pagina 112
  31. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 33 pagina 159
  32. ^ Dragon Ball Deluxe, Volume 33 pagina 138
  33. ^ Dragon Ball Deluxe, vol. 42, pag. 214
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga